Qi Gong: benefici dell’arte di coltivare il soffio vitale

0
453
qi gong, qigong, cicung, pratica, mattino, respiro
sconto macrolibrarsi
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Cos’è il Qi Gong

Il Qi Gong (pronuncia cicung), letteralmente allenare l’energia vitale, è un antico metodo di lavoro sul corpo praticato in Cina da secoli e volto al mantenimento del benessere e della salute che si fonda sui principi della Medicina Tradizionale Cinese.

È fatto di movimenti lenti e armoniosi ma non è una “ginnastica dolce” e nemmeno un’arte marziale.

Significato di Qi gong

La lingua cinese si basa su ideogrammi che rappresentano un concetto e non si possono tradurre letteralmente.

qi, qui gong, cicung, ideogrammaL’ideogramma QI   è composto di due parti; quella inferiore rappresenta un chicco di riso (cibo primario per il popolo cinese), mentre la parte superiore sono i vapori che si sprigionano dalla cottura del riso, l’energia che l’alimento produce.

Tutto ciò che vive ha il suo qi: uomini, animali, vegetali, l’universo intero. Il qi è l’essenza stessa della vita e determina il modo di essere e di vivere di ciascuno.

qi gong, gong, ideogramma, cicungGONG   significa lavoro, metodo, ma anche attitudine, abilità

QI GONG è dunque un lavoro che sviluppa e incrementa il nostro soffio vitale per nutrire la vita

Aspetti fondamentali della pratica

Preoccupazioni, pensieri, attività frenetiche costringono il corpo e la mente a ritmi serrati che non sono naturali e mettono a dura prova la nostra capacità di adattamento.

La pratica del Qi Gong ha un’influenza globale sull’organismo e permette di coltivare la vitalità e incrementare l’energia difensiva attraverso tre aspetti fondamentali

1 Regolazione del corpo

Una sessione di pratica QI Gong inizia sempre con il controllo della postura per recuperare l’assetto del corpo; i punti di attenzione lungo l’asse centrale sono il vertice del capo, il punto sotto la 7ma vertebra cervicale, la 2nda lombare e il perineo, che devono essere allineati per fare in modo che l’energia scorra liberamente lungo la colonna.

Poi si passa a rilassare spalle, collo, bacino e ginocchia verificando man mano che tutto il corpo sia rilassato e si può restare in piedi senza sforzo e senza tensioni.

2 Regolazione del respiro

Corpo calmo, respiro sottile, regolare, senza affanno.

Il respiro è la prima cosa che cambia quando un’emozione forte prende il sopravvento: paura, collera, ansia, modificano il ritmo respiratorio.

Se il respiro fluisce armoniosamente, il qi può circolare liberamente e tutto l’organismo ne trae vantaggio.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, il Polmone è il Maestro del Qi e governa il respiro e il qi di tutto il corpo, quindi una buona ossigenazione è importante per il nostro benessere psico fisico

3 Regolazione della mente

Calmare le emozioni, pacificare il Cuore e migliorare la concentrazione mentale per raggiungere uno stato di quiete, sciogliere le tensioni e tutto ciò che contribuisce ad aumentare il livello di stress.

Per fare ciò il Qi Gong insegna che “una sola concentrazione sostituisce 10000 pensieri”, una frase del mio Maestro Dr. Liu Dong. Generalmente si sposta l’attenzione al nostro interno, per esempio al dantian , una zona di grossa concentrazione energetica localizzata tre dita sotto l’ombelico all’interno del basso addome e sede della yuan qi, l’energia dell’origine.

Il respiro scende al dantian, riempie, riscalda e nutre l’addome.

Come fare le 3 regolazioni: corpo, respiro, mente

Queste tre regolazioni si fanno stando in piedi nella postura corretta e rappresentano sempre l’inizio di una sessione di pratica; possono essere seguite da una meditazione o da un automassaggio che è una sorta di “lavaggio energetico” del corpo.

Dopo questi passaggi gli esercizi diventano più dinamici, alcuni mirati a sciogliere muscoli e articolazioni e rimuovere i blocchi; altri più specifici per migliorare la coordinazione motoria. I  movimenti del qi gong sono sempre molto piacevoli,  fluidi e armoniosi per favorire elasticità e flessibilità, a volte accompagnati da emissione di suoni che con le loro vibrazioni stimolano gli organi interni.

Quali esercizi

Gli esercizi sono tantissimi con vari gradi di difficoltà, variano secondo le stagioni, ed hanno nomi poetici e affascinanti, “La Ragazza di Giada” “Il Drago che si tuffa nell’Oceano” “La Fenice D’Oro che apre le sue ali” “L’Uccello Rosso che attraversa la Foresta di Bambù”.

Chi può praticare il Qi gong

Tutti possono praticare, non ci sono limiti di età, non sono richiesti particolari requisiti o abilità, soltanto la voglia di lasciarsi andare al movimento e farsi conquistare dalla fluidità e dall’armonia, per sperimentare gli effetti positivi del qi gong sul fisico e sull’umore.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.