Olio essenziale di Gelsomino, proprietà e utilizzi in Ayurveda

0
279
olio essenziale gelsomino, fiori,

Olio essenziale di gelsomino, un olio prezioso e da scoprire.

Il gelsomino

Il Gelsomino appartiene alla famiglia delle Oleaceae e il suo olio essenziale è estratto dai profumatissimi fiori bianchi di questo arbusto di origini asiatiche. E’ un essenza molto pregiata ed è una delle più costose a causa della grande quantità di fiori necessari per produrre pochi ml di olio essenziale.

Annuncio pubblicitario

Il suo profumo dolce ed esotico si armonizza bene con l’olio essenziale di rosa, neroli, arancio, cedro, cipresso, ginepro e ylang ylang. Il principale utilizzo dell’essenza di Gelsomino è per riequilibrare la psiche e le emozioni.

Effetti su psiche, emozioni e cuore

L’olio essenziale di Gelsomino agisce sulla psiche dissolvendo i pensieri ottenebranti di paura e angoscia, ma è sulle emozioni la sua azione più potente. E’ calmante del sistema nervoso, ma allo stesso tempo stimola la creatività, la gioia e l’entusiasmo. Combatte il pessimismo e la depressione lieve portando luce, amore e comprensione nei momenti di buio o di angoscia. Aiuta a riscoprire la bellezza intorno e dentro di noi. Stimola la tolleranza e l’accettazione poiché predispone ad un animo felice e soddisfatto di sé. Utilissimo in caso di ansia e di mancanza di fiducia in se stessi e nella vita in genere, conforta, porta pace e amore nel cuore.

Utilizzi in cosmetica

Va utilizzato con moderazione sempre diluito in olio vettore (ottimo l’olio di rosa mosqueta) oppure in una crema base. Il Gelsomino aiuta le pelli secche, le pelli sensibili e arrossate e nutre anche la pelle matura ritardando l’invecchiamento. Grazie alla sua potente azione cicatrizzante è ottimo nel trattamento delle smagliature e tenendo presente il costo elevato di questo olio, consiglio di utilizzare poche gocce in olio di mandorle o di germe di grano da massaggiare solo su una zona molto limitata del corpo. Per massaggi più estesi o per massaggiare la gamba intera meglio utilizzare oli sempre molto efficaci per le smagliature, ma più economici, come ad esempio l’olio essenziale di geranio, legno di rosa, incenso o mirto.

Per i disturbi del corpo

In caso di dolori muscolari praticare un massaggio sulla parte interessata con un cucchiaio di olio di mandorle in cui sono state diluite 2/3 gocce di olio essenziale di Gelsomino. Utile anche per alleviare i dolori mestruali, in questo caso massaggiare il basso ventre sempre utilizzando la stessa diluizione come sopra. Per il mal di testa praticare un massaggio alle tempie, applicare cataplasmi sulla fronte o diffonderlo nell’ambiente. E’ un ottimo rimedio nei disturbi dell’utero e di tutto l’apparato genitale femminile grazie alla sua azione riequilibrante del sistema ormonale. Per la sue note proprietà afrodisiache, ravviva la sensualità e il femminile aiutando la coppia a ravvivare il rapporto ed è molto utilizzato per trattare impotenza e frigidità.

Utilizzo secondo la medicina Ayurvedica

Questo olio riduce Pitta e Kapha e aumenta Vata ed ha come qualità l’amaro, il dolce e il piccante.

Per gli squilibri di Vata viene utilizzato per il suo effetto  tonico nutriente utile per aumentare i fluidi vitali, eliminare le rigidità, calmare in nervi. Al fine di ridurre uno squilibrio di Pitta il Gelsomino è utile per la sua azione antipiretica che riduce il fuoco in eccesso di Pitta, rinfresca la mente e le emozioni come ira e rabbia.

Per Kapha viene usato come afrodisiaco per stimolare il sistema endocrino sessuale e per rinforzare il femminile.

Viene inoltre consigliato per gli stati depressivi legati alla menopausa e per tutti i disturbi dell’apparato genitale femminile. In questi casi va diluito in olio di Enotera.

Un altro utilizzo promosso dalla medicina ayurvedica è per il massaggio post-parto alla mamma. L’olio di Gelsomino infatti, oltre alle note proprietà cicatrizzanti e anti-smagliature, è utilissimo per ristabilire l’equilibrio ormonale dopo il parto e per rilassare la mamma.

Avvertenze e indicazioni

Questo olio non ha controindicazioni particolari, tuttavia è importante tenere presente che, poiché per estrarlo, a volte vengono utilizzati dei solventi chimici, non va mai usato per via interna.

Gelsomino Estratto - Olio Essenziale
Gelsomino Estratto – Olio Essenziale
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Articolo precedenteMaitake, il fungo per la sindrome metabolica
Articolo successivoPomodori al cous cous
Elisa Bignotto
Naturopata diplomata alla Scuola di Naturopatia dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica. Iscritta alla FINR, (Federazione Italiana dei Naturopati Riza), svolgo la mia attività professionale presso il mio Studio di naturopatia a Verona. La passione sostenuta dallo studio, aggiornamento e sperimentazione e la continua ricerca di tecniche e rimedi naturali per il benessere fisico, emozionale e psichico mi hanno portata a specializzarmi in Floriterapia, Alimentazione, Ayurveda ed Enneagramma. Convinta che tutti gli aspetti dell’esistenza e quindi anche fattori sociali, ambientali, alimentari ed emozionali influiscano sullo stato di salute ed equilibrio di ciascuno di noi, pongo l’attenzione sulla persona nella sua globalità (corpo, mente, emozioni) cercando di stimolare la capacità di auto-guarigione attraverso l’utilizzo di: • Integratori alimentari, gemmoderivati, estratti di piante, oli essenziali • Fiori di Bach, Australiani, Essenze Spirit in Nature • Consigli di alimentazione naturale e Metodo 3EMME • Tecniche di rilassamento • Ayurveda Mi occupo con passione anche di promozione e divulgazione di un approccio naturale e consapevole alla salute tenendo conferenze e seminari e tramite giornate a tema presso Erboristerie e negozi di alimentazione biologica. Ho studiato pianoforte e per vent’anni ho collaborato con la scuola di musica CIM di Verona. Dalla ricerca di integrare la Naturopatia e in particolare l’Enneagramma con la musica, è nato il libro “ENNEAGRAMMA IN MUSICA” da me scritto in collaborazione con il Dott. Maurizio Cusani, edizioni Nuova Ipsa. Pratico Ananda Yoga da diversi anni con passione e devozione. Ricevo presso il mio Studio di Naturopatia a Verona

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.