Tre cocktail a base di frutta perfetti per l’estate

0
191
Cocktail a base di frutta, frutta esotica, cocktail

Cocktail a base di frutta: un piacere che ci possiamo concedere di tanto in tanto.

Cocktail a base di frutta in compagnia

Con l’arrivo del caldo e delle belle giornate, infatti, non c’è niente di meglio che rinfrescarsi assaporando un buon cocktail all’aperto e in ottima compagnia.

Eppure, cadere nell’indecisione è questione di un secondo, perché possiamo trovare tantissime opzioni utili e molto gettonate.

Siccome desideriamo fare la scelta giusta e non conviene mai essere banali, oggi scopriremo tre cocktail a base di frutta molto particolari, perfetti per la stagione estiva.

Daiquiri al mango e pitaya

Il daiquiri è un grande classico alcolico, ma ciò non toglie che voi potrete renderlo più originale e anche fantasioso, aggiungendo due frutti esotici come il mango e soprattutto la pitaya.

Si parte dunque dalla sua preparazione: per prima cosa bisogna procurarsi il rum, lo sciroppo di zucchero, il ghiaccio, il succo fresco di lime e ovviamente i frutti citati poco sopra.

Dopo averli tagliati a pezzetti e frullati insieme al ghiaccio (ma separatamente), dovrete shakerare gli altri ingredienti e versarli nel bicchiere, aggiungendo solo dopo la granita alla frutta. Qui è meglio inserirla a strati, aggiungendo prima la granita di mango e poi la pitaya.

Oltre ad essere molto fresco e gustoso questo cocktail è anche particolarmente salutare.

La pitaya, infatti, è un frutto che abbonda di vitamine e fa bene sia alla pelle che al sistema immunitario, ma ha anche un blando effetto lassativo.

Avete paura di non trovarla in giro? Niente paura, perché potete facilmente trovare la pitaya dei Fratelli Orsero, noti distributori di prodotti ortofrutticoli, su tutto il territorio nazionale.

Il mango, invece, si può ormai trovare quasi ovunque ed è un prodotto ricco di fibre, che fa bene all’intestino e possiede anche proprietà anti-ossidanti.

Punch al melone con melissa

Anche il punch è un grande classico estivo che può essere declinato in modo diverso.

Per la preparazione del punch al melone con melissa, si deve iniziare tagliando il frutto e scavandolo, rimuovendo anche i vari semini.

A questo punto è possibile prendere una ciotola e sistemare al suo interno la polpa del melone, insieme allo zucchero, al vino bianco e al Grand Marnier.

È importante, a tal proposito, che il vino sia appena uscito dal frigo (dunque freddo). Prima di servire il punch, si consiglia di aggiungere un po’ di spumante o prosecco.

E non dimenticatevi di sistemare una fogliolina di melissa nella brocca.

Prima di procedere oltre, è bene sottolineare che il melone è uno dei frutti più idratanti in assoluto, ed è ottimo contro i problemi intestinali, ancora una volta per via delle sue proprietà lassative.

La melissa, invece, è nota per via del suo potere calmante, e viene spesso impiegata per combattere lo stress e l’ansia.

Moscow Mule con zenzero e lime

L’ultima ricetta che abbiamo deciso di proporvi è quella del moscow mule con zenzero e lime, un’altra preziosa opzione per un’estate rinfrescante.

Anche in questo caso, la preparazione è tutt’altro che difficile: in primo luogo bisogna riempire di ghiaccio una tazza in rame o un tumbler, per poi versare la birra di zenzero (ginger beer), la vodka e il succo fresco di lime.

Attenzione alle decorazioni, dato che dovrete aggiungere anche una fettina di lime e dello zenzero tagliato a fettine.

Anche se potrebbe sembrare un cocktail semplice, in realtà è possibile realizzare mille versioni diverse: vi basti pensare alla ricetta che sostituisce la birra di zenzero con il ginger ale, unendo lo zenzero tritato.

Si tratta anche di un cocktail dalla storia peculiare: molti credono che sia nato in Russia, e invece la paternità di questa bevanda è americana e risale al 1941.

A inventare il moscow mule furono due imprenditori sull’orlo del fallimento che, incontratisi per caso in un bar, decisero di unire la vodka Smirnoff alla birra di zenzero.

Per un’estate ricca di bollicine e di frescura leggermente alcolica, non rinunciate a gustare in compagnia i tre cocktail appena visti.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.