Pinoli preziosi: afrodisiaci, antiossidanti e le altre proprietà

0
2007
pinoli, pinolina, semi oleosi

Pinoli, piccoli frutti dalle grandi proprietà.

Dall’inverno all’estate

pinoli, pinolina, semi oleosi, pignaL’albero che porta calore nelle nostre case nel periodo del Natale, il Pinus Pinea, ci dona anche dei piccoli frutti secchi dal sapore delicato ma molto particolare: i pinoli.

Noti fin dall’era paleolitica, vengono apprezzati ed utilizzati in tutta Europa. In Italia li troviamo in gran quantità in Toscana, nel Lazio e lungo tutti i nostri litorali. Le pigne vengono raccolte durante l’inverno, conservate e messe in primavera-estate ad essiccare al sole. Solo grazie al sole che apre le squame delle pigne possiamo raccogliere i pinoli.

Pinoli proprietà di salute e benessere

Questi piccoli frutti sono ricchi di sali minerali: magnesio, potassio, fosforo e ferro e di vitamine: A, B1, B2, B6, B9, E e vitamina PP. Sono consigliati in tutti i casi di spossatezza fisica e mentale e durante le convalescenze, nei casi di gastrite ed acidità di stomaco e durante le bronchiti o affezioni delle vie respiratorie. Grazie alla loro ricchezza di vitamine e sali minerali migliorano il sistema cardiovascolare e prevengono le malattie cardiache.

I pinoli hanno proprietà antiossidanti, ritardando così l’invecchiamento cellulare e rendendo luminosa la nostra pelle. Sono ottimi per gli sportivi e per le donne in gravidanza. E’ meglio, invece, consumarli con moderazione nelle diete ipocaloriche poiché hanno un consistente apporto calorico. I pinoli, come la maggior parte della frutta secca, contengono il 40% di grassi ma si tratta di grassi insaturi, quel tipo di grassi che fanno bene perché ripuliscono il sangue dal colesterolo cattivo.

I pinoli, grazie all’acido pinoleico che contengono, danno anche un senso di sazietà. In piccole quantità, sono utili e molto consigliati per smorzare l’appetito.

Il potere fertile dei pinoli

Questi piccoli semi oleosi, amati da Bacco il Dio del vino e della fertilità, nascondono dall’antichità il potere di donare fertilità ed essere degli ottimi afrodisiaci. Vengono, a tal proposito, citati sia da Ovidio come cibo che favorisce l’amore, sia da Plinio che disse: “I pinoli spengono la sete, calmano i bruciori di stomaco e vincono la debolezza delle parti virili”.

Nell’antica Grecia vi era il rituale della fertilità che consisteva nel creare delle buche nel terreno in cui gettare le pigne chiuse che rappresentavano l’attributo maschile ancora ricco del suo seme.

Pinoli dai mille usi

I pinoli possono essere consumati freschi o arrostiti. Li possiamo usare e trovare nei biscotti della nostra colazione, aggiungerli alle insalatone estive, nei sughi come il nostro pesto paesano oppure in aggiunta al sughetto di verdure. Possiamo sperimentarli nella preparazione di salse e ripieni ed aggiungerli per dare un tocco in più ai secondi piatti di pesce o verdure alla griglia. Sono ottimi e molto utilizzati anche nella preparazione delle torte o dei dolcetti di pinoli e uvetta.

La mia ricetta : Pinomele bio

Eccovi una ricetta per un gustoso dolce veloce:

Ingredienti

Mele, un limone, pinoli a volontà, zucchero integrale di canna o sciroppo d’acero, uvetta.

Preparazione

Sbucciate le mele con un coltello in ceramica (per evitare l’ossidazione) e tagliatele a rondelle, mettetele in un tegame e bagnatele leggermente con il succo di limone. Aggiungete un po’ di zucchero di canna integrale oppure dello sciroppo d’acero e ricoprite il tutto con le uvette ed i pinoli. Infornate per 10/15 minuti et voilà, il  dolcetto è pronto!

Pinoli Biologici
Pinoli Biologici
Ki Group

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.