Quinoa: proprietà nutrizionali, energia ed equilibrio

0
1258
quinoa, semi, pianta erbacea

Quinoa, un’ottima alternativa a primi piatti di casa nostra: pasta, riso, orzo. Ma di cosa si tratta esattamente e quali sono le sue ottime proprietà? Ne parliamo in questo articolo.

Arriva dal Sud America e dai monti andini, per la precisione, il cereale non cereale conosciuto con il nome di Quinoa. E’ infatti una pianta erbacea appartenente alla famiglia dell’amaranto, delle barbabietole e degli spinaci. Non contiene glutine.

Viene spesso alternata ai piatti riso, miglio, orzo, farro pertanto è spesso associata alla famiglia dei cereali. La troviamo di tre diverse varietà: gialla, nera e rossa. Le sue foglie si possono invece consumare come verdura ed il loro sapore è simile a quello degli spinaci.

Proprietà della quinoa: energia ed equilibrio

La quinoa è conosciuta come uno degli alimenti più nutritivi ed energizzanti grazie alla presenza di 9 aminoacidi essenziali ed un buon contenuto di proteine. Contiene vitamina C, vitamina E, vitamine del gruppo B (in particolare B2) e flavonoidi. Inoltre è ricca di ferro, calcio, fosforo e magnesio.

Buon potere saziante

Grazie alla forte presenza di amido ha un elevato potere saziante: è pertanto consigliata nelle diete ipocaloriche. E’ priva di glutine e può essere consumata dia soggetti che soffrono di intolleranza al glutine o celiachia. E’ antiossidante, gli aminoacidi che contiene favoriscono un buon metabolismo e la vitamina B2 riduce i dolori dell’emicrania.

Proteine e fibre

Le sue proprietà nutritive ed il suo elevato apporto proteico la rendono un ottimo alimento per le persone convalescenti, le donne in gravidanza, i bambini e tutte le persone che svolgono attività sportiva.

Le buona quantità di fibre contenuta nella quinoa, oltre a favorire il transito intestinale ed a migliorare la digestione, aiuta a mantenere basso l’indice glicemico ed è così suggerita nei soggetti che soffrono di diabete.

La quinoa in cucina: usi e preparazione

Se decidete di cucinare la quinoa la prima cosa da sapere è che va accuratamente lavata poiché è rivestita di saponina una sostanza amara che la protegge ma dannosa per la salute dell’uomo.

Cottura

Cuoce in acqua bollente in poco tempo, circa 15 minuti:  è sufficiente utilizzare la doppia quantità di acqua rispetto alla quantità di quinoa (per esempio: per 80 gr di quinoa utilizzare 160 ml di acqua). Può essere consumata fredda in insalata come la ricetta che vi suggeriamo qui. In alternativa, se la volete consumare come piatto  caldo unita  alle verdure di stagione può diventare un primo piatto, trasformarsi in burger o polpette vegetali.

Per i dolci

Il suo sapore delicato la rende ottima anche per la preparazione di dolci per i quali è possibile usare sia la classica quinoa in chicchi che fatta cuocere qualche minuto in più diventa un morbido budino  sia la farina di quinoa che si presta alla preparazione di torte e biscotti.

La bevanda: il latte di Quinoa

Attraverso l’utilizzo di un estrattore è possibile preparare anche il latte vegetale di quinoa, dopo averla ben lavata e lasciata a bagno in acqua fredda alcune ore.

Quinoa Real
Quinoa della Bolivia
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.