Yoga in gravidanza: benefici per mamme e bambini

yoga gravidanza, natura

Perchè lo Yoga in gravidanza?

Lo Yoga in gravidanza, grazie alla pratica di Asana (posizioni) e  Pranayama (respirazioni) aiuta ad acquisire vitalità e serenità, accompagnando la donna durante tutto il periodo della gravidanza, del parto e del post parto. Molte donne che scoprono i benefici dello yoga in questo momento della loro vita decidono poi di non abbandonarlo più. Con la pratica si impara ad ascoltare se stessi, il proprio corpo, ad accogliere, lasciare e lasciarsi andare, aprirsi e rilassarsi, ad affrontare quindi con consapevolezza non solo il parto, ma tutte le situazioni che la vita ci pone di fronte.
[do_widget_area widget_area=advertisement4]

Chi può farlo e cosa aspettarsi

Lo yoga è adatto a tutti. Durante la gravidanza la  pratica può variare in base alle esigenze e possibilità di ognuna, tenendo sempre presente che il corpo cambia velocemente in questo periodo. È importante quindi notare ad ogni seduta cos’è cambiato e adattare le asana al momento presente. Ci sono comunque delle regole generali da tenere presenti: evitare le posizioni capovolte, non forzare i muscoli addominali, durante i Pranayama non praticare apnea, praticare a stomaco vuoto.

I benefici, mente e corpo in armonia

La pratica yoga ha effetti benefici sul corpo e sulla psiche.

Migliora la capacità respiratoria, rafforza il sistema immunitario, ha un’azione detox sull’organismo, regola la circolazione sanguigna, tonifica il sistema nervoso, ottimizza le funzioni degli organi interni, potenzia e allunga i muscoli, rende le articolazioni mobili e flessibili, allevia i disturbi legati alla gravidanza, riduce lo stress, aumenta la consapevolezza e la percezione del corpo, libera la mente dai pensieri.

La casa del bambino: tra diaframma e pavimento pelvico

Tutti sanno che un pavimento pelvico in salute facilita il parto, non tutti sanno che i due diaframmi, pelvico e respiratorio si muovono insieme. Inspirando il diaframma si abbassa, l’addome si espande e il pavimento pelvico scende, espirando diaframma e pavimento pelvico si sollevano. Il bambino inizia la sua vita immerso in un liquido e cullato dal movimento respiratorio, una respirazione completa e profonda aiuta rilassare la muscolatura perineale e dona al bimbo un dolce massaggio nel grembo materno.

Le tecniche Pranayama permettono attraverso il respiro e la veicolazione del Prana (energia vitale) di aumentare la capacità respiratoria, ossigenare i tessuti, calmare la mente ed entrare in contatto con il perineo, zona spesso bistrattata ma protagonista durante il parto. Alcune Asana invece aiutano a tonificare la muscolatura, rendendola forte, tonica ed aiutando a recuperarne le funzionalità post parto.

Un momento per te e il tuo bimbo

Lo Yoga in gravidanza ( ma non solo) è un momento da dedicare a se stesse, per riconnettere corpo e mente, lasciando fuori dal tappetino stress ed impegni quotidiani. Durante la gravidanza questo è un momento ancora più importante, porta ad ascoltarsi, ed i messaggi che il corpo manda non sono più solo della donna ma anche del bambino. Stando in ascolto e presenti a sé stesse le mamme possono entrare in contatto con il bambino, cominciare a percepirne le esigenze, capire quando si agita e quando si rilassa.

Il corpo cambia velocemente e le sensazioni che si percepiscono cambiano da una settimana all’altra, è il momento di ascoltare, rispettare il corpo ed il sentire di ognuna, ricordando che ogni donna è diversa ed ogni gravidanza unica.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.