Stress: non ignorare questi 10 segnali del tuo corpo

sintomi, stress, malattie. medicine

Il tuo corpo non mente, ed anche la tua mente invia dei segnali… A volte sono segnali chiari e utili: se viene fame si mangia, se viene sete si beve, se si è stanchi si va a dormire, o almeno si desidera farlo.  Ma è tutto così chiaro quando i segnali riguardano lo stress?

Corpo e mente

Quando abbiamo bisogno di rallentare, corpo e mente ci inviano disperatamente segnali, ma generalmente non li riconosciamo, oppure facciamo finta di non sentirli. Eppure i sintomi di uno stato di stress sono spesso chiari e forti quanto i segnali di fame, sete e sonno.

Nel lingaggio comune il termine stress è anche inflazionato, espresioni come “che stress!” oppure “sono stressato”  vengono utilizzate anche in contesti sbagliati. E’ invece importante riconoscere i veri segnali che ci preannunciano una reale situazione di sofferenza psico fisica. Andiamo quindi a scoprire i principali 10 segnali dello stress.

I 10 sintomi dello stress

Annuncio pubblicitario

Ecco una lista di sintomi che preludono a stati di stress anche importanti, stilata dalla dottoressa Alice Domar, psicologa americana.

1. Insonnia
2. Mal di testa
3. Dolori al collo e alla schiena
4. Pressione alta
5. Difficoltà di respirazione
6. Problemi gastrointestinali (stipsi, diarrea, gas, dolori addominali, bruciore di stomaco, reflusso)
7. Irritabilità
8. Affaticamento
9. Mestruazioni irregolari
10. Pianto frequente

Hai qualcuno di questi sintomi?

Se si, il consiglio è “sii onesta/o con te stessa/o”. Non fare finta di niente.

Cosa fare se si presenta un sintomo dello stress?

Hai a disposizione 3 possibilità di comportamento

  • Puoi fermarti, pensare alle possibili cause e iniziare a prenderti cura di te stessa/o.
  • Puoi far finta di niente e ignorare i segnali.
  • Puoi prendere una pillola sperando che in poche ore il sintomo sparisca (ma non hai agito sulla causa).

Cosa fai abitualmente? Qual è il tuo atteggiamento?

Ti può interessare anche Eleuterocco: via stress e stanchezza

Il nostro sistema mente-corpo ci parla

Il nostro corpo sta facendo del suo meglio mandarci un segnale chiaro che non ci stiamo prendendo  cura di noi stessi. Ed è questo il senso più profondo di tutti i sintomi premonitori dello stress. E cosa fa la maggior parte della gente, spesso anche mal consigliata ?

Ricorre ai farmaci, e non si preoccupa di prendersi cura e di gestire il proprio stress.

Volete esempi?

  • Mal di testa? Ibuprofene o paracetamolo.
  • Affaticamento ? Caffè, tè o una bevanda energetica.
  • Sintomi gastrointestinali? Antiacidi o inibitori della pompa protonica.

Prevenire è meglio che curare, o no?

Perfetto, le pilloline funzionano. Ma questo non significa curare. Il sintomo sparisce e noi ritorniamo a fare esattamente le stesse cose che stavamo facendo. E cosa facciamo per prevenire lo stress? L’unica cosa importante che dovremmo fare è: capire perchè il nostro corpo ci sta dando QUEL segnale.

Se ti arriva un mal di testa che provoca tensione, il tuo corpo ti sta dicendo che ha bisogno di qualcosa. Forse ha bisogno di dormire di più, oppure di meno ansia per il lavoro, oppure un partner più premuroso o una vita di relazione più distesa e più appagante. Se soffri ad esempio di reflusso gastroesofageo probabilmente stai esagerando con i caffè, oppure hai bisogno di giorni lavorativi più brevi e più divertenti, meno impegnativi.

E la prossima volta? I farmaci possono attendere

Cosa farai la prossima volta che si verificherà uno dei 10 sintomi dello stress ? Tu puoi decidere di fare come hai sempre fatto, oppure di provare a mettere in pratica i consigli di questo articolo.

Ecco è i nostri consigli:

Fermati e non fare niente.
Il tuo corpo ti sta dicendo qualcosa, non puoi far finta di niente.
Resisti alla tentazione di correre all’armadietto dei medicinali o alla prima farmacia.
Fai silenzio e mettiti in ascolto.
Ascolta e impara, il tuo corpo è saggio, molto più di te.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.