Stare bene da soli o paura di amare?

0
458
stare bene da soli, donna sola
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Imparare a stare bene da soli è un traguardo importante nella vita di ognuno di noi. Indica quel prezioso stato di autonomia e capacità di godersi la vita in compagnia di sé stessi.

Siamo esseri sociali

Il nostro essere sociali è stato studiato da molti filosofi e psicologi da Aristotele a Freud che ne hanno tratto interpretazioni diverse.

La socialità è un istinto che assume una connotazione diversa a seconda delle epoche e dei fattori culturali. Su di un aspetto sono tutti d’accordo: la spinta all’incontro con l’altro la avvertiamo tutti indipendentemente dalla nostra cultura e indole.

Sono convinta però che una buona socialità sia frutto di un buon rapporto con noi stessi. Un rapporto che può instaurarsi solo attraverso il passaggio dalla solitudine.

Io sto bene da solo, da sola!

Se per molti la solitudine è una sofferenza, per chi impara a godere della presenza di sé stesso, la solitudine è un bene prezioso. Soprattutto se il momento di solitudine è stato preceduto da un momento di sofferenza in compagnia.

Chi esce da una relazione che lo ha privato della propria libertà di essere, piena di litigi e incomprensioni o, peggio ancora, manipolazioni e sensi di colpa, quando raggiunge la libertà teme di perderla e di ricadere in una delle precedenti situazioni.

“Io sto bene da solo, da sola” diventa così un mantra da ripetere a sé stessi e agli altri che rischia però di diventare una nuova prigione.

Stai bene da solo, da sola o hai paura di amare?

Ci sono passata anche io dal “sto bene da sola” e confesso che mi accorgevo quando lo dicevo perché avevo imparato a godere della mia autonomia e libertà e quando, invece, lo dicevo per difendermi dall’amore.

Eh sì, perché ci sono anche periodi della vita in cui si sente il bisogno di difendersi da quella cosa dolorosa chiamata amore.

Quella cosa che ci ha fatti sentire sbagliati, non all’altezza, non abbastanza e che ci ha fatto passare giornate accompagnati da un dolore lento e profondo. E così ci abituiamo a stare bene da soli.

Paura di amare

Sulla paura di amare abbiamo visto film, ascoltato canzoni, letto libri.

Eppure, è davvero difficile liberarsene anche perché non sempre ne siamo consapevoli. Molti di noi si riempiono la vita di impegni, si dedicano anima e corpo al lavoro, oppure scelgono di avere solo “amici di letto”, dimenticandosi dell’amore.

Nella paura di amare c’è la paura di perdere il controllo, la propria libertà e autonomia, il timore del tradimento e dell’abbandono, il pensiero che non meritiamo l’amore e tutti quegli eventi che in passato hanno già lasciato ferite profonde nel cuore.

Amare è Lasciare Andare la Paura
Gerald Jampolsky
Macro Edizioni

Vuoi scoprire se stai davvero bene da solo oppure se stai da solo per paura di amare?

Poniti questa domanda molto spesso!

E, ascolta cosa senti davvero quanto ti capita di incontrare una coppia affettuosa e innamorata.

Ascolta se:

  • provi una sana invidia e in fondo vorresti provare anche tu la sensazione che ti trasmettono
  • senti che l’amore non fa per te, non te lo meriti
  • solo all’idea ti vien voglia di scappare
  • tutta quella intimità non fa per te.

In base alla tua risposta puoi accogliere e affrontare la verità ed iniziare, in primis, ad essere sincero con te stesso.

Ammettere significa accogliere e accogliere significa darsi la possibilità di cambiare. Inoltre, ho una comunicazione importante per te: “sai che puoi stare bene da solo ed essere felicemente innamorato e in coppia contemporaneamente?”

Anzi si dice, e confermo che è vero, che quando impari a stare bene con te stesso e ad amarti, sei pronto per una relazione d’amore profonda e autentica.

Quella relazione in cui si è insieme ma si è liberi di essere sé stessi.

Amore non è guardarci l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.

Antoine de Saint-Exupéry

Importante

Se ti accorgi che la paura di amare ti impedisce di avere relazioni o di uscire di casa, ti suggerisco di rivolgerti ad un esperto psicologo o psicoterapeuta.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.