Turchese: il colore della comunicazione, del mare

turchese, colore turchese, color turchese, cromoterapia, colori, significato dei colori

Turchese: scopriamo tutte le proprietà e il significato di questo colore.

Vi piace il turchese?

È risaputo che i colori hanno un effetto importante sul nostro stato psicofisico, e grazie alla cromoterapia sappiamo quali sono le indicazioni di uso per i vari colori, sia per scopi terapeutici, sia per consentirci di scegliere i colori adatti per la nostra vita, da indossare, per gli ambienti in cui viviamo e lavoriamo, e ad essere consapevoli del loro effetto su di noi.

Riguardo il color turchese di cui ci occupiamo oggi non esiste un’ampia letteratura specifica, in quanto anche in cromoterapia spesso viene descritto insieme al blu, da cui ovviamente derivano molte sue proprietà.

Il  turchese in breve

Colore freddo, yin, come il blu è affine al quinto chakra, il chakra della gola. Si compone di azzurro e verde, quindi associa l’azione depurativa del verde a quella rilassante e rinfrescante dell’azzurro. Il turchese è il colore dell’inconscio, degli abissi, alcuni lo definisco un colore Atlantideo.  È direttamente collegato alla comunicazione, alla creatività, al concetto di “maestro interiore” ed anche al sentimento. Il delfino poi  simboleggia il turchese perché esprime la libertà, la giocosità nell’oceano, il luogo da cui siamo venuti. Il color turchese aiuta chi ha paura a relazionarsi, a parlare in pubblico, ad esprimere i propri  sentimenti. Il turchese è anche un calmante, sollecita interesse, scioglie la tensione, rende tolleranti, generosi e più giovani e freschi.

La Personalità del soggetto turchese

Calmo e sicuro, comunicativo, vacillante, equilibrato, consapevole, abile ed ottimista ma con una tendenza all’immaturità e all’infantilismo.

Quando è consigliato il color turchese

Indossate il turchese, circondatevi di pietre o scegliete ambienti con oggetti color turchese in tutti i casi seguenti:

  • Durante terapie depurative.
  • Infiammazioni  e sistema immunitario da rinforzare.
  • Agitazione: azione calmante, scioglie le tensioni.
  • Stati post febbrili: il colore turchese svolge sia l’azione depurativa del verde, sia quella rilassante del blu. Nel trattamento di malattie post-febbrili è possibile ricorrere al turchese quando la temperatura è su livelli normali.
  • Iperattività mentale.
  • Intolleranza a persone e situazioni: rende tolleranti, più leggeri, giovani e freschi.
  • Ustioni: il colore turchese è uno tra i costituenti fondamentali della pelle per questo motivo è indicato per alleviare stati di sofferenza da ustione. Stimola la rigenerazione delle cellule epidermiche.
  • Timidezza ed insicurezza: in questi casi è utile, per esempio, indossarlo.
  • Problematiche del sistema endocrino.

Altre caratteristiche del color turchese

Il naturopata tedesco Dietmar Kramer, nel suo libro Terapie Esoteriche dove approfondisce la sua teoria relativa ai fiori di Bach dedica un ampio spazio alla cromoterapia in relazione ai fiori di Bach, e riporta anche un’analisi del turchese, che trovate qui di seguito.

“Nonostante esso possieda meravigliose proprietà terapeutiche, fino ad oggi la cromoterapia ha fatto un uso molto scarso del colore turchese.

Esercita un’azione rinfrescante ed influenza il sistema nervoso calmandolo.

Fa diminuire i sintomi dello stress e della tensione nervosa, rimuove gli stati di spossatezza intellettuale provocati dallo stress e placa i pensieri sovreccitati ed il nervosismo mentale.

E’ di grande aiuto in caso di stanchezza dovuta ad un alto tasso di tossine nel corpo, nonché di mali di testa da stanchezza. Si ritiene che esso sia utile per le scottature solari, perché favorisce la rigenerazione della pelle.”

Kramer continua poi così:

“Quali altre indicazioni, la documentazione parla di alterazioni della tiroide e di quelle provocate dall’elettrosmog. È evidente che queste indicazioni derivano dall’attribuzione di questo colore al chakra della gola. Poiché, però, questa attribuzione non è esatta, le sintomatologie ad essa collegate sono da considerarsi irrilevanti.”

Secondo lo stesso criterio però, in base alla relazione del turchese con il quinto chakra (chakra del collo), viene attribuita a questo colore anche un’azione sulla psiche. Per esempio, la capacità di stimolare le facoltà verbali e la comunicativa schietta.

Terapie esoteriche

Terapie esoteriche

2 volumi

Dietmar Kramer

Compralo su il Giardino dei Libri

 

Il turchese viene messo in relazione con la lucidità di pensiero e con la capacità di espressione creativa. È considerato il colore della auto rappresentazione, che incita alla fantasia ed alla spontaneità.

Coloro che si sentono attratti da questo colore tendono a sfuggire la realtà e si rifugiano nel mondo virtuale della loro fantasia. Tuttavia, tra queste persone troviamo anche alcuni inventori, artisti e personalità altamente creative dotate di forte senso dell’umorismo.

La pietra turchese, storia e simbologia

Il turchese è considerato da alcune culture il talismano delle vergini e delle giovani spose.  Le persone che portano il turchese sono mentalmente aperte, forti e calme.

Proprietà protettive e di guarigione

Questo colore protegge dalla sfortuna e dagli incidenti. Per questo è consigliato agli autisti. Fin dall’antichità, ispirandosi al cielo e all’oceano, molte popolazioni hanno utilizzato questo colore come talismano con particolari proprietà protettive e spesso gli hanno considerato un simbolo di guarigione, fede e verità.  

Amore sincero

Quando viene regalato alla persona amata il turchese è una promessa di un sincero e vero sentimento, puro e stabile. Se il turchese scolorisce o diventa grigio, il suo proprietario e la sua salute potrebbero essere in pericolo.

Quando il turchese appare in sogno è di buon auspicio, se viene trovato porta molta fortuna e nuova vita.

Pietra sacra

Il turchese è un pietra sacra nella cultura tibetana, era inoltre sacro anche in Egitto, come la malachite e ilapislazzuli. Lo era per la cultura persiana, dove simboleggiava la purezza. Per gli Indiani d’America protegge e custodisce  il corpo e l’anima. Gli Zingari indossano questa pietra nell’ombelico, attribuendogli un significato di positività  per tutto.

I Colori Simbolici I Colori Simbolici

Origini di un linguaggio universale

Giovanni D’Aloe

Compralo su il Giardino dei Libri

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.