Tessuti dannosi per la salute dell’uomo e del pianeta

0
177
tessuti dannosi per la salute, plastica, vestiti
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

I tessuti dannosi per la salute sono in aumento. Basta leggere le etichette, anche dei capi di marca, per accorgersi che di naturale esiste ben poco.

I tessuti dannosi per la salute dell’uomo

Ciò che rende un capo di abbigliamento dannoso per la salute è costituito dalla composizione del tessuto e dai residui rilasciati dai processi produttivi. Sostanze molto dannose sono:

  • i nonilfenoloetossilati (NPE) che saranno vietati a breve ma che finora abbiamo indossato
  • la formaldeide che è utilizzate come battericida ma se inalata può provocare irritazioni e allergie
  • gli ftalati, composti chimici per le materie plastiche che si trovano sui vestiti stampati quali felpe, magliette o vestiti per bambini

Molte sostanze saranno per fortuna vietate da Novembre 2020. Potete scaricare il documento del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio del mare qui.

In ogni caso, i tessuti da evitare, soprattutto se non legati ad una fibra naturale come cotone, seta o lana, sono le microfibre:

  • acrilico,
  • poliestere,
  • poliammide,
  • polipropilene,
  • coloranti artificiali.

Si tratta di tessuti artificiali che possono causare danni a noi e al pianeta.

I disturbi che possono causare

I primi disturbi che si possono manifestare sono le dermatiti e reazioni allergiche della pelle che reagisce con prurito, escoriazione, gonfiore. Ma, in soggetti particolarmente allergici, possono causare disturbi più gravi. Ecco perché è importante non sottovalutare le reazioni ai tessuti e rivolgersi subito ad un dermatologo.

Attenzione ai bambini

Raccomandiamo di scegliere con cura i vestiti dei bambini: coloranti, adesivi che spesso sono incollati su tutine e magliette, bottoncini colorati. La pelle dei bambini è molto delicata ed i vestiti possono rilasciare sostanze dannose per la loro salute.

I tessuti dannosi per la salute del pianeta

I tessuti artificiali ed i coloranti in generale contribuiscono all’inquinamento del pianeta. In particolare, però vi sono due tipi di tessuti particolarmente dannosi sebbene per motivi diversi.

Microfibre

L’associazione Marevivo Onlus, che sosteniamo e ringraziamo per l’importante attività di recupero dei nostri mari e del nostro territorio, ha lanciato la campagna #stopmicrofibre.

Le microfibre, oggi molto utilizzata, presente sia nei tessuti sintetici che in quelli naturali, ha un altissimo potere inquinante. Tutti i capi rilasciano microfibre che attraverso lo scarico della lavatrice finiscono in mare.

Una volta nel mare e vengono scambiate per cibo dai nostri pesci. Ritornando poi a noi sulle nostre tavole!

Viscosa

La viscosa ha dato adito a molte controversie, poiché si presenta come fibra vegetale molto economica. In realtà per la sua produzione vengono abbattuti moltissimi alberi ed il processo di lavorazione avviene attraverso sostanze chimiche che la rendono altamente inquinante e dannosa per la salute.

Suggerimenti utili per ridurre al minimo l’inquinamento

Vi invitiamo a:

  • riciclare e aggiustare ove possibile i vostri capi di abbigliamento
  • leggere sempre le etichette, portandovi con voi una lente di ingrandimento. Spesso le etichette sono scritte così in piccolo da invitarci a rinunciare l’approfondimento
  • lavare i vestiti a basse temperature con poco detersivo e possibilmente senza ammorbidente
  • scegliere tessuti in fibra naturale
  • sostenere le aziende che promuovono l’ecosostenibilità.

Vi invitiamo, inoltre, a guardare questo video:

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.