Come purificare un cristallo e tecniche di programmazione. Mini guida

Tecniche per purificare un cristallo, purificare, cristalloterapia, Come purificare un cristallo

Purificare un cristallo è importante.

Sapete come fare?

Uso dei cristalli per il riequilibrio psico fisico

Prima di utilizzare un cristallo a fini terapeutici o per il riequilibrio del nostro stato psicofisico, è necessario purificarlo. Purificare un cristallo significa ripulirlo, o meglio “deprogrammarlo” delle energie precedentemente assorbite, così da poterlo caricare delle vostre energie e richieste.

Principali tecniche per purificare un cristallo

Pulizia ordinaria

La pulizia ordinaria interessa, sia i cristalli che, dopo essere stati utilizzati, vengono dimenticati per  un certo periodo in un cantuccio, sia i minerali (druse, geodi, gruppi, piramidi..) che restano esposti quotidianamente in un ambiente.Spolverarli quotidianamente è una buona regola da seguire.

Acqua

Lasciare il cristallo immerso in una ciotola di vetro colma d’acqua , per almeno tre ore, e poi sciacquarlo per qualche minuto sotto l’acqua corrente, chiedendo mentalmente all’acqua di “lavare via” le informazioni precedentemente assorbite.

Reiki

Per chi conosce il primo simbolo: richiamare l’Energia Universale, disegnare il primo simbolo e chiedere che il cristallo venga scaricato dell’energia precedentemente assorbita, sigillare il cristallo, ringraziare e chiudere la connessione con il Reiki.

Per chi conosce il simbolo Maestro: richiamare l’Energia Universale,disegnare il simbolo Maestro, chiedere che il cristallo venga scaricato dell’energia precedentemente assorbita, sigillare, ringraziare e chiudere la connessione.

Chakra Set, Come purificare un cristallo
Bio Luce

Come purificare un cristallo o come programmare un cristallo

Energia personale

Dopo averlo purificato, tenendo il minerale nella mano destra, ponete la mano sinistra sul chakra del cuore e , ad occhi chiusi, donate al minerale la vostra personale energia, cercando una connessione con l’energia del minerale stesso. Raggiunta la connessione, potete aggiungere una specifica richiesta ( sempre in chiave affermativa !) , o meno, seguite il vostro istinto!

Luna piena

Per riattivare tutte le facoltà del cristallo dopo la purificazione, ponetele all’aperto su di un panno di tessuto naturale, alla luce della Luna Piena.
Questo metodo si rivela particolarmente efficace per tutti quei minerali legati alla Luna per qualità intrinseche (acquamarina, Pietra di Luna, …) per colore (selenite, cristallo di rocca, ..).
Come regola generale, minerali rossi , arancioni e gialli andrebbero ricaricati alla Luce del Sole.

Sole dell’alba

Purificato il cristallo, lasciatelo al sole dell’alba per un’ora, non di più. Questo metodo è indicato per minerali quali: la calcite gialla, il diaspro giallo, la pietra del sole, il quarzo citrino, l’occhio di tigre ed il topazio imperiale.
Dopo averlo lasciato caricare al sole, potete aggiungere una richiesta specifica.

Sole del tramonto

Vedi “sole dell’alba”. Indicato per corniola, diaspro rosso, rubino, granato, opale di fuoco e tormalina rossa (rubellite).

Reiki

Per chi ha conseguito il I° livello

Richiamare in sé l’Energia Universale, e procedere come in “ENERGIA PERSONALE”.

Per chi ha conseguito il II° livello:

Richiamare in sé l’Energia Universale e, tenendo il cristallo con la mano sinistra all’altezza dell’ Anahata Chakra, disegnate il primo simbolo (ripetendo tre volte il mantra) con la mano destra. Inserire il vostro nome e cognome e sigillare ripetendo il primo simbolo, ed il relativo mantra.

Se volete inserire una specifica richiesta, aggiungetela dopo il vostro nome  e ripetetelo prima di sigillare (es. simbolo-nome e cognome- richiesta- nome e cognome- simbolo). Ringraziare e chiudere il contatto con l’Energia Universale.

Se ti affascina il mondo delle pietre e dei cristalli visita la nostra sezione dedicata.

 

Tormalina Nera - Pietra da Coccolare, Come purificare un cristallo
Tormalina Nera – Pietra da Coccolare

 

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.