Tremore alle mani: cause e rimedi naturali

remore alle mani, tremore, mani, mani che tremano, tremare
Photo by Luis Quintero on Unsplash

Tremore alle mani: cause e rimedi naturali

Tremore alle mani: quali sono i sintomi, quali le cause e i rimedi naturali che possono contrastare questo disturbo? Facciamo chiarezza

Cosa sono i tremori

I tremori sono dei movimenti involontari, delle contrazioni muscolari oscillatorie e ritmiche causate appunto dallo spasmo alternato di gruppi muscolari antagonisti. E’ un disturbo motorio che colpisce soprattutto le mani, ma può interessare le braccia, la testa, le palpebre, le corde vocali, il torace e le gambe.

Per inquadrare questa patologia occorre considerare la modalità di insorgenza del disturbo, il tipo e la distribuzione, la frequenza di oscillazione se rapida o lenta, l’ampiezza del movimento, se sono cioè tremori fini o grossolani, la coesistenza con altre malattie neurologiche, l’assunzione di farmaci o sostanze quali droghe, alcool, bevande nervine.

E’ un fastidio che colpisce uomini e donne indistintamente, soprattutto adulti di mezza età e anziani; di solito non è un sintomo pericoloso, ma può essere imbarazzante e anche invalidante, rendendo difficile se non impossibile l’attività lavorativa.

Quando il tremore alle mani non deve preoccupare

Il leggero tremore alle mani che può manifestarsi nella vita di tutti i giorni è normale; un occhio di riguardo merita se il tremore è accentuato e continuativo e se si è in una situazione particolare, come in età avanzata, in situazione di forte stress ed emotività, se si sono consumati alcolici, droghe o altre sostanze particolari, in presenza di caldo o freddo.

Classificazioni del tremore alle mani

Il tremore in generale può essere d’azione o a riposo.

Il primo è dovuto ad una contrazione muscolare volontaria, il secondo è al suo massimo livello in una situazione di riposo e si attenua o cessa con un movimento volontario.

Si distinguono poi il tremore fisiologico e patologico.

Tremore fisiologico

Il primo si verifica in una posizione sostenuta ed è spontaneo, il secondo può avere molte cause, può comparire in qualsiasi momento e colpire diverse parti del corpo.

A volte capita il tremore interno in situazione ansiosa o quando si percepiscono contrazioni muscolari e altri fenomeni organici: la sensazione è che qualcosa vibri nel corpo, ma non è visibile un riscontro fisico. La stessa sensazione può essere altresì percepita come esito di un reale movimento, tipo una contrazione muscolare involontaria (ad esempio la peristalsi intestinale), il passaggio di aria nell’intestino e l’ovulazione nelle donne.

Tremore patologico

Meno comunemente le suddette vibrazioni sono il risultato di una vera e propria patologia come il tremore essenziale, il Parkinson, la sclerosi multipla.

Cause del tremore

Il tremore è il campanello di allarme di disturbi presenti in parti profonde del cervello deputate al controllo dei movimenti. La maggioranza di questi disturbi non ha cause note, comunque ci sono forme che paiono ereditarie o collegate ad una certa famigliarità.

I disturbi neurologici che possono provocare tremore sono:

  • ictus,
  • sclerosi multipla,
  • trauma cranico,
  • malattie neurodegenerative che colpiscono certe aree del cervello.

Sintomi

A seconda di dove insorge il tremore si possono verificare lo scuotimento ritmico di mani, braccia, testa, gambe e torace, la voce tremula, una certa difficoltà a scrivere e disegnare, problemi nel tenere fermi o nel controllare l’uso di utensili come il cucchiaio, la forchetta, il coltello.

Diagnosi del tremore

Per diagnosticare il tremore in un individuo serve innanzitutto il consulto medico che farà una anamnesi e poi degli esami specifici che daranno un quadro più completo. Il medico di competenza valuterà la patologia tenendo conto di diversi fattori:

  • se il tremore compare con i muscoli a riposo o in azione,
  • la sede dove si manifesta,
  • le caratteristiche dello stesso, cioè ampiezza e frequenza.

