Osteoporosi: prevenzione, rimedi naturali e miti da sfatare

osteoporosi,, latticini, integratori

Osteoporosi: un processo di indebolimento delle ossa, dovuto a decalcificazione e mobilizzazione dei sali di calcio, in rapporto a una alterazione del metabolismo calcico. E’ tipica dell’età senile, ma si può prevenire. C’è molta disinformazione a riguarda, per cui cerchiamo di fare chiarezza.

Le menzogne sull’osteoporosi

Spesso agitato come una minaccia che incombe sulle donne in menopausa, lo spettro dell’osteoporosi, nelle pubblicità menzognere di yogurt e latticini ogni essere umano sopra i 40 viene spinto ad ingozzarsi oltre misura di prodotti caseari.

In realtà ci sono molte cose che occorre sapere e molti luoghi comuni da smascherare su questa patologia che attualmente in Italia colpisce sempre più persone e di cui si prevede un incremento a livello mondiale.

Annuncio pubblicitario

Definizione e cause dell’osteoporosi

In concreto si tratta di una riduzione della massa e della densità dell’osso, e questo si presenta rarefatto, come bucherellato, e contemporaneamente si riducono in quantità e spessore le trabecole dell’osso spugnoso. Le parti più colpite sono le vertebre e il collo del femore. Le cause sono ancora sconosciute, ma un ruolo importante lo svolge la predisposizione ereditaria; ci sono poi forme dovute ai farmaci (cortisonici in particolare) e a specifiche disfunzioni e patologie (diabete, ipertiroidismo, insufficienza delle gonadi)

Il mito da sfatare: i latticini

Molti nutrizionisti hanno per anni asserito e continuano a farlo che il calcio dei latticini sia fondamentale per le ossa e la prevenzione di osteoporosi. In realtà è ormai appurato che il calcio contenuto nei latticini non è assimilabile, sia perché la pastorizzazione elimina l’enzima necessario per assimilarlo, e soprattutto perché latte e derivati sono altamente acidificanti per l’organismo. Essendo per il nostro corpo il mantenimento di un Ph alcalino una priorità accade che in caso di un accumulo eccessivo di acidità nel corpo (pensiamo che cibi raffinati e molto proteici sono portatori di acidità) si mettono in moto meccanismi per neutralizzare questa acidità, in primo luogo si consuma il sodio, poi il fosforo, infine il calcio che viene mobilizzato nelle ossa. Ecco perché in realtà una dieta ricca di latticini e formaggi può effettivamente sottrarre calcio alle ossa, ottenendo l’effetto contrario di quello prospettato.

Alimentazione, stili di vita e rimedi naturali per la salute delle nostre ossa

Alimentazione

Anziché cercarlo nei latticini, è fondamentale introdurre calcio con un’alimentazione davvero salutare apportando alla dieta verdura fresca in quantità (ottimi i broccoletti, le insalate verdi, i carciofi e cardi), cereali integrali (soprattutto miglio), consumare molti semi di sesamo (ottimo il gomasio composto da sesamo tritato con poco sale marino integrale o dell’himalaya e spezie usato come condimento) alga Kelp (e alghe in generale), sardine e acciughe con le lische, semi di girasole e zucca, mandorle, thè bancha e legumi (molto ricchi in fitoestrogeni in particolare la soia), agrumi per il contenuto di vitamina C, bere abbondante acqua (almeno 2 lt al giorno scegliendola tra quelle con il miglior contenuto di calcio). Invece vanno limitati caffè, alcool, zucchero raffinato, aceto di vino, patate e pomodoro, formaggi.

L’esercizio fisico è fondamentale per prevenire l’osteoporosi

L’ideale per la salute delle ossa è una ginnastica praticata con regolarità 3 volte a settimana per un’ora (ballo, jogging, aerobica) ma anche una passeggiata quotidiana di mezz’ora va bene, e sempre è importante passare un po’ di tempo all’aria aperta poiché l’esposizione alla luce favorisce la produzione di vitamina D necessaria per la fissazione del calcio nelle ossa; invece non sono molto utili per combattere l’osteoporosi gli esercizi praticati a terra o seduti né il nuoto.

Osteoporosi
Osteoporosi
Osteoporosi senza Medicine
Osteoporosi senza Medicine

Integratori alimentari

Tra gli Integratori naturali quello da menzionare per primo è l’Equiseto, un’erba quasi integralmente composta di Silicio, che viene poi trasformato in calcio dall’organismo e assorbito dalle ossa, inoltre contrasta i dolori osteoarticolari. Può essere assunto in compresse, o polverizzato e sparso su insalate e zuppe di verdure, oppure in tintura madre ha anche un’azione diuretica e combatte i gonfiori dovuti a ritenzione e protegge anche l’apparato urinario. Il Magnesio che si considera un po’ una panacea è utile anche per l’assimilazione del calcio, ottimo anche il Fieno Greco, i cui semi hanno una potente azione re-mineralizzante.

Omeopatia

L’Omeopata suggerisce di prevenire e combattere l’osteoporosi usando le 3 Calcaree: rispettivamente Calcarea Fluorica, Calcarea carbonica, Calcarea Fosforica 30CH assumendo 5 granuli ogni sabato alternando i 3 rimedi.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.