Vitamina K: proprietà per la coagulazione del sangue e salute delle ossa

verdure a foglia verde, vitamina K, vitamina verde

La vitamina K è una vitamina liposolubile, come la vitamina A, la vitamina D e la vitamina E. Come queste viene veicolata nel corpo disciolta nei lipidi, ovvero nei grassi.

Non è tra le vitamine più note, nonostante la sua importanza.

Carenza di vitamina K: rischio emorragie e coagulazione lenta

La sua carenza nell’organismo, infatti, favorisce le emorragie e provoca ritardi nella coagulazione del sangue. Predispone alla perdita di sangue dal naso e dalle gengive, e puo contribuire a provocare la diminuzione della resistenza delle ossa, aumentando il rischio di fratture.

Per chi non lo sapesse, le vitamine, compresa la Vitamina K, sono delle molecole che l’organismo non ha la capacità di produrre ma che sono indispensabili per regolamentare i processi metabolici, pertanto devono essere assunte con l’alimentazione.

Anche questa vitamina dunque, deve essere assunta quotidianamente attraverso i cibi. L’assunzione quotidiana è necessaria perché si accumula solo per un tempo limitato nel fegato, nei polmoni, nel midollo spinale, nell’apparato renale e nelle ghiandole surrenali.

Vitamina K1 e K2

Vitamina K è un termine generale che fa riferimento ad una serie di composti, sia di origine naturale, Vitamina K1 (Fillochinone) e vitamina K2 (Menachinone), che sintetica, la vitamina K3 (Menadione).

La vitamina K1 è di origine vegetale ed è presente in alcuni alimenti (vedi sotto), mentre la vitamina K2 è batterica e  viene prodotta dalla flora intestinale.

Poiché queste vitamine sono sensibili alla luce e all’ossigeno e vengono immagazzinate in piccole quantità dal nostro organismo, è indispensabile l’integrazione continua con la dieta e la produzione da parte dell’intestino.

L’assorbimento delle due vitamine avviene in diverse parti dell’intestino e più precisamente la K1 nell’ileo e la K2 nel colon.

A cosa serve la vitamina k

Tra le principali proprietà di questa vitamina, vi evidenzio le seguenti:

  • Previene le emorragie, consente al sangue di coagularsi in caso di ferite
  • Concorre alla salute ed allo sviluppo delle ossa
  • Permette una crescita regolare del bambino, per questo motivo spesso si somministra questa vitamina ai neonati al fine di prevenire problemi di sanguinamento legati a traumi da parto.

Dove si trova la vitamina verde

Il corretto apporto di vitamina K può essere raggiunto facilmente mediante l’alimentazione seguendo una dieta equilibrata. La sua RDA o Dose Raccomandata Giornaliera è pari a  0,001 mg per Kg di peso. Può essere utile sapere che viene chiamata anche Vitamina Verde, in quanto le verdure a foglia verde come

  • spinaci,
  • lattuga,
  • insalate verdi varie,
  • broccoli,
  • cavolo,
  • cavolini di Bruxelles,
  • cime di rapa,

ne sono particolarmente ricche.

E’ contenuta anche in alcuni cibi di origine animale come uova, latticini e fegato. Un’altra buona fonte di vitamina K è lo yogurt, che consiglio di scegliere al naturale, intero, senza zuccheri o frutta aggiunta.

Soggetti a rischio di carenza di vitamina K

Fortunatamente i casi di carenza da vitamina K sono rari. I soggetti più a rischio sono le  persone che assumono farmaci antibiotici e sulfamidici per lungo tempo (tali farmaci infatti hanno la capacità di interferire con i batteri intestinali), e chi soffre di inadeguato assorbimento intestinale.

Avvertenza

Non consumate quantità eccessive di alimenti ricchi di questa vitamina se state assumendo anticoagulanti.

Articolo aggiornato il 11/1/2019

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.