Waratah: il fiore Australiano del coraggio per fronteggiare le crisi

waratah, fiori australiani, coraggio

Cos’è Waratah

Waratah è un fiore australiano. Si tratta di uno dei rimedi dell’Australian Bush Flowers, un sistema floreale australiano di cui abbiamo parlato nel precedente articolo “Fiori Australiani: cosa sono e come agiscono.”

Questo rimedio, forse il più potente tra i 69 rimedi, deriva da una pianta il cui nome botanico è Telopea speciosissima.

  • Telopea significa “ vista da lontano” con riferimento all’aspetto esteriore del fiore, che risalta e spicca in maniera regale per la forma ed il colore rosso.
  • Speciosissima significa bellissima. Waratah è il suo nome aborigeno e sembra che la popolazione autoctona abbia sempre considerato questo fiore importante: nel 1962 è divenuto emblema ufficiale dello Stato Australiano del Nuovo Galles.

Il fiore Waratah

La pianta può raggiungere i 3 – 4 metri ed ha un fiore rosso fuoco, con un diametro di circa 12 cm.

Annuncio pubblicitario

E’ composto da tanti singoli fiori strettamente raccolti in un’unica infiorescenza arrotondata, circondata da una corona di foglie rosse e lucide, dall’aspetto davvero spettacolare.

Per il suo aspetto il fiore è stato paragonato ad una mano che tiene qualcosa di fragile e prezioso, con un’energia nutriente e protettiva, una sorta di “mano santa”.

Cosa trasmette

Dai commenti delle persone che non avevano mai visto questo fiore, ai seminari di Ian White, quando veniva chiesto di descrivere le sensazioni che le immagini infondevano, uscivano le seguenti parole: calore, energia vitale, protezione, cooperazione, gioia, fiducia e senso di radicamento, forza, tenacia, coraggio e resistenza.

Tutte qualità che di fatto hanno a che fare con la funzione di questo rimedio.

Proprietà dell’essenza

È considerato il fiore della sopravvivenza.

Il rimedio sprigiona tutte le qualità energetiche dell’amore per la vita.

E’ indicato in tutte le situazioni oscure, crisi personali profonde, senso di disperazione e scoraggiamento totale. Utile in tutti quegli eventi dolorosi o sconvolgenti che lasciano abbattuti, prostrati e in preda ad un’intensa sofferenza. Il rimedio infonde il coraggio necessario per reagire, stimola rapidamente la forza d’animo e la capacità di combattere.

Coraggio e potere personale

Durante i momenti di crisi il fiore australiano Waratah porta in primo piano le capacità insite nella persona di far fronte agli eventi, anche i più terribili, e riattiva le capacità di guarigione anche da esperienze del passato. Aiuta in ogni maniera ad amplificare il proprio coraggio e fa attingere a tutte le riserve personali di energia. E’ come se questo rimedio includesse le qualità degli abitanti del bush australiano, cioè la capacità di far fronte con successo a tutti gli eventi avversi o emergenze e la capacità di adattamento.

Sappiamo che la forza del carattere si costruisce sulle sfide della vita.

I buoni alberi da legname non crescono facilmente; quanto più forte è il vento, tanto più resistente è l’albero.  J.W.Marriot

Il tema è quello dell’Amore per la vita, a cui questa essenza riconnette.

Come agisce Waratah

In genere sono sufficienti pochi giorni di assunzione (5 – 7 al massimo). I rimedi floreali sono autoregolanti ma in questo caso l’azione è leggermente diversa: dal momento che è indicato per situazioni di “emergenza” e dà risultati in brevissimo tempo. Per questo motivo rispetto alle altre essenze è preferibile usarla per periodi più brevi. Assieme a Sturt Desert Pea, è considerato l’essenza più potente tra i rimedi Australian Bush, ponendosi come rimedio antidepressivo per eccellenza.

A livello fisico

Ian White nei suoi seminari riferisce che il rimedio è stato sperimentato con successo nei reparti di cardiologia di alcuni ospedali brasiliani, anche come coadiuvante per evitare rigetto nei trapianti. White lo suggerisce per il riequilibrio psicosomatico negli stati di debolezza cardiaca e anche come preventivo del glaucoma, di sostegno alla terapia farmacologica.

Waratah - Fiori australiani - 15 ml
Waratah – Fiori australiani – 15 ml
Coraggio, tenacia, fiducia – Capacità di adattamento e di sopravvivenza
macrolibrarsi

Storie e leggende legate a questo fiore

Gli aborigeni della tribù Tharawal, nella regione di Cronulla a sud di Sydney, si curavano con questo fiore. Ponevano le infiorescenze in una ciotola d’acqua, in modo da estrarre il nettare, e bevevano l’acqua a cui attribuivano

  • effetto rinvigorente e
  • capacità di curare le malattie dei bambini e degli anziani.

La storia di Krubi

E’ molto presente nelle leggende degli aborigeni: in una si narra che una fanciulla di nome Krubi, innamorata di un giovane della tribù, attendeva il suo ritorno dalla caccia ogni giorno e lo riconosceva da lontano per il suo mantello rosso. Un giorno, dopo una battaglia con un’altra tribù, il giovane non fece ritorno e Krabi lo attese sul dirupo di arenaria dove era solita aspettarlo, per ben 7 giorni, inutilmente. Pianse molte lacrime, dai cui rivoli sull’arenaria nacquero fiori. Al settimo giorno si recò sul campo di battaglia, ma non trovò traccia del guerriero e volle morire sul dirupo: in seguito, in quel luogo, scaturirono dei fiori bellissimi, da una pianta con un fusto diritto e forte di una bellezza indescrivibile, proprio come il giovane per cui Krabi era morta. La pianta aveva foglie seghettate e appuntite come una lancia, il fiore era rosso e splendeva: come il rosso mantello del guerriero era visibile da molto lontano.

La leggenda di Burragorang

Un’altra leggenda racconta di questo fiore offerto come proposta di pace da un re della tribù Burragorang al primo governatore bianco, un gesto importante poiché questo era il fiore simbolo nazionale degli aborigeni, e si dice che sia stato l’unico fiore mai raccolto per mostrarlo e donarlo ai colonizzatori bianchi.

Waratah simbolo dell’intero sistema floreale

Questo fiore è stato scelto per simboleggiare l’intera gamma dei fiori Australian Bush dal suo ideatore, che ne sottolinea l’importanza anche dal punto di vista spirituale/animico: “dal punto di vista metafisico ci aspettano molti sconvolgimenti e cambiamenti e molte persone sono colte di sorpresa in questo inizio di secolo, non capendo cosa è in atto, con grandi difficoltà nel fronteggiare le situazioni. Waratah aiuta a trovare la fede e infonde il coraggio e la forza per affrontare questi cambiamenti, quindi è un rimedio molto potente ed estremamente importante”, asserisce Ian White.

Bibliografia

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.