Come purificare l’ambiente in cui viviamo: 6 consigli utili

0
1369
purificare l'ambiente, aprire le finestre, donna

Purificare l’ambiente in cui viviamo è un rituale antico che oggi abbiamo perso, ma spesso chi sa che tratto di energie mi domanda come fare. Può capitare di entrare in una stanza e sentire un’energia pesante, può essere la nostra stanza, la stanza di lavoro, una casa nuova in cui ci accingiamo ed entrare o anche la stanza dove abbiamo deciso di trascorrere le nostre vacanze.

Una questione di energie

Tutto è energia… e le vibrazioni delle persone, degli animali, delle cose sono in uno scambio continuo. Le stanze si riempiono dell’energia di chi ci vive, delle persone, degli animali, delle piante. Se in una stanza soggiorna una persona piena di dolore, ammalata, arrabbiata nella stanza si diffonderà quella vibrazione. Chi è più sensibile entrando può avvertire un leggero disagio o dormire male. In questi casi ci sono piccoli accorgimenti che possono riarmonizzare l’ambiente. Scopriamoli insieme.

6 consigli per purificare l’ambiente

I 5 consigli per purificare l’ambiente sono utili per qualunque situazione ed è consigliabile utilizzarli sia quando entriamo in una nuova casa, stanza, sia per purificare l’energia nella nostra casa almeno una volta al mese. In caso di viaggio di lavoro o viaggio di piacere è possibile adottarne sono qualcuno come l’incenso e la musica ma vi assicuro che in alcuni casi, fanno la differenza.

Ordine e pulizia

Annuncio pubblicitario

È importante tenere l’ambiente pulito, cambiare spesso l’aria spalancando le finestre, e fare ordine secondo il nostro gusto e le nostre personali esigenze. Per la casa forse questo è un concetto scontato ma per il luogo di lavoro spesso viene trascurato.

Una piccola pianta, un oggetto personale, una foto che ci trasmettono armonia possono far “cambiare aria” anche se siamo nella stanza di un hotel!

Salvia bianca

La salvia bianca ha proprietà benefiche sia come pianta medicinale che bruciata sotto forma di incenso. I nativi americani la usavano per scacciare le energie negative sia dalle persone che dagli ambienti ed ancora oggi in molte tradizioni è utilizzata per purificare le case. Si brucia come l’incenso e va agitata negli angoli della stanza ed attorno alla porta. Poi va spenta e può essere utilizzata più volte. Il rituale con la salvia bianca è particolarmente consigliato quando si entra in una casa nuova già precedentemente abitata.

Incenso

L’incenso può essere utilizzato per diversi scopi, dalla meditazione alla purificazione. Per gli ambienti è particolarmente consigliato il Palo Santo e la Mirra.

Sale rosa

Il sale rosa ha proprietà depurative ecco perché sono state create le famose lampade di sale. Il rimedio del sale è un rimedio “della nonna” ma funzionante ancora oggi: potete mettere del sale rosa in piccoli bicchierini o ciotoline nei 4 angoli della stanza.

Oli essenziali

Gli oli essenziali migliorano il nostro umore e la qualità dell’aria dell’ambiente in cui viviamo. I più indicati sono: lavanda, eucalipto, mirra, incenso, da mettere nel diffusore di oli essenziali.

Musica

La vibrazione musicale è un rimedio potentissimo per cambiare le vibrazioni in un ambiente ed oggi abbiamo la fortuna di averla sempre a disposizione attraverso i nostri cellulari. Se volete purificare l’ambiente scegliete una musica melodiosa e armonica: suggerisco in particolare la musica suonata a 432hz o 528hz che hanno una vibrazione molto riequilibrante sia per noi che per l’ambiente.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.