Yuzu: proprietà e usi dell’agrume che arriva dall’Oriente

Yuzu, yuzu agrume, frutta esotuca, agrume degli chef

Yuzu (Citrus reticulata o  C. ichangensis) è un agrume, la pianta appartiene alla famiglia delle Rutacee, originario delle aree della Cina e del Tibet, molto utilizzato in Giappone. Recentemente è stato riscoperto perché alcuni chef di fama internazionale hanno iniziato ad utilizzarlo come ingrediente delle loro ricette.

Com’è Yuzu e le sue caratteristiche

Ha le dimensioni di un mandarino ed attualmente viene coltivato principalmente in Giappone, Corea e Cina. Ha un sapore aspro, per cui generalmente non viene mangiato così com’è come molti altri agrumi. La sua scorza di colore giallo-verde è irregolare. Il frutto è difficile da spremere perché contiene poco succo e grossi semi. Il suo profumo è intenso, il suo sapore dolce, delicato e gradevole. Chi l’ha assaggiato lo descrive come un mix complesso di lime, limone e toni dolci del mandarino.

Può essere utile sapere che Yuzu ha un grado elevato di acidità, Ph 2.7, che lo rende inadatto a chi soffre di reflusso e di gastrite.

Poiché ha un profumo intenso, la sua scorza e il succo (non abbondante) sono adatti all’uso in cucina per aromatizzare in cucina.  Pare che questo frutto sia nato da un incrocio fra il mandarino selvatico cinese e una varietà di limone.

In Europa e in Italia lo Yuzu non è ancora molto conosciuto, ma se ne inizia a parlare in quanto il profumatissimo frutto ha destato l’attenzione di alcuni chef di fama internazioale che l’hanno scelto come ingrediente delle loro ricette dolci o di pesce. Il famoso chef francese Pierre Hermè, ad esempio, lo utilizza per profumare i Macarons.

Yuzu proprietà e benefici

Ricco di vitamina C e di polifenoli, lo Yuzu, come molti degli altri agrumi, è un utile sostegno per le difese immunitarie ed quindi utile per prevenire raffreddori e influenze, specie durante l’inverno. Ha anche una buona concentrazione di minerali tra cui calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, selenio rame, zinco.

L’alta presenza di polifenoli, insieme all’abbondante vitamina C, esplica un’azione antinfiammatoria, antiage, antibatterica e antitumorale. Questo agrume aiuta a preservare la vista e il sistema cardiocircolatorio. Inoltre nell’utilizzo cosmetico può proteggere la pelle dai radicali liberi. E possiamo continuare con proprietà disinfettanti, digestive, ed altre ancora.

Una nota importante

Parliamoci chiaro, abbiamo a disposizione un’ampia varietà di agrumi e il sud dell’Italia, in particolare la Sicilia, produce i ottimi frutti. Siamo sempre alla ricerca di novità e di mode, ed è giusto conoscere anche i nuovi trend. Tuttavia, se desiderate beneficiare delle proprietà nutrizionali e salutistiche di un agrume, potete benissimo ricorrere ad un ottimo frutto italiano, come i classici limone e arancia.

Dove trovarlo

Lo Yuzu fresco è molto difficile da trovare in vendita poiché la maggior parte di questi frutti viene coltivata all’estero e non viene importata su larga scala. È infatti considerato un agrume raro, difficile da coltivare. Per questo è anche costoso.

Nel periodo tra settembre a novembre si potrebbe trovare in alcuni negozi di alimenti asiatici. Altrimenti ci si deve accontentare del succo oppure della scorza congelata, anch’essa da ricercare nei negozi di alimentari orientali presenti nelle grande città.

E’ invece possibile trovare l’olio essenziale, di cui vi parlo più avanti nell’articolo.

Come utilizzare Yuzu in cucina

Yuzu in succo può essere utilizzato come ingrediente di ricette dolci e salate al posto del limone o del lime. Per questo motivo molti chef stanno iniziando ad apprezzarlo, oltre al fatto che è un frutto esotico e che è una assoluta novità nell’affollato panorama dei frutti esotici e non. Il succo ha anche proprietà conservanti (come il succo di limone) ed addensanti.

Utilizzare Yuzu in cucina, come hanno già intuito alcuni chef,  consente di dare un tocco raffinato ed originale ai nostri piatti con un ingrediente alternativo al limone o al lime.

Il succo di Yuzu può, quindi, essere utilizzato:

  • Per aromatizzare i dolci (torte e biscotti)
  • Da aggiungere all’olio (emulsionare) per condire pesce o insalate
  • Come ingrediente della salsa Ponzu, una salsa utilizzata anche in Italia dai ristoranti giapponesi per aromatizzare piatti a base di pesce o di pollo
  • Come ingrediente dei cocktail

In alternativa la sua scorza può essere grattugiata su piatti di pesce.

In aromaterapia in cosmesi

Nella tradizione orientale le proprietà aromatiche e curative dello Yuzu sono state sfruttate anche in ambito cosmetico e nell’aromaterapia. In particolare, l’olio essenziale di Yuzu, che ha proprietà rilassanti e antistress, può essere utilizzato:

  • da diffondere nell’ambiente con l’utilizzo di un diffusore
  • per effettuare massaggi rilassanti unito ad un olio vettore come l’olio di mandorla
  • aggiunto all’acqua del bagno per un bagno rilassante e rigenerante

L’olio essenziale di Yuzu non è facilmente reperibile in Italia. D’altronde molti oli essenziali dei nostri meravigliosi agrumi hanno proprietà simili.

Olio Essenziale di Limone
Ottenuto per pressione a freddo
Le Erbe di Janas
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.