Radicali liberi, stress ossidativo, ossigeno

Stress ossidativo, ossigenazione cellule, cellfood, eurodream, radicali liberi

Una sana alimentazione, uno stile di vita che comprende attività fisica e un’attenzione alla respirazione, una integrazione a base di ossigeno per le nostre cellule: sono i punti di partenza per ritrovare e mantenere il nostro benessere psicofisico.

Radicali liberi

Il nostro organismo è minacciato ogni giorno dai radicali liberi. Si tratta di una minaccia silenziosa, che nel corso del tempo agisce sul nostro stato di benessere,  esercitando una vera e propria aggressione cellulare. Il nostro organismo ha una propria capacità antiossidante, ma un eccesso di radicali liberi (lo stress ossidativo) tale da superare la capacità difensiva antiossidante dell’organismo, diviene pericoloso in quanto attacca l’organismo stesso e determina, in un tempo prolungato, la morte cellulare. Ecco perché elevati valori di stress ossidativo possono essere ritenuti nuovi fattori di rischio per la salute, e comunque causa di invecchiamento precoce.

Numerose ricerche cliniche hanno dimostrato che lo stress ossidativo è rilevante anche  in molte  situazioni cliniche (disfunzioni cardiovascolari, tumori, patologie neurodegenerative, diabete, invecchiamento precoce, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, danni al DNA, disturbi polmonari e reumatici).

Erronei stili di vita e cause ambientali alla base di disagi e malattie

Il nostro stato di salute  inteso non come semplice assenza di malattia, ma come completo benessere psico-fisico-spirituale, in armonia con la natura e l’ambiente in cui viviamo,  ai giorni nostri è minacciato dagli  effetti di un gran numero di agenti:

  • fisici (basti pensare ai campi elettromagnetici nei quali siamo immersi, tra reti mobili, wifi, e antenne radio e tv, soprattutto nelle grandi città)
  • chimici (inquinamento atmosferico, pesticidi, fumo di sigaretta, metalli pesanti, etc.)
  • biologici (virus, batteri, funghi, tossine…)

Lo stile di vita

Spesso un errato stile di vita che parte da uno stile alimentare inadeguato e da scarsa o nulla attività fisica, imprime una forte accelerazione al processo di invecchiamento e favorisce la comparsa di malesseri e malattie oppure  l’aggravamento di patologie preesistenti.

Preso atto di tutto ciò, il naturopata propone un percorso di consapevolezza che rimette al centro lo stile di vita, di alimentazione, con una sorta di riconnessione alla natura, ai suoi ritmo, ai suoi frutti, ai suoi cicli.

L’energia del corpo

Ogni cellula del nostro organismo, per svolgere tutte le sue diverse funzioni (riproduzione, accrescimento, movimento, secrezione, escrezione…) ha bisogno continuamente di energia. Tale energia viene generata dalla combinazione dell’idrogeno con l’ossigeno, che fa da combustibile. L’idrogeno necessario per questo processo viene estratto dai vari macronutrienti (zuccheri, grassi, amminoacidi e proteine) grazie a specifici enzimi il cui funzionamento dipende da una serie di micronutrienti (vitamine e sali, minerali). L’ossigeno è quello presente nell’aria, che viene portato all’interno di ogni singola cellula grazie ad un complesso meccanismo che vede coinvolti gli apparati respiratorio e cardiovascolare.

L’importanza di respirazione e alimentazione (ossigeno e nutrienti)

L’energia generata, a livello dei cosiddetti “mitocondri”, dalla reazione fra idrogeno e ossigeno è “immagazzinata” sotto forma di legame altamente energetico nella molecola dell’adenosintrifosfato (ATP). Al momento opportuno la scissione di quest’ultima genererà l’energia necessaria per le varie funzioni cellulari. Anche alla luce di quanto descritto viene da sé l’importanza dunque, di una adeguata respirazione e di una corretta alimentazione per il buon funzionamento dell’intero organismo. La prima, infatti, deve garantire il giusto apporto di ossigeno, la seconda un congruo introito di macro e, soprattutto, micronutrienti.

Se mancano ossigeno e nutrienti invecchiamo più velocemente e ci ammaliamo

Un errato stile di vita, che non considera l’importanza e la qualità dell’alimentazione e la necessità di attività fisica e della respirazione, in unione all’inquinamento ambientale, alla frequente presenza di infiammazioni, e malattie croniche, innescano le alterazioni biochimiche in definitiva responsabili dell’invecchiamento precoce e di una serie di malattie, anche importanti. Tutto questo avviene a causa della riduzione della capacità di utilizzo, da parte del nostro organismo, dell’ossigeno e di alcuni preziosi nutrienti come vitamine e sali minerali.

