Quando aspetti il grande Amore e l’Amore non arriva

0
4357
il grande amore, grande amore, amore, donna sola, aspettare l'amore

Premessa: In questo articolo userò una parola inventata dall’inglese, scorretta sia in inglese che in italiano ma a mio avviso molto simpatica: “singletudine”.

Quando aspetti il grande Amore e l’Amore non c’è

Quando aspetti il grande Amore e l’Amore non c’è è perché forse sei uscito da una relazione d’amore importante e sofferta o forse da una relazione breve perché ancora non è arrivata la persona giusta. Il risultato è sempre lo stesso: sei solo, sola. L’Amore nella tua vita non c’è.

Se sei stato abituato a stare solo può essere che ci provi gusto ma se così non è e tra i tuoi sogni c’è quello di realizzare anche un’armoniosa vita di coppia, l’esperienza della “singletudine”  diventa una bella lezione di vita, almeno per me così è stato.

Io sto bene da solo

“Io sto bene da solo, sola” è la prima cosa che diciamo, soprattutto quando ci relazioniamo con amici a parenti che spesso ci chiedono “novità?”… Come se la singletudine fosse uno stato d’essere errato. Se “novità” non ce ne sono, “io sto bene da solo” diventa un mantra così evitiamo le solite domande successive che di solito arrivano come aghi nella pelle :“non è che frequenti i posti sbagliati, le persone sbagliate o sei troppo esigente?”.

Stare bene da soli può essere vero, nel senso che i periodi in cui non si hanno relazioni di coppia arrivano per insegnarci il piacere di stare da soli. Spesso però, la usiamo come scusa per la paura di relazionarci di nuovo.

Questa scusa è il primo atto di non amore verso noi stessi.

La verità dell’Amore

Il sentimento dell’Amore è un grande insegnante di vita: come una calamita attrae a noi situazioni e persone che ci possano insegnare la sua grandezza.

I periodi di solitudine in cui proprio l’Amore ci conduce, ci insegnano l’amore per noi stessi: ci insegnano a farci da mangiare da soli con cura, a coccolarci, a scegliere il meglio per noi, a donarci amore.

Ci aiutano a comprendere e sentire chi siamo e chi è in sintonia con noi. Ci permettono di misurarci con la nostra sete d’amore, quella sete d’amore che tutti abbiamo e che è differente a seconda della nostra storia di vita. Ci mostra quanta paura abbiamo e come la paura sia il vero opposto dell’amore.

Aspettare l’Amore

Aspettare l’Amore ci permette di esplorare i nostri desideri, i nostri gusti. Ci invita a sognare, ad aprire il cuore a ciò che ancora non conosciamo. Aspettare l’ Amore ci permette anche di misurarci con la sofferenza e il dolore, con la mancanza. Nei momenti di attesa credo capiti a tutti la giornata di malinconia in cui vorremmo proprio avere qualcuno al nostro fianco.

Aspettare l’Amore ci permette di conoscere e conoscerci.

E se l’Amore non arriva?

Quante volte mi sono posta questa domanda e quante volte l’ho sentita porre tra le amiche, nei colloqui di Counseling. Se il grande amore non arriva significa che ancora non siamo pronti, che non abbiamo imparato ad amarci davvero. Un giorno ho sentito dire questa frase “l’altro ti ama come ti ami tu” e credo che non ci sia frase più vera per descirvere l’amore.

La verità è che non gli piaci abbastanza o non ti piaci abbastanza

Ci poniamo tutti le stesse domande: “perché non mi chiama, non mi cerca, non mi dice mai parole carine? Perché non incontro nessuno che mi faccia stare bene e mi ami così come sono?”. Nel primo caso rispondo “perché non gli piaci abbastanza” nel secondo “perché non ti piaci abbastanza”. La verità può far male ma è sempre di grande aiuto

Queste risposte me le ha date un film tipico americano di quelli leggeri e spassosi intitolato proprio “La verità è che non gli piaci abbastanza” che suggerisco in questo caso di vedere e che passa proprio questo concetto.

Come dice il cantante italiano Tiziano Ferro “L’ Amore è una cosa semplice” e se comprendiamo a fondo gli insegnamenti dell’amore, l’amore non può far altro che arrivare!

Ti può interessare anche l’articolo La coppia: come realizzare il grande Amore di Diana Cordara

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.