Sale marino integrale: 7 buoni motivi per sceglierlo

sale marino integrale, sale integrale, sale, saline, oligoelementi
disclaimer, avvertenze, rivolgersi al proprio medico,
disclaimer, avvertenze, rivolgersi al proprio medico,
disclaimer, avvertenze, rivolgersi al proprio medico,
disclaimer, avvertenze, rivolgersi al proprio medico,

Sale marino integrale: è meglio del sale da cucina raffinato

Sale marino integrale, perché ci piace e perché lo consigliamo assolutamente? Ne ho già parlato, ma è un argomento a cui tengo particolarmente, per cui qui sotto trovate una breve introduzione.

Il sale da tavola che fa male

L’eccesso sodio, contenuto nel sale, fa male, è cosa ormai nota. Il sale che si usa in cucina e nella preparazione degli alimenti, pur se denominato “sale marino” è un sale raffinato dall’industria, sottoposto a diversi trattamenti industriali meccanici, fisici e chimici.

E’ molto diverso dal sale marino integrale, quello ottenuto nelle saline per semplice evaporazione dell’acqua di mare. Non mi dilungo nelle fasi del processo di raffinazione durante il quale vengono eliminati, insieme alle impurità, importanti minerali ed oligoelementi, prima di essere trattato, o meglio addizionato, con sostanze chimiche sbiancanti e tossiche, anti agglomeranti ed essiccanti.

Il sale bianco è povero

Il sale da tavola dopo il processo di ripulitura e raffinazione chimica viene ridotto a semplice cloruro di sodio (NaCl) col risultato di privarlo di un mix utilissimo di sostanze presenti, in simile proporzione, nel plasma sanguigno.

Dunque, il sale da cucina viene privato di minerali essenziali per il corpo. Per il sale avviene la stessa cosa riservata ad altri alimenti raffinati bianchi, sempre e troppo presenti nella nostra alimentazione: zucchero bianco, farina bianca, riso bianco brillato.

I danni dell’eccesso di sodio

L’eccesso di sodio che fa male a cuore, ai vasi sanguigni, ai reni e anche al cervello.

Negli Stati Uniti, due professori dell’University of Delaware College of Health Sciences, hanno indagato gli effetti del consumo eccessivo di sale sull’intero organismo, concludendo che non riguardano solo l’innalzamento dei livelli pressori del sangue.

Un’altra ricerca pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology ha rilevato che l’eccesso di sodio crea problemi a diversi organi: il sale  può rendere più spesse le arterie e può pregiudicare l’integrità dell’endotelio compromettendo importanti funzioni come  la coagulazione del sangue, l’adesione delle piastrine, il corretto funzionamento del sistema immunitario. Altre ricerche hanno rilevato che oltre all’ipertensione arteriosa al consumo di troppo sale sono associate altre patologie cronico-degenerative, come i tumori dell’apparato digerente, in particolare quelli dello stomaco, l’osteoporosi e la malattia renale cronica.

L’importanza del sale (cloruro di sodio)

Il sale è un elemento essenziale per diverse funzioni fisiologiche e per l’omeostasi cellulare (equilibrio biochimico dell’organismo, ndr).

Inoltre, è importante per la protezione del corpo dall’eccessiva perdita di liquidi; al contrario se troppo crea la nota e temuta ritenzione idrica.

Tuttavia la quantità necessaria è piuttosto bassa. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di non introdurre più di 2 grammi di sodio con la dieta giornaliera.  Nel calcolo del consumo giornaliero di sale complessivo è opportuno considerare anche il sodio contenuto negli alimenti e nelle bevande. Secondo le stime della Commissione Europea, ben più del 50% del sale che assumiamo ogni giorno è quello presente nei cibi industriali o consumati fuori casa.

Sale marino integrale, con moderazione: la soluzione di benessere.

Il mio consiglio è di ridurre il consumo di sale e di fare attenzione a tutti gli alimenti pronti  e confezionati leggendo le etichette. Fatto questo, scegliete il sale marino integrale.

7 buoni motivi per scegliere il sale marino integrale

Il sale marino integrale

  1. Non subisce processi di raffinazione
  2. Contiene più di 80 minerali essenziali
  3. A pari quantità rispetto al sale da tavola contiene meno sodio
  4. È più facilmente assorbibile dall’organismo rispetto al sale raffinato
  5. Contiene oligoelementi che favoriscono i processi fisiologici delle cellule
  6. Ha una azione alcalinizzante
  7. Stimola il sistema immunitario e disintossica

Sottolineo l’importanza di abbinare la scelta del sale integrale ad una attenzione al consumo di cibi confezionati: non parlo solo di cibi pronti, di pizze e altri alimenti palesemente ricchi di sale.

Ma anche di pane, snack, cracker, patatine, prodotti da forno in generale, anche dolci. Occhio anche alle conserve, ai salumi (se li consumate), ai formaggi stagionati.

Altri consigli

Altre valide alternative, da affiancare al sale marino integrale sono

  • il sale cristallino dell’Himalaya, o sale rosa;
  • il fior del sale,  che si forma solo quando c’è il sole e poco vento e compare sulla superficie delle saline sotto forma di cristalli. Viene raccolto a mano, è senza additivi e ricco in modo naturale di iodio e magnesio.

Non prendete in considerazione altri tipi di sale, neanche quello iposodico, anch’esso raffinato, se non per un uso saltuario. Piuttosto provate ad usare spezie, erbe aromatiche oppure il gomasio (se i semi di sesamo non vi creano problemi).

Se hai carenza di iodio

Premesso che il sale marino integrale contiene lo iodio, è concesso l’uso (limitato) del sale da cucina addizionato con lo iodio solo alle persone che ne hanno carenza, che possono andare incontro a problemi tiroidei. Va tenuto comunque presente che lo iodio è contenuto anche in molti alimenti tra cui pesce, uova, alghe marine, carne rossa, e anche nel frumento integrale, in molte verdure e frutti.

Ti può interessare anche: Sale da cucina: perchè fa male e le alternative

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
Acquista Online su SorgenteNatura.it
Acquista Online su SorgenteNatura.it
Acquista Online su SorgenteNatura.it
Acquista Online su SorgenteNatura.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.