Quando l’Amore per il benessere arriva dal cuore. Immagini dal Giappone

tokio, kioto, diario di viaggio, kontak

Un’azienda in linea con la nostra filosofia ed in cui crediamo molto è Kontak (kontak.it) che si occupa del nostro benessere con la propoli e tutti i prodotti che provengono dall’apicoltura del nostro Paese. Tutto selezionato con cura e amore per noi e per i nostri bambini.

I titolari Alessandro ed Ivano Fabretto, che gestiscono Kontak insieme alla sorella Cristina, stanno girando il mondo per portare i nostri prodotti italiani all’estero. Alessandro condivide spesso dei racconti di viaggio che ci fanno riflettere e ci fanno bene al cuore.

Condividiamo con voi lettori di benesserecorpomente questo bellissimo racconto che dimostra quanto chi ama il benessere e lo trasmette al mondo, lo fa quotidianamente, nel lavoro, nelle relazioni, sempre.

Ringraziamo di cuore Alessandro per questa condivisione e vi auguriamo Buona Lettura!

 

Tokyo e Kyoto.

Un padre non può sentirsi completo e completato se non nella felicità del proprio figlio, un cerchio che si apre con un gesto d’amore e si chiude con l’amore di un gesto eterno e riconoscente. In mezzo, il mare della vita da navigare fra burrasche e bonacce, fra il sogno di trovare un’isola nuova da esplorare e un’Itaca su cui tornare.

Oggi, figlio mio, ti parlerò del Giappone perché, almeno in un breve tragitto del viaggio della tua vita, tu possa sentire il richiamo che l’oriente ora ha su di me e farlo tuo.
Camminerai fra onde di capelli neri che fluttuano sotto il tuo sguardo sentendoti un aquilone in una giornata ventosa, comincerai a capire che il viaggio può insegnarti tantissimo e che la nostra vita può essere un’altra vita in base a dove ci troviamo.
Vedrai sorrisi meravigliosi che ti illumineranno e ti inonderanno il cuore di una sottile e piacevole leggerezza.
In Giappone ci sono donne per le quali potresti fare pazzie o cambiare perché nella vita si cambia per forza. Tu fallo sempre per una buona ragione e una donna è sempre una buona ragione!

Come un padre, mano nella mano

Tokyo ti farà sentire a casa anche lontano 10000 Km, ti accompagnerà attraverso i suoi grattacieli e casine di legno, fra templi e palazzi di aziende che costruiscono il domani, come un padre, mano nella mano.

Le strade silenziose sono fiumi di auto ibride che si inseguono fra ponti, tangenziali e autostrade che si intrecciano come corde di vimini e formano un unico grande e armonico serpente in perenne movimento.
giappone, naturaTi insegneranno quello che noi in Italia abbiamo dimenticato: emozionarsi di fronte alla bellezza di un ciliegio in fiore, a illuminarti davanti ai colori vivi dell’autunno nei giardini curati dei templi di Kyoto.

Perché ogni passo nella tua crescita interiore ti avvicinerà sempre più alla natura. L’immaginazione ti porterà dinnanzi alla meraviglia del tempio d’oro di Kyoto, a capire che la bellezza e la maestosità di questi luoghi sono il frutto della passione e della visione di alcuni uomini.
Capirai un giorno che la bellezza della vita è scoprire il nuovo anziché preservare il vecchio; viaggia, viaggia più che puoi, i viaggi sono una delle poche esperienze che ti possono davvero cambiare e migliorare.

Lo yin e lo yang della vita

Volerai nel cuore della notte attraverso autostrade di nubi spesse, vedrai la luna più vicina e i tramonti sulle cime dall’alto, viaggerai nella notte illuminata a giorno di Tokyo su taxi veloci, i guidatori con guanti bianchi, i geroglifici delle lingue asiatiche ti stordiranno come se tu vedessi dentro un caleidoscopio. tokio, giapponeLuci ovunque nelle sale da gioco che sono la nuova droga dei giapponesi, storditi di rumori e led ossessivamente ripetitivi, buttare dentro quella fessura gli yen e il proprio futuro, l’unico modo per scappare dalla realtà lavorativa che per i loro è una prigione dorata…un’idea folle che però ha un senso.
La solitudine infinita dei barboni intenti a parlare con i soli che li ascoltano, se stessi,l’odore rancido del vomito degli impiegati in giacca e cravatta neri sui treni del weekend, l’altra faccia della medaglia, la vita e la morte, senza male non esiste il bene, lo yin e lo yang della vita, un eterno gioco in girotondo dove la morte cerca la vita e viceversa….
La bellezza sconcertante dei bambini giapponesi, la timidezza di un popolo molto poco estroverso che non potendo esternare l’amore a gesti si è inventato un codice di sguardi, silenzi e sensazioni che, penso con tutto me stesso, porti loro a vivere le loro emozioni in modo molto più profondo e sincero di noi occidentali.
La gestualità armoniosa e l’incanto celato nel loro gesti ti aprirà il cuore e la mente e ti farà salire una febbre strana, una curiosità morbosa di conoscere e vivere le esperienze della vita sotto una luce diversa.

Non sarà un viaggio in Giappone a modificare la tua vita, ma sarà un cambiamento che la segnerà per sempre.

Alessandro Fabretto

www.kontak.it

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.