Vieni Primavera

0
645
fiori, sole, primavera, vieni primavera

Vieni primavera, imprudente e audace amante della terra, dai voce al cuore della foresta!

Vieni in raffiche irrequiete dove i fiori sbocciano improvvisi, fai spuntare nuove foglie!

Scoppia, come una rivolta di luce…

Irrompi nella città rumorosa, libera parole ed energie soffocate, dai forza alla nostra svogliata battaglia e conquista la morte!

Rabindranath Tagore

Tagore (1861-1941) fu poeta, scrittore e filosofo indiano. Fu un grande viaggiatore. Molto vicino all’Occidente, Tagore si propose di conciliare e integrare Oriente ed Occidente. Nobel per la Letteratura nel 1913.

A partire dalla contemplazione della natura Tagore vede in ogni sua manifestazione la permanenza immutabile di Dio. Da qui l’identità tra l’assoluto e il particolare, tra l’essenza di ogni uomo e quella dell’universo.

L’invito a cercare il significato dell’esistenza nella riconciliazione con l’universale percorre tutta la filosofia indiana.

In questo contesto Tagore è stato uno dei maggiori maestri nel XX secolo.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.