Rimedi Ayurvedici casalinghi per i disturbi più comuni 

Rimedi ayurvedici: preziosi benefici dalla tradizione indiana

L’ayurveda è la scienza sacra tradizionale indiana. Il termine “ayurveda” deriva dal sanscrito Ayur che significa vita e Veda che vuol dire conoscenza totale.  Secondo l’Ayurveda la salute e il benessere, come anche disturbi e malattie, dipendono dall’equilibrio o dallo squilibrio dei 3 Dosha, Vata, Pitta e Kapha.

In questo articolo non ci addentreremo nelle specifiche caratteristiche dei Dosha, ma vedremo alcuni semplici rimedi ayurvedici da preparare e utilizzare in casa tramandati dalla saggezza di questa preziosa scienza indiana. Dopo aver illustrato i benefici dei rimedi casalinghi per la mamma e per il bambino , conosceremo i rimedi adatti a tutta la famiglia.  Gli ingredienti dei rimedi di cui parleremo sono facilmente reperibili e spesso già presenti nelle nostre dispense. Ovviamente, se un disturbo dovesse durare nel tempo e diventare importante bisogna sempre rivolgersi al proprio medico ed evitare l’auto trattamento. Vediamo ora cosa può fare per noi l’antica tradizione Ayurvedica.

Depurazione

Prima di occuparci dei disturbi pensiamo a depurare il corpo che è la prima cosa da fare sia per prevenire che per curare piccoli malanni stagionali o cronici. Il Cardamomo è una spezia molto utilizzata tra i rimedi ayurvedici: ottima per la depurazione quotidiana è l’acqua al cardamomo da bere 3 tazze al giorno per almeno un mese. Per prepararla è sufficiente bollire 4/5 semi di cardamomo sbucciati in un litro d’acqua per qualche minuto. Mettere l’acqua in un termos per mantenerla calda e bere la prima tazza al mattino appena svegli, la seconda a metà pomeriggio e la terza prima di coricarsi. Per rendere ancora più efficace la depurazione, una o due volte la settimana fare un bagno aggiungendo all’acqua un decotto preparato con un litro d’acqua, 1 cucchiaio di semi di finocchio e 1 cucchiaino di chiodi di garofano lasciati bollire per 15 minuti.

Per la stanchezza mentale e per potenziare la concentrazione

Tritare finemente i seguenti ingredienti: Mandorle 100 gr., Anacardi 100 gr., Semi di zucca 100 gr., Semi di finocchio 50 gr., Pepe nero 25 gr. Miscelarli bene e metterli in un barattolo ermetico. Assumere 1 cucchiaino della miscela con 1 cucchiaino di miele in un bicchiere di latte vegetale (avena o riso) caldo. Consumare al mattino e anche alla sera in caso di forte necessità.

Un aiuto per la donna

Tra i rimedi ayurvedici specifici per la donna ecco i consigli in caso di mestruazioni dolorose e con crampi. Innanzitutto praticare un massaggio sull’addome un paio di volte al giorno iniziando una settimana prima del ciclo. Per praticare il massaggio usare un olio vettore (ottimo quello di Enotera) con alcune gocce di olio essenziale di Lavanda, Camomilla e Maggiorana. E’ utile anche assumere ½ cucchiaino di cumino nero polverizzato con acqua calda (bollita 10 minuti) due volte al giorno, iniziare la cura qualche giorno prima del ciclo. Se oltre ai dolori ci sono anche crampi bere, al bisogno, un infuso a base di Zenzero, Pepe nero, Cardamomo, Chiodi di garofano, Cannella.

Disturbi del sonno

Il sonno è ristoratore e mantiene in salute l’organismo quando è profondo, indisturbato, negli orari giusti (l’Ayurveda consiglia di dormire solo la notte, salvo casi eccezionali) e per un numero sufficiente e non eccessivo di ore (6-8). Quando ciò non avviene il corpo alla lunga può risentirne manifestando vari tipi di disagio tra cui nervosismo, stanchezza, mal di testa. Per aiutare il nostro corpo a prepararsi ad un buon sonno ristoratore tra i rimedi ayurvedici troviamo un infuso da prendere la sera prima di andare a dormire a base di: Liquirizia, Basilico Indiano (Tulsi), Cardamomo, Finocchio e Coriandolo.

