Test dei colori di Lüscher e Fiori di Bach: riportare in armonia il sistema psicofisico

0
1163
Test dei colori di Lüscher, Fiori di Bach, Test dei colori di Lüscher e Fiori di Bach, Dott.ssa Viviana Valentem Centro Lüscher, Test dei colori

Test dei colori di Lüscher e Fiori di Bach: parliamo di una efficace sinergia tra due metodi per riportare in armonia il sistema psicofisico. In questo articolo spieghiamo come funzionano e come operano in sinergia tra loro.

Il test dei colori di Lüscher

Il test dei colori di Lüscher è stato ideato dallo psicoterapeuta svizzero Max Lüscher nel 1947 e, da oltre 70 anni, è diffuso a livello internazionale. Il Test, in base alla nostra attrazione o repulsione verso un determinato colore, è in grado di fornire informazioni sul nostro stato d’animo, sui nostri bisogni, sulla nostra personalità, e sul nostro stato di benessere psicofisico. Il test dei colori di Max Lüscher è uno dei sistemi diagnostici più validi e riconosciuti, utilizzato in ambito psicologico, educativo e medico.

Come funziona il Test di Lüscher

Il test dura pochi minuti, vengono sottoposte 7 tavole di colori, contenenti 23 tonalità differenti di colori ripetute più volte e una tavola di forme contenente sette forme correlate ai colori. In modo istintivo dobbiamo scegliere, in base alle domande effettuate secondo un protocollo metodologico, i colori che ci piacciono e quelli che non ci piacciono. Le ricerche del Prof. Lüscher hanno dimostrato come le scelte cromatiche sono in grado di rivelare informazioni su: il nostro stato d’animo del momento, il nostro carattere, il nostro comportamento, la nostra predisposizione costituzionale, gli indicatori di situazioni a rischio, problemi presenti.

Per finire, avremo le informazioni più importanti: le cause dei nostri problemi.

Il metodo del Prof. Lüscher non va a curare il sintomo bensì la causa considerando l’essere umano nella sua interezza psico-somatica, in una visione olistica.

I Fiori di Bach

I Fiori di Bach sono rimedi vibrazionali scoperti dal Dott. Bach nel secolo scorso.

Sono chiamati anche i rimedi per le emozioni poiché aiutano a riportare in equilibrio e armonia le nostre emozioni e stati d’animo, che se in disequilibrio creano disagi a tutto il nostro sistema psicofisico.

La sinergia tra il test dei colori di Lüscher e i Fiori di Bach

I due metodi trovano un’ottima sinergia poiché entrambi hanno l’intento di riportare in armonia emozioni e stati d’animo disfunzionali, ed entrambi hanno individuato 38 “strutture emozionali” presenti nell’essere umano. Pertanto, è possibile collegare in modo biunivoco il sistema diagnostico del Test dei colori di Lüscher con il metodo di medicina naturale dei Fiori di Bach. Attraverso il test di Lüscher è possibile individuare con precisione l’emozione o lo stato d’animo in disequilibrio e poter scegliere così, con altrettanta precisione il Fiore di Bach corrispondente.

Le corrispondenze biunivoche tra colori di Lüscher e Fiori di Bach

Grazie ad un lungo lavoro di ricerca durato diversi anni, la dott.ssa Viviana Valente, ha individuato le uniche corrispondenze biunivoche tra Test di Lüscher originale e Fiori di Bach.

La dott.ssa Viviana Valente è

  • Psicologa iscritta all’Albo degli Psicologi del Lazio
  • Responsabile del Centro diagnostico Max Lüscher di Roma (sito ufficiale http://www.luscher-psicosomatica.it),
  • Allieva e collaboratrice diretta del Prof. Lüscher
  • Floriterapeuta formatasi con i massimi esperti a livello internazionale
  • Formatrice autorizzata dall’ Institut für medizinische Psychodiagnostik del Prof. Max Lüscher

La domanda alla base della ricerca della dott.ssa Valente è stata: esiste un modo in cui il Test di Lüscher può diventare anche uno “strumento terapeutico”? La risposta, risultato della ricerca, è affermativa: si esiste.

