Succo di melagrana super antiossidante, anti-age, farmaco naturale

melagrana, succo di melagrana

Succo di melagrana, un elisir di salute e benessere.

Dopo aver esplorato tutte le proprietà della melagrana per la salute e benessere nell’articolo Melagrana simbolo di abbondanza, fertilità e fortuna, oggi supercibo, richiamo ora la vostra attenzione sui benefici del succo di melagrana, già conosciuto e molto apprezzato da migliaia di anni. La popolarità del succo di Melagrana è, oggi più che mai, in crescita per l’ampia gamma di benefici sulla salute che gli sono stati riconosciuti.

Il frutto della melagrana è un capolavoro della natura, la sua buccia spessa e la polpa bianca interna racchiudono e proteggono gli arilli, gli involucri dei semi. Una volta sbucciato il frutto, dopo aver rimosso la pellicina bianca interna, gli arilli possono essere mangiati interamente, oppure utilizzati per ricavarne il prezioso succo.

Annuncio pubblicitario

Il succo di melagrana

Proprio per la laboriosità della preparazione, il miglior modo per godere dei benefici della melagrana e poterne assumere in quantità, è quello di berne il rosso succo.

Un solo bicchiere di succo di melagrana contiene circa il 40% del nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C e, inoltre, è ricco di potassio, fosforo, sodio e ferro, vitamina A, vitamina E e acido folico. Contiene, inoltre, due elementi naturali importanti: zuccheri e acqua, l’elemento principale, di ottima qualità.

La caratteristica davvero importante è che il succo di melagrana è ricchissimo di antiossidanti e di tannini (presenti anche nel vino rosso e nel tè verde). Gli antiossidanti presenti nel succo di melagrana sono mediamente da 2 a 3 volte superiori agli antiossidanti presenti nel vino rosso e nel tè verde. Si tratta quindi di una ottima alternativa

  • al vino, in quanto il succo di melagrana non è alcolico
  • al tè verde che non a tutti piace.

L’importanza degli antiossidanti

Gli antiossidanti sono molecole importanti perché combattono i radicali liberi nell’organismo prevenendone la formazione. Inoltre, ritardano l’invecchiamento cellulare e svolgono una funzione protettiva sul cuore e sulle arterie.

Diversi studi* (vedi fondo articolo) hanno rilevato che l’azione degli antiossidanti possa svolgere un ruolo di rilievo contro lo sviluppo di malattie degenerative come il Parkinson**, l’ Alzheimer, il cancro e di altre patologie croniche legate all’invecchiamento, come l’artrite e le malattie cardiache.

Altri benefici del succo di melagrana per la salute

Ci sono una vasta gamma di benefici per la salute derivanti dal consumo costante del succo di melagrana, alcuni già provati da studi scientifici, altri in fase di sperimentazione.

Uno studio condotto in Israele nel 2004 ha dimostrato che bevendo un bicchiere di succo concentrato di melagrana, al giorno per un anno, si riduce la pressione sanguigna così come si riduce il colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e si aumenta il colesterolo HDL (colesterolo buono). Altri studi israeliani hanno dimostrato che, oltre alla distruzione delle cellule tumorali del seno, potrebbe avere un effetto preventivo verso questo tipo di patologia.

pomegranate juice, succo di melagrana, succo di melograno, succo rosso, rosso, pomegranate fruit, antiossidante, antitumorale, anticancro, vitamine, succo vivo

Se introdurrete il succo di melagrana nella vostra alimentazione quotidiana (almeno durante la sua stagionalità) anche il vostro cuore vi ringrazierà, perché aiuterete ad aumentare il flusso di sangue al cuore, con conseguente miglioramento delle funzioni cardiache.

Anche le donne in gravidanza possono apprezzare i vantaggi del succo di melagrana per sé stesse e per il nascituro grazie all’acido folico. Il succo di melograno è ottimo anche per la salute dentale e per la riduzione della placca dei denti. Ha proprietà astringenti utili in caso di diarrea. Inoltre, la melagrana ha la capacità di contrastare la Tenia Solium (detto anche “verme solitario”) grazie alla presenza di acido ellagico.

Questo prezioso succo svolge anche una funzione protettiva nei confronti del fegato. La lista di proprietà benefiche non si esaurisce qui, ho citato solo alcune tra le più importanti.

Avvertenze e controindicazioni

Il succo di melagrana può inibire l’efficacia di alcuni farmaci, per questo motivo consigliamo, a chi sta seguendo una cura farmacologica ed intende cominciare a bere quotidianamente succo di melagrana, di rivolgersi al proprio medico o ad un nutrizionista, per verificare eventuali interazioni.

Non va trascurato il fatto che, per un utilizzo continuativo, è importante scegliere frutti o succhi biologici. Questa scelta è per evitare di ingerire con continuità anche i residui dei pesticidi utilizzati per la coltivazione.

Come scegliere il miglior succo di melagrana

In commercio potete trovare del succo di melagrana già pronto, l’importante è verificare, al momento dell’acquisto, che si tratti di succo di melagrana puro al 100%. Verificate anche che non ci siano aggiunte di zuccheri o di non ben specificati succhi concentrati, o di altri additivi e conservati.

Il miglior modo per disporre di tutte le proprietà benefiche del succo di melagrana per è quello di utilizzare un estrattore e prepararsi così il succo vivo.

Se non avete ancora un estrattore di succo, sul sito siQuri.com potete trovare i modelli Essenzia Pro Green (Best Seller) e il più economico Juicepeace.

Tutti i prodotti in vendita sul sito siQuri vengono testati a lungo nei laboratori dell’azienda prima di essere posti in vendita, è questo processo determina l’alta qualità dell’offerta.

Per saperne di più*

Per chi mastica l’inglese, ecco alcuni riferimenti utili dall’autorevole fonte americana NCBI, The National Center for Biotechnology Information (PubMed).

Altre informazioni in italiano, da salute24, il canale di informazione sulla salute de Il sole 24 ore

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Articolo precedenteArgilla verde da bere: 5 usi efficaci
Articolo successivoBulgur, il cereale alternativo: benefici, usi e consumi
Claudio Monteverdi
Naturopata, esperto di alimentazione naturale, educatore alimentare. Convinto sostenitore della visione olistica e del vivere etico e sostenibile, curioso e studioso. È impegnato da anni nella divulgazione di tematiche su alimentazione e benessere. Ha frequentato il corso triennale di naturopatia alla scuola Riza Natura dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica (Milano). Ha frequentato corsi di perfezionamento su floriterapia alla scuola del Bach Center, tecnica Craniosacrale, Digitopressione Dinamica e Riflessologia Plantare Integrata® presso Riza. Ha frequentato il master Operatore del Benessere presso il Centro Studi di Perugia. Ha approfondito L’alimentazione naturale con alcuni riferimenti del mondo medico scientifico (Franco Berrino, Debora Rasio, Martin Halsey...) partecipando a numerosi convegni e workshop. Partecipa costantemente a convegni, eventi formativi e manifestazioni a tema alimentazione e benessere. Grazie alle passioni storiche per il web, il marketing e la comunicazione, derivate da una Laurea in Scienze dell'Informazione e da anni "da manager" in diverse aziende, dopo aver collaborato con importanti iniziative editoriali del mondo olistico e con alcune realtà di prodotti naturali, ha ideato e fondato il progetto BenessereCorpoMente.it. Mette a disposizione di aziende e privati la sua esperienza facendo anche attività di consulenza, in particolare sui temi dell'alimentazione naturale e dell'educazione alimentare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.