Questa miscela ha anche un’ottima azione sulla digestione, fattore molto importante per poter riposare bene. Dopo la tisana si può completare la cura per il sonno con un breve massaggio alle tempie, su tutto il viso e collo con oli essenziali di lavanda, melissa, mandarino, geranio e camomilla diluiti in olio vettore. In alternativa al massaggio diffondere nell’ambiente gli oli o metterne alcune gocce sul cuscino (stando attenti che non entrino in contatto con occhi e mucose).

Mal di gola

Un rimedio molto efficace e semplicissimo è lo zenzero, in infuso oppure consumato a fettine con del miele. E’ anche possibile preparare in casa delle ottime pastiglie per il mal di gola, ecco come fare:

Ingredienti: Cardamomo 5 g., Cannella 5 g., Chiodi di garofano 5 g., Finocchio 10 f., Pepe in grani 15 g., Liquirizia 25 g., Datteri essiccati 25 g., Uvetta 25 g., Miele 1 cucchiaio.

Preparazione: tritare bene tutte le spezie e schiacciare i datteri e l’uvetta. Lavorare il tutto con il miele fino a formare una pasta e poi delle palline di circa 1 centimetro che faremo essiccare al riparo dalla luce diretta del sole. Conservare in un barattolo ermetico.

Rimedi per lo stomaco

Per aiutare lo stomaco e mantenerlo efficiente è importante prendere l’abitudine di bere durante il giorno almeno un litro di acqua calda. Calda non significa a temperatura ambiente, ma fatta bollire per 10 minuti e poi consumata come se fosse una tisana, ma senza nessuna erba o spezia. Si può prepararla al mattino, metterla in un termos e consumarla durante il giorno.

Oltre all’acqua calda, in caso di crampi o dolori può risultare utile un massaggio sul ventre con oli essenziali di anice, alloro, cardamomo, camomilla, finocchio, zenzero o valeriana, anche miscelando 2 o 3 di questi oli diluiti in olio di sesamo o di mandorle. Se il problema invece è la digestione lenta, oltre ad infusi con erbe e spezie digestive come finocchio, cardamomo, cumino, zenzero, si può praticare un massaggio con oli essenziali di chiodi di garofano, cardamomo, ginepro, origano, arancio e timo.

Il rimedio principe dell’Ayurveda: l’automassaggio

Per mantenere lo stato di benessere del nostro corpo o per riportare equilibrio in Ayurveda si raccomanda l’automassaggio quotidiano chiamato Atmabyangam, che è la base del prendersi cura di sé. Praticare l’automassaggio quotidiano è un’ottima abitudine non solo per mantenersi in salute ma anche per conoscere se stessi e il proprio corpo. Solitamente si esegue la mattina, ma, se non fosse possibile, va bene anche il pomeriggio o la sera. Ci si cosparge il corpo di olio di sesamo, meglio se con aggiunta di erbe o oli essenziali specifici per la propria tipologia (Vata, Pitta o Kapha) o, nel caso non si conosca la propria tipologia, aggiungere oli essenziali specifici per il proprio tipo di pelle, quindi si procede massaggiando con vigore, ma senza premere troppo, con movimenti circolari, partendo dalla testa per poi scendere verso collo, torace, braccia, mani, ventre, glutei, gambe e piedi. Lasciare penetrare l’olio per 5-10 minuti e poi sciacquarsi in doccia. I capelli diventeranno più lucidi e forti, la pelle morbida ed elastica, ne gioverà l’umore, la concentrazione, la circolazione e la salute di tutto l’organismo. Un vero atto d’amore e di benessere per il nostro corpo.

Ti può interessare anche: “Ayurveda, la scienza della vita eterna”

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

Newsletter

Elisa Bignotto
Naturopata specializzata in Fiori di Bach e Australiani, Essenze Spirit in Nature, Fitoterapia, Riequilibrio alimentare, Enneagramma e Ayurveda. Insegna e tiene regolarmente corsi e incontri su tutte le tematiche riguardanti le sue specializzazioni. Riceve a Verona.
Contatti
Email: info@elisabignotto.it
Telefono: +39 349 7445607
Website: http://www.elisabignotto.it
Facebook: https://www.facebook.com/ElisaBignottoNaturopata/?fref=ts
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
↑ Torna su