Succhi di frutta e verdura: i benefici dei succhi estratti con l’estrattore

succhi estratti, succo estratto, benefici dei sicchi estratti, succhi vivi, succhi di frutta e verdura

Succhi estratti di frutta e verdura. Cosa sono? Perché se ne parla sempre più spesso? Per quale motivo fanno cosi bene e sono meglio dei centrifugati?

Un pieno di vitamine, minerali, enzimi e acqua buona

I benefici dei succhi estratti di frutta e verdura preparati con verdure fresche e di stagione sono noti a tutti: sono alimenti ricchi di vitamine, minerali ed oligoelementi, antiossidanti ed enzimi in quantità, in base al mix possono avere proprietà energizzanti, drenanti, detox o antiage.. Sono questi gli ottimi motivi per inserire i succhi estratti nella dieta giornaliera. L’acqua contenuta nei succhi estratti, inoltre, è di qualità molto buona, la migliore acqua che potete trovare, davvero salutare per il nostro benessere.

Perché è importante bere i succhi e non solo mangiare frutta e verdura

Bere succhi di frutta e verdura è importante perché ci consente di consumare grandi quantità di nutrienti evitando la fibra che, seppure utilissima e necessaria per la pulizia e la salute dell’intestino, non ha valore nutritivo. La presenza della fibra rende la digestione lunga e laboriosa, il succo estratto invece viene digerito quasi direttamente mettendo a disposizione dell’organismo, in brevissimo tempo, tutte le sostanze nutritive.

Un altro vantaggio è dato dal fatto che eventuali pesticidi restano all’interno della fibra: in tal modo qualora l’ortaggio o il frutto scelto non fossero di provenienza da agricoltura biologica, il succo estratto sarebbe comunque un succo “sano” anche da questo punto di vista. Dice Norman Walker nel suo interessante libro Succhi Freschi di Frutta e Verdura I succhi estratti da frutti e verdura freschi e crudi costituiscono il mezzo per approvvigionare tutte le cellule del corpo degli elementi di cui hanno bisogno e proprio nel modo in cui possono essere meglio assimilati.”

Estrattori e centrifughe

Gli estrattori sono nati qualche anno fa dall’osservazione che le centrifughe hanno due grossi limiti: compiono molti giri al minuto (circa 1000) creando, per sfregamento, un riscaldamento di  frutta e  verdura che provoca l’impoverimento e la distruzione di molte vitamine ed enzimi che non sopportano le alte temperature. Inoltre, il disco d’acciaio favorisce la veloce ossidazione del centrifugato stesso (se ci fate caso si scurisce molto in fretta).

Gli estrattori, invece, compiono meno di 100 giri al minuto fornendo una vera e propria estrazione di succo anche dai vegetali con più fibra (come ad esempio le carote o le patate).

Quale estrattore acquistare ? il nostro consiglio

Negli ultimi anni l’offerta di estrattori si è molto ampliata ed i prezzi dei prodotti fino a qualche anno fa impegnativi, sono diventati accessibili. Alcuni estrattori di produttori specializzati hanno prezzi compresi tra 300 e 450 euro.

Abbiamo conosciuto una importante ed interessante realtà e-commerce che dedica una grande cura alla selezione dei prodotti, inserendoli nel proprio listino, dopo averli accuratamente testati. Tali prodotti  sono utili per la preparazione dei cibi naturali di elevata qualità: parliamo di siQuri.com.

siQuri.com è forte nella proposta di estrattori di succhi di frutta e verdura. Siamo stati attratti dagli estrattori a marchio siQuri della linea Essenzia ed in particolare dal modello Essenzia PRO Green, un estrattore da 32 giri al minuto, che vi invitiamo a visionare attentamente a questo link.

Essenzia Pro Green by siQuri è un prodotto di ottima qualità ad un prezzo accessibile.

Nota importante: non eliminate le fibre

I succhi estratti non sostituiscono altri cibi, eventualmente possono essere un ottimo spuntino di metà giornata, ma il loro consumo non deve indurre ad eliminare dall’alimentazione verdura e frutta cruda, comunque utile per la presenza di fibre alimentari, necessaria al nostro organismo.

Un ultimo consiglio: non conservateli

Se volete sfruttare al meglio i benefici dei succhi estratti non conservateli a lungo, anzi è suggerito berli appena estratti. Se però non potete farne a meno, mettete il succo in una bottiglia riempiendola completamente (in modo da non lasciare aria [ossigeno, ndr] al suo interno per evitare l’effetto ossidazione, dopodiché conservatelo al fresco e consumatelo entro la giornata.

Consigli pratici, ricette e fantasia da siQuri

Potete divertirvi ad inventare i vostri succhi, almeno uno al giorno, con frutta e/o verdura di stagione. Vi aiuterà a tenere lontani diversi malanni e ad avere un sistema immunitario efficiente. Le possibilità di creare bevande ed alimenti che ci fornisce l’utilizzo di un estrattore di succo vivo sono veramente tante.

Ispiratevi con il ricettario

Sia che siate alle prime armi, sia che abbiate già confidenza con un estrattore, vi consigliamo il ricettario pratico per estrattore di succo vivo, sviluppato nei laboratori di cucina di siQuri.com, curato interamente dal Team di siQuri.com.

Si tratta di un comodo manuale di 160 pagine a colori che vi guiderà  passo passo nella realizzazione di succhi vivi, latti vegetali, condimenti, zuppe, salse e anche nel recupero delle fibre vegetali di scarto che rimangono dopo l’estrazione.

Acquista con il codice sconto 10%: digita benesserecorpomente prima di completare l’ordine  (sconto cumulabile con altre promozioni in corso)

Ti può interessare anche: Dall’estrattore di succo gustose ricette

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.