Prezzemolo: proprietà depurative, digestive e… divinatorie!

0
2548
prezzemolo, foglie, digestivo

Prezzemolo deriva dalla parola latina “petroselium” che tradotta significa “sedano che cresce tra le pietre”.

La pianta

E’ una pianta molto antica, la citano i medici greci Discoride e Galeno per le proprietà depurative, diuretiche e stimolatrici delle mestruazioni. Proprietà riconosciute anche successivamente, nel Medioevo, unitamente alla stimolazione in caso di gravidanza della fuoriuscita della placenta e del feto a causa della sua tossicità se assunto in dosi eccessive.

E’ una pianta biennale e la si trova in due varietà: a foglie ricce, coltivato negli Stati Uniti, Australia e Gran Bretagna e a foglie lisce che troviamo lungo il Mediterraneo ed in Italia.
Scopriamo le proprietà di questa erba magica.

Prezzemolo, le proprietà: digestivo, diuretico, depurativo

Il prezzemolo è ricco di fibre e vitamina C, contiene inoltre vitamina A, vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), vitamina E e K. E’ ricco di sali minerali tra cui elevate quantità di calcio e ferro e, in minor quantità, manganese, zinco, potassio e selenio. Contiene una buona dose di flavonoidi tra cui la luteina, dalle proprietà antiossidanti e rinforzanti del sistema cardiovascolare.

Lolio essenziale di prezzemolo, che si ricava dai semi, è ottimo per aiutare la digestione come diuretico, astringente, antisettico e lassativo. Lo troviamo, infatti, tra gli ingredienti di rimedi digestivi e carminativi.

Il prezzemolo è un buon tonico e remineralizzante, è antiossidante e rinforza le ossa ed i tessuti. Il buon contenuto di ferro lo rende utile nei casi di anemia e l’azione diuretica e depurativa utile nei casi di ritenzione idrica, di cellulite e nelle infezioni dell’apparato urinario.

Il prezzemolo è consigliato nei casi di diabete poiché regola anche gli zuccheri nel sangue e nei casi di artrosi, artriti e più in generale negli stati infiammatori grazie al notevole apporto di vitamina C.

Oltre a favorire la digestione il prezzemolo migliora l’alito ed è utile per la salute della vista, della pelle e dei capelli.

Prezzemolo da consumare con moderazione

Il prezzemolo è comunque da consumare con moderazione poiché contiene la miristicina, una sostanza che, se assunta oltre le dosi consigliate, risulta tossica ed intacca il sistema nervoso. Pertanto è bene anzitutto consumarlo con moderazione (non oltre i 150 gr.) e sotto consiglio medico se si è in stato di gravidanza o si soffre di patologie renali.

Usi, consumi e leggende

Il prezzemolo se consumato crudo mantiene tutte le sue proprietà. Si sposa con le minestre, le zuppe ma anche per guarnire le verdure, le insalate o il pesce. E’ consigliabile aggiungerlo sempre a fine cottura per mantenerne intatto l’aroma, inoltre cotto aumenta la sua tossicità. Grazie alla sua versatilità è nato il detto “essere come il prezzemolo” che significa “essere dappertutto”.

E’ un ottimo alleato cosmetico. Un impacco di infuso di prezzemolo è un ottimo nutriente per i capelli oltre che, una volta lasciato raffreddare, un magnifico tonico per il viso.
La leggenda narra che greci e romani lo inserivano nelle ghirlande durante i banchetti come portafortuna, ma anche sulle tombe come guida per l’Aldilà. Nel Medioevo, durante la festa di S. Giovanni, attraverso il rito del fuoco, era usato per conoscere la destinazione delle anime defunte: se bruciando un ramo di prezzemolo si sprigionava fumo bianco l’anima era destinata al paradiso, se sprigionava fumo nero l’anima era destinata al purgatorio o all’inferno.

 

Prezzemolo Essiccato al Sole Bio
Prezzemolo Essiccato al Sole Bio
Cibo Crudo

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

macrolibrarsi
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.