Prevenire le allergie di primavera con la naturopatia

prevenire le allergie, allergie di primavera, come prevenire le allergie, Allergie cura e prevenzione

Prevenire le allergie di primavera, ma non solo quelle, è possibile con le tecniche e i rimedi della naturopatia.

Conoscere le allergie per prevenirle

Definiamo allergia un’alterata risposta del sistema immunitario nel momento in cui l’organismo entra in contatto con una o più sostanze dell’ambiente esterno, dette antigeni, che il sistema immunitario dell’allergico riconosce come pericolo.

Le stesse sostanze non creano nessun disturbo ai non allergici.

Annuncio pubblicitario

L’organismo dei soggetti allergici e le combatte producendo anticorpi in modo abnorme, con conseguenti sintomi di tipo

  • respiratorio (asma, rinite),
  • oculare (congiuntivite),
  • cutaneo (orticaria, pomfi)
  • intestinale.

Ecco perché è importante prevenire le allergie di primavera, se possibile evitando di utilizzare farmaci.

Come prevenire le allergie di primavera, a prescindere dal tipo di allergia di cui uno soffre?

Soprattutto nel caso di allergie stagionali sarebbe opportuno iniziare uno schema di prevenzione un paio di mesi prima del periodo più rischio, la primavera, per darsi la possibilità di evitare i fastidiosi sintomi o almeno di ridurli notevolmente.

Con i rimedi naturali, mirati il più possibile sulle caratteristiche della persona, si punta a

  • riportare l’organismo in equilibrio,
  • modificare il ‘terreno’ su cui si innestano i disagi che portano successivamente a patologie anche croniche.

Ippocrate disse:

Non è importante sapere che tipo di malattia ha una persona, ma sapere che tipo di persona ha la malattia.

Dunque, il problema viene valutato e affrontato da un diverso punto di vista, che non si limita a cercare di sopprimere il sintomo, ma si propone di ristabilire l’ottimale stato di salute a 360 gradi.

Cosa propone il naturopata per le allergie di primavera

In primo piano mettiamo un rimedio naturale che trae la sua forza dalle gemme del Ribes Nero, appunto il gemmoderivato Ribes Nigrum, il cui effetto viene definito simil-cortisonico.  In fase di prevenzione si prendono 50 gocce in poca acqua al mattino 20 minuti prima di colazione, che nella fase acuta possono essere portate a 50 gocce per 3 volte al giorno, prima dei pasti principali.

E’ poi opportuno affiancare anche rimedi oligoterapici, di cui il più importante è Manganese, che è sufficiente assumere due volte alla settimana. Se ne prende una fiala la mattina al risveglio, a digiuno, sotto la lingua, aspettando un minuto prima di deglutire, dato che l’assorbimento avviene principalmente per via sublinguale.

Aciò si possono affiancare a seconda dei casi anche l’oligoelemento Zolfo, che ha tra le sue proprietà quello di essere un desensibilizzante allergico e un detossinante epatico (ottimo anche per le problematiche di pelle).

Da prendere  circa 3 volte a settimana in fase di prevenzione o tutti i giorni nella fase acuta. Possiamo affiancare anche Fosforo, con un’interessante attività antispasmodica, da assumere con le stesse modalità di Zolfo.

L’unica cosa da tenere presente è che in alcuni casi il Manganese può dare all’inizio una recrudescenza dei sintomi; e in tal caso è sufficiente sospenderne l’assunzione per una decina di giorni, poi riprovare con una fiala ogni 2 settimane, per poi tornare al dosaggio normale.

Floriterapia

Anche la floriterapia di Bach ha un rimedio elettivo per l’allergia. Si chiama Beech (ottenuto dai fiori del faggio) e viene indicato dal Dottor Bach per le personalità intolleranti e irritabili.

E’ quindi adatto perché apporta tolleranza come messaggio vibrazionale che si ripercuote anche a livello fisico (principio transpersonale).

Ovviamente dal momento che chi suggerisce i fiori da prendere sa che vanno mirati sulla persona in esame, si aggiungeranno, nella stessa miscela, altri rimedi scelti in base all’analisi di tutti gli aspetti della persona:

  • caratteriali,
  • stati emotivi e mentali inclusi,
  • eventuali  caratteristiche fisiche rilevanti

La combinazione di fiori (da assumere 4 gocce almeno 4 volte al giorno) sarà diversa per ognuno.

Trattamenti naturali per le allergie

Il punto riflesso di Polmone sul piede, e il meridiano di Polmone sono i punti chiave da cui parte un trattamento volto a trattare preventivamente problemi di allergie e intolleranze. Infatti il polmone in medicina cinese è collegato con la Pelle e con Colon: è facile evidenziarne il collegamento con allergie respiratorie, cutanee e intestinali.

Riflessologia plantare e digitopressione

Ritengo che riflessologia plantare abbinata a digitopressione in altri punti specifici sul corpo costituiscano tra le tecniche a disposizione del naturopata, quelle più mirate per questo problema.

Kinesiologia

Inoltre con la kinesiologia si potrà man mano testare la riduzione di sensibilità ai pollini o altri allergeni.

E’ importante rivolgersi ad un professionista preparato che abbia una visione di insieme e che possieda una conoscenza di diverse tecniche di intervento naturali. Solo a queste condizioni potrà valutare in maniera ampia e mirata la situazione di ogni cliente e seguirlo nei progressi, adattando di volta in volta lo schema da applicare.

Non aspettare

Si raccomanda inoltre di non aspettare l’insorgenza delle crisi allergiche per ricercare un intervento naturale. E’ consigliabile prevenire le allergie perché altrimenti i rimedi naturali avrebbero solo una valenza sintomatica e non risolutiva.

Specie nel caso di crisi asmatiche, diventa necessario un intervento farmacologico che può creare patologie iatrogene nelle terapie a lungo termine.

Nota bene: raccomando sempre a tutti di informarsi in merito ai danni dell’assunzione sistemica di cortisone.           

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

1 commento

  1. Per esperienza conosco i disturbi causati dalla allergia,soprattutto in primavera. Pertanto in questa stagione rimango attento per prevenire tale noioso e nascosto disturbo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.