L’importanza dell’ossigeno insieme ad una buona alimentazione

E’ l’ossigeno è l’elemento vitale per eccellenza. Esso, infatti, reagendo con l’idrogeno generato dalla “combustione” di zuccheri, grassi e proteine (catabolismo), genera l’energia chimica necessaria per lo svolgimento di tutti i processi vitali. Una buona dieta, intesa come corretto stile alimentare, dovrà dunque tenere in considerazione anche questo aspetto. E’ necessario evitare che il nostro organismo si trovi in situazione di carenza di ossigeno (ipossia).

L’ipossia è la condizione patologica nella quale viene a trovarsi l’organismo quando il livello di ossigeno nei tessuti scende al di sotto di una certa soglia critica.

I  subdoli effetti dell’ipossia

Spesso si tratta di effetti asintomatici, disagi e malesseri comuni ascrivibili anche a diversi tipi di malattie, ad esempio citiamo:

  • difficoltà di concentrazione con turbe della memoria,
  • sensazione di affaticamento o crampi muscolari, anche dopo piccoli sforzi,
  • respiro corto o dispnea
  • tachicardia
  • alterazioni dell’equilibrio
  • aumentata suscettibilità alle infezioni
  • tendenza ad ammalarsi spesso
  • crescita stentata delle unghie e dei capelli
  • problemi gastrici compresa la cosiddetta “acidità”
  • alterazioni della digestione e dell’assorbimento dei nutrienti
  • problemi di funzionalità renale
  • l’ipossia può inoltre influenzare la crescita e diffusione di diversi tumori (e anche la loro resistenza a farmaci)

Prevenire stress ossidativo e ipossia con alimentazione, movimento, respirazione e integrazione a base di ossigeno

Come sempre in naturopatia si lavora su più fronti e con più tecniche e rimedi,  anche definite in funzione della specifica situazione del singolo individuo. Il tema dello stress ossidativo però può essere affrontato con alcune linee guida importanti che andremo ad approfondire

Stile alimentare sano

In estrema sintesi proponiamo una dieta ricca e varia, composta in prevalenza da frutta e verdura di stagione, cereali integrali, frutta secca e semi, con ridottissimo consumo di carne (se vi piace) e formaggi.

Per approfondire leggi i seguenti articoli:

Cibo e malattie, The China Study, una pietra miliare

La sana alimentazione

Cambiare alimentazione e di stile di vita, quali difficoltà (Conferenza del dott. Franco Berrino, oncologo).

Stile di vita con attività fisica e respirazione consapevole

Uno stile di vita che comprenda attività fisica intesa come movimento e respirazione consapevole.

Corretta integrazione nelle fasi di prevenzione, ripristino e mantenimento dello stato di benessere

C’è un prodotto  che  viene incontro a molte delle esigenze enunciate fino ad ora: si tratta di CELLFOOD® , una miscela complessa, di natura colloidale, contenente dispersi in acqua 78 minerali, 34 enzimi, 17 amminoacidi e solfato di deuterio, in tracce. CELLFOOD contiene un’ampia gamma di minerali tra cui quelli dotati di potenziale azione antiossidante (manganese, zinco, rame, germanio, selenio, molibdeno).  Non contiene invece elementi irritanti (cloro), metalli potenzialmente tossici (alluminio, cadmio, mercurio, piombo) ed elementi radioattivi (radio). Molti dei minerali presenti (calcio, sodio, potassio, ferro, rame, manganese, zinco, etc.) sono in forma ionica e, quindi, in grado di assumere, all’interno dell’organismo, il ruolo di elettroliti, preziosi ioni di cui è ampiamente noto il benefico ruolo nella genesi e nella modulazione dei fenomeni elettrici cellulari (eccitabilità, generazione, propagazione e trasmissione dell’impulso nervoso, contrazione muscolare, attività cardiaca) ed anche nel mantenimento del bilancio idrico. CELLFOOD contiene inoltre

  • tutti gli amminoacidi essenziali, preziosi precursori sia di proteine  che di antiossidanti
  • enzimi,  che  consentono di accelerare le numerose reazioni biochimiche che avvengono nel nostro organismo.
  • alcuni oligoelementi (manganese, zinco, rame e selenio)
  • solfato di deuterio che, incorporato nelle molecole del nostro organismo può rendere le stesse più resistenti ai processi ossidativi che sono alla base dell’invecchiamento e di numerose malattie.

Per approfondimenti o domande su cellfood scrivi a  info@benesserecorpomente.it oppure visita il sito di Eurodream Srl.

Cellfood

Voto medio su 43 recensioni: Buono

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.