Yin e Yang: gli opposti, il loro significato e la loro importanza

0
509
yin e yang, tao

Yin e Yang sono due concetti, così chiamati dall’antica filosofia cinese. Rappresentano gli opposti e complementari della vita: ombra e luce, notte e giorno, freddo e caldo, sotto e sopra. Nascono dall’osservazione che l’intera esistenza si crea dalla danza degli opposti.

Fin dai tempi più remoti, i due poli archetipi della natura furono rappresentati non solo da luminoso e oscuro, ma anche da maschile e femminile, rigido e flessibile, sotto e sopra. Yang, il potere creativo, maschile, forte, era associato al Cielo, mentre Yin, l’elemento femminile e materno, buio, ricettivo era rappresentato dalla Terra. Fritjof Capra

Yin e Yang, la danza degli opposti che crea la vita

In tutto ciò che esiste la danza tra Yin e Yang tende a trovare un suo equilibrio, ovvero la forza Yin cresce fino alla sua massima espansione per lasciare posto alla forza Yang e viceversa. Possiamo osservarlo nell’intera esistenza a partire dal sole con la luna fino ad arrivare a noi, al nostro sistema psicofisico che segue il ritmo della natura. Il mondo orientale ci permette così di percepire la vita come un alternarsi di due polarità.

Non esiste solo il bello o solo il brutto, solo il bene o solo il male, bensì essi esistono insieme e l’uno non esisterebbe senza l’altro.

Yin e Yang nella nostra quotidianità

Anche l’essere umano vive grazie a questa danza. Nel nostro corpo ci sono organi Yin e organi Yang, la cellula stessa contiene i due generi maschile e femminile. I nostri due emisferi cerebrali governano uno la parte destra del corpo che rappresenta la nostra parte maschile, l’altro la parte sinistra che rappresenta la parte femminile. Una parte dona, l’altra riceve.

Annuncio pubblicitario

Se ci osserviamo e ci ascoltiamo possiamo conoscere noi stessi anche sotto questo punto di vista. Percepire noi stessi e il nostro ritmo corporeo e interiore come una danza di opposti e complementari. Il nostro umore, le nostre emozioni, il nostro sentire è un continuo fluttuare tra alti e bassi.

Yin e Yang nell’amore

Platone racconta che l’amore è la ricerca della nostra metà. La leggenda narra che una volta non c’erano i generi maschio e femmina ma uno solo, un androgino con quattro mani e quattro gambe. Il Dio Giove decise di tagliarlo a metà ed è per questo che uomini e donne sono alla ricerca della loro metà… per tornare interi come in origine.

Jung ha definito Anima l’energia femminile presente nella psiche dell’uomo e Animus l’energia maschile presente nella psiche della donna. Animus e Anima sono gli archetipi, le energie simboliche che ci muovono verso l’unione con l’altra metà, il compagno o compagna di vita. Gli archetipi dell’amore.

In amore comprendere queste due forze, ci aiuta a comprendere l’attrazione per il nostro opposto che in parte ci contiene. Ci permette di comprendere che anche l’incontro con l’altro sesso è fatto della danza degli opposti che si integrano e completano.

Il tao

Yin e Yang sono rappresentati nella figura del Tao che significa “la via”. Il Tao è un cerchio rappresentato dalle due forze Yin scura e Yang chiara, entrambe contengono un seme del loro opposto.

tao, yin e yang

Il Cerchio rappresenta il movimento e la continua ricerca di equilibrio. Ci trasmette che nella strada della vita tutto è interdipendente e necessita di equilibrio, tutto è in movimento e in continua trasformazione. Un interessante concetto che può essere applicato ala nostra vita a partire dal nostro stato di salute fino ad arrivare alle nostre relazioni.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.