Poi terrà in considerazione anche la presenza o meno di disturbi dell’equilibrio, la presenza di eventuali anomalie nel parlare, l’aumentata rigidità muscolare.

Con gli esami del sangue e delle urine prescritti si rilevano, se ci sono, cause metaboliche come il malfunzionamento tiroideo e l’effetto di eventuali farmaci che provocano il tremore.

Inoltre, nella diagnosi si capisce se il tremore è dovuto a danni cerebrali. Potrebbe essere consigliata anche l’elettromiografia che rivela la presenza di problemi muscolari o nervosi.

Le cure del tremore alle mani

In effetti non esistono cure specifiche per la maggior parte dei tremori, ma soltanto dei possibili trattamenti per aiutare a gestire al meglio i sintomi.

Talvolta, alcuni sintomi sono talmente lievi da non richiedere terapie o cure naturali specifiche. Occorre una diagnosi accurata e particolareggiata iniziale, così da mirare il trattamento più adeguato.

Ad esempio, in presenza di disfunzione della tiroide, curandola in modo corretto, il tremore scompare, così come ne caso fosse un determinato farmaco a scatenare il tremolio, tolto ovviamente quello, anche il tremore sparisce.

Il medico può intervenire a livello farmacologico con dei betabloccanti, dei farmaci antiepilettici, dei tranquillanti e delle iniezioni di tossina botulinica. Un nuovo approccio terapeutico è dato dagli ultrasuoni; per soggetti che non rispondono alla terapia farmacologica il medico può optare per l’intervento chirurgico. Riguardo a quest’ultimo si può procedere con la DBS; stimolazione cerebrale profonda o più raramente con la talamotomia. Oggi la chirurgia è sostituita anche dall’ablazione in radiofrequenza.

Rimedi naturali consigliati

Come rimedi naturali per il tremore alle mani si può scegliere tra le seguenti opzioni:

  • valeriana,
  • rilassare la mente,
  • kava kava,
  • assunzione di vitamine,
  • dormire bene.

Radice di valeriana

Erba utilizzata fin dall’antichità per la sua capacità di calmare i nervi. Di conseguenza può ridurre il tremolio alle mani. Altamente digeribile e senza controindicazioni, rilascia enzimi in grado di stabilizzare la parte cerebrale preposta al movimento degli arti. Allevia anche il mal di testa dovuto a stress o a ritmi troppo frenetici. Mettendo in infusione un cucchiaino di polvere di valeriana in acqua bollente e lasciando riposare per qualche minuto, è poi un rimedio che può essere assunto anche dai bimbi.

Rilassare la mente

Ansia e stress sono i due elementi principali che scatenano il tremolio alle mani. Rilassare la mente e liberarsi da tensioni e preoccupazioni apporta effetti positivi al sistema neurologico. Lo yoga e la meditazione sono ottimi strumenti per calmare i nervi.

Kava kava

Pianta originaria del Pacifico con proprietà benefiche per l’organismo, come dimostrano gli studi scientifici. Rilassa la mente e stimola il sonno, inducendo calma e tranquillità. Berne una tisana contrasta gli spasmi nelle mani. E’ acquistabile nelle erboristerie.

Vitamine per le carenze

La mancanza di sostanze nutritive fondamentali all’organismo può indurre tremolio inconsapevole alle mani. La carenza di vitamina B1 e di magnesio genera un malfunzionamento della parte del cervello interessata a questa patologia. Occorre, perciò, aumentare il consumo di cibi ricchi di vitamina B1 e di magnesio per ridurre il tremore.

Piselli, carne di suino, fagioli di soia, pesce sono fonte di vitamina B1. Verdure a foglia larga, fagioli, frutta secca, riso integrale aiutano a colmare la carenza di magnesio.

Buon sonno, un vero e proprio rimedio

Importante è anche dormire 6-8 ore a notte poiché un buon sonno è sempre un ottimo aiuto per contrastare il disturbo in questione, qualunque sia la sua origine.

A parte il sonno e la riduzione dello stress che sono sempre consigliati, per correttezza ritengo utile dire che se il problema è di tipo ereditario, difficilmente si risolve con i soli rimedi naturali.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.