Tulsi, il Basilico Sacro: proprietà e benefici preziosi

0
1647
basilico sacro, tulsi, tulasi

Il Tulsi o Tulasi appartiene alla famiglia delle Labiateae è originario dell’India da cui prende anche il nome di Basilico Sacro (o Santo) e il soprannome di “regina delle erbe”. Le sue importanti proprietà come erba medicinale sono conosciute fin dall’antichità. Oggi è annoverata tra le piante adattogene più importanti.

La varietà più utilizzata per le sue proprietà è una pianta annuale dai piccoli fiori dal colore diverso a seconda della varietà:

  • Krishna tulsi dai fiori viola chiaro,
  • Vana tulsi dai fiori bianchi.

Tulsi, proprietà

Annuncio pubblicitario

Il Tulsi è ricco di antiossidanti, minerali e un olio essenziale dalle molteplici proprietà. Rinforza le difese immunitarie, contrasta lo stress, favorisce l’assorbimento di ossigeno nel corpo.

Ha proprietà antibatteriche e fungicide, antinfiammatorie e antiossidanti.

È utile nei casi di malattie da raffreddamento come, tosse, raffreddore, febbre e disturbi dell’apparato gastrointestinale. Abbassa la pressione arteriosa, il colesterolo e i livelli di zucchero nel sangue. Protegge dai danni dell’invecchiamento, rinforza la memoria.

È molto utilizzato nella medicina ayurvedica che la definisce una pianta dall’energia molto forte. Secondo questa medicina il tulsi è capace di riportare in equilibrio moltissimi disturbi, donare benessere e vitalità.

Come si assume

Il basilico santo si assume sotto forma di tisana oppure olio essenziale.

Tisana di Tulsi

Per preparare la tisana è necessario lasciare in infusione un cucchiaino per tazza di foglie fresche o essiccate (meglio se provenienti da agricoltura naturale o biologica) per 20 minuti. Se non siete in forma, avete influenza o indigestione potete lasciarlo in infusione per più tempo e berlo più volte al giorno. Se vi piace potete aggiungere alla vostra tisana dello zenzero.

Olio essenziale

L’olio essenziale di Tulsi va utilizzato solo per uso esterno.

Potete aggiungerlo a dell’olio vettore come olio di mandorle dolci o olio di jojoba per massaggiare la parte in disequilibrio (il petto per i disturbi dell’apparato respiratorio etc.). In alternativa potete aggiungerlo nell’acqua di un bagno caldo o nel diffusore di essenze.

Curiosità e suggerimenti

In India è una delle piante più sacre. Una storia induista racconta che Tulsi era una dea devota del signore Vishnu che si reincarnò per l’ultima volta nella pianta Tulsi. In India è simbolo della creazione, di devozione tanto che è presente in ogni casa non come pianta ornamentale ma come pianta divina. Inoltre il legno di Tulsi viene impiegato per creare i Mala, i “rosari” indiani composti da 108 grani utilizzati per cantare i mantra e recitare le preghiere.

Coltivare il basilico sacro il casa

Potete coltivare questa pianta sul balcone: i semi vanno piantati leggermente in superficie e ricordarvi che la pianta cresce nella terra ben drenata, al caldo ed ha bisogno di molta luce. Potete eventualmente create una piccola serra illuminata.

Amma e il basilico santo

Amma, da cui abbiamo preso spunto per questo articolo, dice:

Le foglie di Tulasi sono altamente medicinali. Nell’India antica, una parte delle pratiche quotidiane consisteva nel bagnare la pianta di Tulasi ogni mattina, inchinandosi con riverenza e devozione per ricevere la Sua benedizione, venerando la pianta come una personificazione della Devi. Dovremmo riportare in vita questo tipo di pratiche per ritrovare la perduta armonia della nostra vita.”

fonte: Amma Italia

Ti può interessare anche: “Basilico: digestivo, calmante, erba del buon umore”

Himalayan Tulsi Tea - 25 Bustine di Te Tulsi
Himalayan Tulsi Tea – 25 Bustine
Arcangea
tulsi
Three Tulsi - Tre Tulsi - Tisana Pukka
Tre Tulsi – Tisana Pukka
Pukka l’Ayurveda Biologico
tulsi
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.