Olio essenziale di Nardo: benefici e proprietà

Nardo

Un po’ di storia del Nardo e dell’olio essenziale di Nardo

Il Nardostachys jatamansi è il nome botanico della pianta dalle cui radici viene estratto l’olio essenziale di nardo.  La pianta cresce sul “tetto del mondo”, ovverossia sulle montagne dell’Himalaya ed il suo utilizzo risale a tempi molto antichi.  Molti testi dell’epoca, infatti, considerano l’olio essenziale di Nardo, un prodotto sacro, sia dal punto di vista medico che spirituale.

La pianta è parte integrante della tradizione ayurvedica indiana e nepalese , utilizzata tra l’altro per sviluppare la consapevolezza e rafforzare lo spirito. In India, “jatamansi” significa infatti “spirito incarnato”.

Nella Bibbia, gli oli essenziali e vegetali erano largamente usati per l’unzione delle persone a scopo di guarigione o benedizione e durante le preghiere. Nella Sacra Bibbia – Giovanni 12: 1-8, ritroviamo infatti il seguente passo: .. [ Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì del profumo dell’unguento]..

Annuncio pubblicitario

Troviamo questo olio anche nel Cantico dei Cantici di Salomone (testo contenuto nella Bibbia Ebraica e Cristiana). “Mentre Gesù a Betania, in casa di Simone il lebbroso, è seduto a cena giunge una donna che ha una scatola di alabastro di unguento di nardo e versa l’unguento sul suo capo”.

Questo può darci un’idea dell’importanza di questo olio, del suo valore e delle sue proprietà curative.

Nell’antico Egitto, come in  Medio Oriente e nell’antica Roma ne veniva fatto uso come profumo di lusso che in pochi potevano permettersi. Ancora oggi risulta essere un componente per profumi ricercati e di nicchia.

Proprietà ed indicazioni dell’olio essenziale di nardo

Tradizionalmente l’olio essenziale di nardo è usato come stimolante ovarico, il viridiflorolo presente nell’olio essenziale è simile all’estrogeno e imitando l’azione degli ormoni femminili aiuta a stimolare l’ovulazione.  E’ un buon flebotonico in quanto migliora la circolazione e tonifica le pareti venose. Utile per gambe stanche e gonfie. Buon rimedio anche in caso di emorroidi in quanto legate anch’esse ad una circolazione difficile e ad uno sfiancamento delle pareti venose.

Risulta essere un buon calmante respiratorio e cardiaco:  l’olio essenziale di Nardo contiene calarene e alfa patchoulene la cui azioni consentono di ridurre la frequenza cardiaca e quindi la frequenza respiratoria. Risulta quindi utile in caso di tachicardia soprattutto di origine nervosa.

Buon ristrutturante e rigenerante  cutaneo   è usato per migliorare la carnagione e per ottenre un aspetto luminoso dell’incarnato del corpo. Particolarmente indicato in caso di pelli secche, danneggiate, impure e segnate dall’età. Molto importante il suo utilizzo in caso di psoriasi e desquamazioni. Stimola la crescita dei capelli rendendoli corposi, lisci, lucidi e setosi.

Aiuta a rilassare e calmare il corpo e la mente, alleviando il mal di testa, l’emicrania, la sindrome della menopausa, il nevosismo e tutte le tensioni muscolari da stress. Ha proprietà antidepressive, antiansiogene, armonizzanti e rilassanti. Ha inoltre la capacità di aumentare la concentrazione e favorire la meditazione. Purifica la mente ed elimina i pensieri negativi favorendo la pace interiore.

E’ un buon antipiretico, antinfiammatorio, antibatterico e antifungino.

L’uso dell’ olio essenziale di nardo può essere fatto attraverso: frizioni, massaggi , bagni, ed in diffusione nell’ambiente.

Avvertenze

Sconsigliato l’uso in gravidanza e nei bambini piccoli. Non assumere per via orale. L’uso deve essere fatto per brevi periodi e come regola generale eseguire sempre un test di tolleranza  nella piega del gomito, almeno 48 ore prima di usarlo, per scongiurare eventuali allergie.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.