Reiki: quando un tocco può restituire il sorriso

reiki, terapia energetica, energia, reiki usui,

Reiki è l’Arte segreta di invitare la Felicità. La meravigliosa medicina per tutte le malattie.

Mikao Usui

Le origini del Reiki

Il termine Reiki deriva dall’unione di due fonemi:

  • Rei, che sta ad indicare l’Energia vitale universale… il Creatore… Dio, o come lo vogliamo definire,
  • Ki, ovvero l’Energia vitale universale che si manifesta in ogni essere vivente o cosa, in pratica il Creato.

Il Reiki è una disciplina messa a punto negli anni 20 del 1900 dal giapponese Mikao Usui che, dopo anni di faticose ricerche e profondo travaglio interiore, raggiunse l’illuminazione scoprendo il segreto della “Guarigione”.

Intesa come equilibrio tra mente, corpo e spirito. Nonostante tante leggende che sono state divulgate in Occidente sul suo conto, Usui non era un monaco, né cristiano né buddista, e non era un medico… era semplicemente un uomo qualunque, curioso, colto ed eclettico, che ha dedicato tutta la sua esistenza alla ricerca del senso della vita. La ricerc di “an shin ritsu mei”, inteso come raggiungimento di uno stato di totale pace interiore. Infatti che cos’è la felicità, se non uno stato di profonda e completa beatitudine?

Cosa è il Reiki?

Innanzitutto cominciamo con il dire cosa non è Reiki:

non è un’ideologia, non è un credo religioso, non è una filosofia…

Reiki è semplicemente Energia… è Consapevolezza… è puro Amore universale!

Può essere considerato un metodo olistico a tutti gli effetti in quanto lavora sulla totalità dell’individuo, considerato come insieme di mente-corpo-spirito, per restituire quell’armonia e quello stato di benessere che in un dato momento della nostra vita potremmo aver dimenticato.

Infatti, spesso, il sintomo non è altro che la punta dell’iceberg di un disagio più profondo che sta per emergere in superficie e che, grazie ad un opportuno intervento di riequilibrio energetico-emozionale, può essere contenuto se non addirittura eliminato.
Reiki non intende sostituirsi alla medicina allopatica né a qualunque altro trattamento medico-sanitario.

Anche negli ospedali

Tuttavia, questo metodo di guarigione viene praticato in diversi ospedali, anche in Italia, tra cui il S. Carlo Borromeo di Milano, ed è stato oggetto di numerosi studi scientifici, in particolare su pazienti affetti da emicranie e cefalee invalidanti e su pazienti oncologici.

Emicrania

Tali sperimentazioni hanno evidenziato un notevole miglioramento nei casi di emicrania, sia con riferimento all’attenuazione o scomparsa dei sintomi, sia alla diminuzione della frequenza e della durata delle crisi, nonché alla riduzione delle assenze dai luoghi di lavoro.

Pazienti oncologici

Sui pazienti oncologici, i ricercatori hanno misurato il grado di ansia, dolore e benessere generale prima e dopo le sedute e hanno costatato che il Reiki riduce considerevolmente lo stato d’ansia e dimezza il dolore. Sono inoltre stati riferiti notevoli benefici in termini di rilassamento, sensazione di benessere e qualità del sonno.

Nessuna controindicazione

Si può tranquillamente affermare che Reiki è utile in qualsiasi campo ed è un metodo del tutto naturale che non presenta controindicazioni.

Si tratta semplicemente di un’energia “intelligente” che si diffonde nell’organismo e in ogni cellula, stimolando le nostre naturali capacità di auto-guarigione e producendo un riequilibrio generale sul piano fisico, mentale e spirituale.

Come agisce il Reiki?

Reiki non è un massaggio, in quanto non vi è manipolazione alcuna, e non è pranoterapia, poiché l’operatore non utilizza la propria energia.

Al contrario si connette all’Energia universale, canalizzandola attraverso le proprie mani su di sé e sul prossimo.

La prima sensazione che il ricevente sperimenta durante e dopo un trattamento Reiki è un profondo senso di rilassamento.

  • Come se il tempo si fosse fermato…
  • Stress, ansia, preoccupazione, stanchezza sono un vago ricordo…
  • Come se la sua giornata prima del trattamento fosse incredibilmente lontana…

Ma il Reiki è molto più di questo. Se da un lato provoca un’innegabile sensazione di benessere, dall’altro, però, bisogna ammettere che la sua azione si manifesta su un piano ben più profondo!

Con il Reiki cambiamenti dolci, ma decisi

Il Reiki agisce molto delicatamente, come una carezza.

Non provoca sconvolgimenti, non causa sblocchi emozionali: semplicemente un bel giorno ci si sveglia e ci si scopre diversi!

Può capitare che cambiamo le nostre abitudini alimentari,  che modifichiamo il nostro stile di vita, o magari smettiamo di fumare.

Oppure cominciamo ad occuparci amorevolmente di noi stessi, o anche, semplicemente, ci sentiamo meglio, più vitali, più gioiosi e, come d’incanto cambia, senza che ce ne accorgiamo, il nostro modo di porci nei confronti degli altri, cambiano le nostre vibrazioni e noi cominciamo ad attrarre persone e situazioni più in linea con il nostro modo di essere, più in sintonia con i nostri desideri.

Magari incontriamo il partner dei nostri sogni, oppure cambiamo tipologia di lavoro perché ci accorgiamo che quello che abbiamo svolto finora non rispecchia la nostra personalità.

Verso la nostra vita

Qualunque sia la nostra scelta, quello che è certo è che il Reiki ci conduce delicatamente e armoniosamente verso la Vita che la nostra Anima ha scelto per noi!
Reiki è un meraviglioso strumento a disposizione di chiunque desideri aprirsi all’opportunità di ricevere Energia Universale e Amore nel senso più ampio del termine… una nuova Consapevolezza che ci conduce a riallinearci con la missione della nostra Anima, con quel Sé interiore che molto spesso, presi come siamo dagli impegni e dalle problematiche della vita quotidiana, tendiamo a dimenticare… noi, interpreti tristi e insoddisfatti, di un copione, quello della nostra vita, che ormai non ci appartiene più, se mai ci è appartenuto!

La scoperta del tesoro dentro di noi

Reiki ci permette di leggere dentro di noi per scoprire che nel nostro animo esiste qualcosa di unico e prezioso che merita ogni giorno di essere valorizzato, perché ciascuno di noi ha il pieno diritto di vivere bene e in equilibrio con le proprie emozioni ed aspirazioni… per scoprire che, in un assetto psicofisico equilibrato e armonico, è molto più facile diventare spettatori felici del compimento della propria missione!

Per approfondire leggi anche: questo articolo.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.