Vivere il presente a pieno lasciando andare il passato

donna cammina, vivere il presente, passato

Vivere il presente pare un concetto scontato, ma non lo è affatto poiché molti di noi restano legati mente e corpo al passato. Chi a un passato recente, la precedente storia d’amore, il precedente lavoro, chi a un passato lontano: il vecchio e storico luogo di vacanza, la situazione famigliare di quando eravamo bambini.

I ricordi della nostra storia

Fin dai tempi antichi l’uomo è solito ricordare, tramandare, memorizzare. La propria storia, le scoperte, i momenti di difficili lezioni da imparare, le gioie e i successi. Ci è sempre piaciuto scrivere, raccontare e da quando è stato possibile, fotografare e poi filmare. Ricordare la storia, la nostra storia, la storia della vita. Ricordare emoziona, ci permette di rivivere momenti importanti, ci permette di evolvere. A patto che si riesca a far nostri i ricordi e ciò che di importante li caratterizza per andare avanti.

La fuga nel passato per non vivere il presente

Spesso i ricordi sono rivissuti con nostalgia, colorati dalle nostre sfumature preferite. Ci sembra che l’incanto di quel ricordo non possa più tornare, che solo quel momento passato ci abbia dato quell’opportunità, quelle emozioni. E là, in quei momenti e luoghi perduti, torniamo e restiamo per molto tempo, soprattutto se il momento presente non ne è all’altezza o non ci appare allettante, positivo, ricco di possibilità.

Voltarsi verso il presente

In realtà non vediamo e viviamo il presente perché siamo girati verso il passato e nel passato vanno le nostre energie ed attenzioni. Basterebbe osservare i nostri pensieri, ascoltarci mentre parliamo.

Quanto tempo ed energia dedichiamo al passato?

Quanto tempo passiamo a rivivere o descrivere nei dettagli eventi passati?

Immaginiamo di riuscire a voltarci verso il presente, a mettere lo stesso tempo ed energia nel qui ed ora. Potremmo vedere le infinite possibilità che abbiamo davanti… e che chiedono solo di essere viste. Se comprendiamo questo possiamo lasciar andare il passato e portare con noi nel presente le lezioni apprese.

Un aiuto naturale, il Fiore di Bach Honeysuckle

Lasciar andare il passato per voltarsi verso il presente non è sempre facile. Possiamo essere orientati al passato per indole oppure perché il presente è al momento difficile, doloroso, vuoto o noioso.

honeysuckle, fiori di bach

Il Dott. Bach ha scoperto un fiore che può ispirarci e guidarci in questo passaggio, Honeysuckle. Lo ha descritto così:

Per coloro che vivono molto nel passato, tempo forse di grande gioia, o nel ricordo di un amico perduto, o di ambizioni mai realizzate. Non si aspettano altra felicità simile a quella già vissuta.

Il fiore Honeysuckle ci suggerisce di voltarci per superare il passato e vivere appieno il presente. Mentre assumiamo l’essenza del Fiore possiamo anche aiutarci con l’affermazione positiva:

“Ciò che amo del passato, vive in me nel presente; la felicità è trascorsa rapida per aspettarmi qui e ora!”

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.