Radicchio rosso, insalata antica benessere moderno

0
1424
radicchio rosso, insalata amara, depurativo

Il radicchio è antico come Plinio il Vecchio che ne lodava le proprietà depurative. Già a quei tempi  veniva usato come calmante e per curare i problemi legati al sonno.

Nasce nelle nostre campagne del Veneto ed i contadini con queste foglie rossastre iniziarono ad inventare quelle ricette che ancora oggi soddisfano i nostri palati. Oggi si coltiva maggiormente nella zona di Treviso dove il terreno fornisce le condizioni ottimali per la sua rigogliosa crescita.

Le varietà di radicchio, insalata appartenente al gruppo delle cicorie, si distinguono dal colore: bianco, verde striato di rosso e rosso. Il radicchio rosso nasce, a sua volta, in tre varietà: rosso di Chioggia, di Verona e di Treviso.

Proprietà: antiossidante per eccellenza

Annuncio pubblicitario

Il radicchio rosso di cui approfondiamo le qualità ed i benefici può essere considerato l’antiossidante del pasto per eccellenza: ricco di sali minerali tra cui ferro, magnesio, calcio e potassio, vitamine B, C, K e P unitamente all’acido folico e polifenoli consentono di rallentare l’invecchiamento cellulare contrastando l’azione dei radicali liberi.

Tutti questi elementi e l’alta percentuale di acqua che lo compone, rendono il radicchio un ottimo depurativo e disintossicante. Aiuta la digestione ed ha un basso apporto calorico. Inoltre le fibre in esso contenute regolano l’equilibrio intestinale.

Il colore rosso è dato dagli antociani, polifenoli noti, oltre che per le proprietà antiossidanti, anche per le loro proprietà antinfiammatorie e per  giovare al sistema cardiovascolare: mantengono in salute i vasi sanguigni, riducono la pressione arteriosa riducendo così il rischio cardiovascolare.

Il radicchio contiene anche il triptofano, un aminoacido utile per combattere l’insonnia come già scoperto da Plinio il Vecchio.

Non solo insalata

Se decidete di consumare del buon radicchio anzitutto potete scegliere se preferite il gusto dolce o amaro. Se prediligete il sapore dolce dovete acquistare il radicchio “precoce” che viene raccolto in autunno altrimenti se prediligete il sapore amaro dovete acquistare  quello “tardivo” che viene raccolto in inverno.

Potete scegliere anche dalle diverse forme che i radicchio presenta ma attenzione al gusto, diverso per ognuno:

  • Radicchio rosso di Chioggia chiamato anche rosa di Chioggia perché tondo e simile ad un bocciolo di rosa: è ottimo per le insalate ed è precoce.
  • Radicchio rosso di Verona: ha una forma un po’ più ovale rispetto alla rosa di Chioggia e si trova sia precoce che tardivo. Ottimo, oltre che per le insalate, alla griglia e per condire i nostri risotti.
  • Radicchio rosso di Treviso: esiste sia precoce che tardivo. Il precoce ha una forma ovale allungata ed è consigliato in insalata o anche per le salse e guarnizioni dei ripieni e delle torte salate, il tardivo ha le foglie allungate ma separate a ciuffo è molto croccante ed indicato nelle insalate miste o alla piastra.

Con tutti i tipi di radicchio potete, oltre che alle insalate, sperimentarlo alla piastra o alla griglia, saltato in padella con altre verdure per condire sia i primi che i secondi piatti.

Se vi piace osare  potete aggiungerlo a qualche marmellata o come ingrediente segreto nelle torte alla frutta.

Uno sfizioso dessert. Se volete sperimentarlo in versione dolce vi suggeriamo di aggiungere una foglia di radicchio ad una fetta di pane integrale con marmellata di mirtilli o sambuco…vi stupirete!

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.