La spiegazione

Dopo aver effettuato il Test di Lüscher emergono dei “codici cromatici”, ovvero gruppi di quattro colori che rappresentano le “Strutture emozionali principali:

  • 24 possibili codici cromatici regolari e
  • 14 possibili codici cromatici irregolari.

Se possiamo

  1. collegare questo sistema diagnostico formato da 38 Strutture emozionali (24 regolari + 14 irregolari, per un totale di 38) con un sistema terapeutico ben definito e ripetibile formato da 38 rimedi di riequilibrio emozionale,
  2. stabilire delle corrispondenze biunivoche in cui ad ognuna delle Strutture emozionali emergenti dal Test di Lüscher si associa uno ed un solo rimedio del sistema terapeutico e viceversa ad ogni rimedio del sistema terapeutico si associa una ed una sola Struttura emozionale diagnosticata con il Test di Lüscher,

allora, per ogni preciso codice cromatico emergente dal Test di Lüscher si avrà il rimedio terapeutico esatto.

La chiave di collegamento

La chiave che permette il processo descritto è data dai Fiori di Bach.

Il sistema terapeutico basato sui Fiori di Bach è infatti formato proprio da 38 rimedi, 38 come il numero delle Strutture emozionali principali emergenti dal Test di Lüscher.

Le sottilissime differenze tra i vari Fiori di Bach si rispecchiano con precisione nel test di Lüscher le cui differenziazioni sono così accurate che una semplice inversione nella scelta di un colore dà luogo ad una Struttura emozionale differente (per esempio 3142 e 3124; 1432 e 4132; 2143 e 2413 ecc).

Una conoscenza profonda, da un lato del Test di Lüscher e dall’altro dei Fiori di Bach, permette di comprendere come i 38 Fiori di Bach trattino proprio gli stessi stati emozionali o tratti di personalità indicati dai 38 codici cromatici di Lüscher.

 La corrispondenza è precisa, biunivoca, verificabile e ripetibile.

Dott.ssa Viviana Valente

Come funziona il sistema descritto: il Test di Lüscher da strumento diagnostico a sistema terapeutico

Dopo un esame puntuale del Test di Lüscher – che dopo una formazione mirata e un esercizio adeguato richiede circa cinque minuti – è possibile individuare con chiarezza i Fiori di Bach più efficaci per il caso in esame applicando così i Fiori con un metodo rapido e scientifico.

Infatti, essendo emersi da uno strumento oggettivo quale è il Test di Lüscher, sono in grado di colpire direttamente l’obiettivo agendo sulle cause dei problemi e producendo dei risultati in modo rapido.

La dott.ssa Viviana Valente ha così dichiarato al termine della sua ricerca, che ora è impegnata a diffondere:

in questo modo il Test di Lüscher acquista una completezza diversa diventando molto più che un semplice strumento diagnostico: uno strumento per una terapia oggettiva attraverso i Fiori di Bach.

I corsi di formazione sul test dei colori di Lüscher nella Floriterapia di Bach

È possibile usufruire dei benefici di questa sinergia grazie al lavoro della Dott.ssa Viviana Valente che sta diffondendo questo nuovo sistema terapeutico attraverso

  • consulenze,
  • formazione on line,
  • corsi presso il Centro diagnostico Max Lüscher a Roma
  • corsi residenziali (vedi sotto).

In questo momento sono aperte le iscrizioni al corso vacanza che si terrà nell’incantevole location del lago di Molveno (TN) dal 27 luglio al 4 agosto 2019.

Convenzione speciale con l’Hotel attiva fino al 18 maggio 2019.

Leggi qui, sul sito ufficiale del Centro diagnostico Max Lüscher di Roma, tutte le informazioni sul corso “Il Test dei colori di Lüscher nella Floriterapia di Bach”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.