Stevia rebaudiana, dolcificante naturale: proprietà e cose da sapere

stevia, Stevia rebaudiana, dolcificante naturale, senza glucosio, senza zucchero

Stevia: un dolcificante naturale senza calorie. Verrebbe da pensare che rappresenti la soluzione migliore per sostituire lo zucchero, eppure non è così. Vi spiego i motivi insieme ai pro e contro nell’utilizzo di questo dolcificante.

Cos’è la stevia?

La Stevia rebaudiana è una pianta erbacea perenne, originaria delle zone montane sul confine tra Brasile e Paraguay. Appartenente alla grande famiglia delle Asteraceae a cui appartengono altre piante note in fitoterapia, come, ad esempio, il tarassaco, l’achillea e la calendula.

La pianta può raggiungere altezze fino ad 80 centimetri ed è caratterizzata da foglie pigmentate di verde dalla forma allungata. Produce piccoli fiori ermafroditi di colore bianco.

Annuncio pubblicitario

La Stevia fu scoperta e classificata nel 1887 dal naturalista di origine svizzera Mosè Santiago Bertoni anche se il suo utilizzo come dolcificante naturale, dato dalle foglie, era noto già da millenni dalle popolazioni sud-americane. Nella letteratura scientifica è spesso citata come: Stevia rebaudiana Bertoni.

Inoltre questa pianta era utilizzata a scopo terapeutico dai popoli indigeni grazie alle le sue proprietà medicinali.

Poiché la Stevia dolcifica senza apportare calorie, può essere utilizzata dai soggetti diabetici e da chi è sottoposto a un regime alimentare dietetico.

E’ importante sapere che, a differenza dello zucchero, possiede un retrogusto forte, simile alla liquirizia.

Stevia rebaudiana: proprietà e benefici

E’ principalmente utilizzata come dolcificante naturale grazie ai glucosidi dello steviolo, qualificati come Stevioside, Dulcoside A e B e Rebaudioside A, B, D ed E.

Grazie ai glucosidi la Stevia ha un potere dolcificante di circa 200 volte superiore a quello dello zucchero (saccarosio).

Contiene buone quantità di sali minerali come ferro e manganese, contiene inoltre carboidrati, vitamine, proteine (trascurabili).

La Stevia apporta alcuni benefici al nostro organismo dovuti alle proprietà mediche che la caratterizzano.

Il suo impiego può essere d’aiuto per alcune problematiche (anche se, a onor del vero, ci sono anche altri rimedi naturali ancora più indicati).

  1. Combatte l’invecchiamento cutaneo: grazie al suo potere antiossidante la Stevia è in contrasta l’azione dei radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare.
  2. Favorevole se si è in sovrappeso: questo prodotto è in grado di soddisfare il desiderio di zuccheri donando al palato un sapore dolce.
  3. Indicata per chi soffre di diabete, la Stevia può essere assunta dai soggetti diabetici in quanto non contiene zuccheri. Inoltre, possiede proprietà ipoglicemizzanti favorevoli al controllo del livello di glicemia.
  4. Annulla il rischio di carie: questo dolcificante naturale è privo di zuccheri, di conseguenza il rischio di carie è nullo.
  5. Pare, inoltre, che la stevia abbia proprietà antiacide, antibatteriche ed ipotensive.

Riferimenti scientifici per i punti 1, 2,3 sull’autorevole pubblicazione scientifica online PubMed nell’articolo Antioxidant, anti-diabetic and renal protective properties of Stevia rebaudiana

Riferimento scientifico punto 5, sempre PubMed: Investigation of the antihypertensive effect of oral crude stevioside in patients with mild essential hypertension.

Come utilizzare la stevia rebaudiana

La Stevia rebaudiana viene principalmente utilizzata come dolcificante naturale o come ingrediente per la preparazione di dolci. Bisogna considerare che questa sostanza ha un retrogusto molto forte, che, a volte, non consente di utilizzarla come dolcificante per alcuni alimenti e bevande come ad esempio il caffè.

Le preparazioni della stevia

Foglie fresche

Le foglie fresche di questo vegetale sono reperibili dalla pianta stessa. Il loro utilizzo è circoscritto alla sola assunzione al naturale, ovvero masticando la foglia direttamente “a crudo”.

Stevia in polvere

è utilizzata nella cucina dei diabetici grazie al suo altissimo potere dolcificante che non influisce sull’indice glicemico del sangue.

Stevia liquida

è distribuita in flaconi con contagocce in modo tale da facilitarne il dosaggio al fine di dolcificare alimenti e bibite.

Stevia in compresse

queste compresse dolcificanti contengono una quantità di Stevia paragonabile a circa un cucchiaino di zucchero. Sono molto utilizzate in quanto facilitano il dosaggio.

Perché consiglio cautela nell’utilizzo della stevia

Fino a qualche anno fa la vendita della Stevia era vietata in Europa. Grazie alle sue interessanti proprietà ha catturato l’attenzione dell’industria dello zucchero. Il prodotto in commercio con un marchio noto dell’industria non è certo un prodotto naturale, in quanto viene sottoposto a lavorazioni di tipo industriale ed alla stevia vengono aggiunte altre sostanze.

Cosa ne pensa il dott. Franco Berrino

Inoltre, il dott. Franco Berrino, noto medico ed epidemiologo italiano, già direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, mia continua fonte di ispirazione, sconsiglia l’uso della stevia, sostenendo quanto segue: è vero che la stevia non ha contiene zuccheri e quindi non influisce sulla glicemia.

Ma il gusto dolce non lo sente solo la bocca: quando l’intestino sente un gusto così dolce aumenta l’assorbimento del glucosio. Per questo motivo la glicemia potrebbe salire di più dopo una colazione dolcificata con la stevia che dopo una colazione con lo zucchero. Questo perché il corpo si predispone ad assorbire maggiormente tutto il glucosio presente negli altri alimenti del pasto. Qui potete vedere un suo intervento sul tema.

Cosa ne pensa il dott. Piero Mozzi

Il dott. Mozzi, noto al pubblico per la dieta del gruppo sanguigno, in un’intervista ha dichiarato di stare attenti quando si acquista la stevia, in quanto si rischia di acquistare prodotti non naturali, che non contengono solo il principio attivo della stevia. Il suo consiglio è, eventualmente, di privilegiare la preparazione liquida. Ecco il video

Cosa ne penso io

Infine, a me non piace. Concordo con il dott. Berrino che il nostro sforzo dovrebbe andare nella direzione di disabituarci ai sapori troppo dolci, e quindi a ridurre il più possibile l’assunzione di zucchero e altri dolcificanti, anche se naturali. Qualora si decidesse di provare ad utilizzare la stevia, leggete le etichette, per non rischiare di acquistare un prodotto non realmente naturale, come evidenzia il dott. Mozzi.

Stevia Liquida


Stevia Liquida
Acquistalo su SorgenteNatura.it © Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.