Olio di cocco in cucina: proprietà, benefici e vantaggi

0
1271
olio di cocco in cucina, olio di cocco vergine, olio di cocco bio, burro di cocco
sconto macrolibrarsi
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

L’olio di cocco nei paesi asiatici è da sempre considerato molto più di un alimento, un vero e proprio rimedio naturale e curativo. Ciò significa che le sue proprietà sono interessanti in tutti gli ambiti che hanno a che fare con il nostro benessere.

Per questo motivo vi parlo di olio di cocco in cucina, senza dimenticare come il suo uso sia molto benefico sia come rimedio naturale, che in cosmesi e per la cura dei capelli.

L’olio di cocco negli ultimi anni è stato oggetto di centinaia di ricerche scientifiche che hanno analizzato e confermato molte sue virtù curative. Ecco alcuni benefici.

  • Riduce il grasso addominale
  • Brucia più velocemente le calorie
  • Riduce l’appetito
  • E’ un anticarie naturale
  • Fa bene a cuore e arterie
  • Fa bene alla prostata
  • Riduce l’ipertensione
  • Rinfresca l’organismo

Per gli approfondimenti e per reperire gli studi scientifici che avvalorano quanto riportato nella lista, vi rimando al libro di Luigi Mondo e Susanna del Principe, L’olio di Cocco – edizioni Il Punto di Incontro, da cui ho tratto ispirazione e informazioni.

Chi è interessato e mastica l’inglese può fare ricerche sull’autorevole database americano PubMed, sul quale ho reperito, ad esempio, questo articolo: Coconut oil consumption and cardiovascular risk factors in humans.

Una raccomandazione: ricordate che le proprietà positive di ogni alimento non aumentano all’aumentare della quantità. Inoltre ogni persona deve riconoscere i reali benefici per se stesso accostandosi alle novità in modo graduale e consapevole.

Come viene estratto l’olio di cocco

L’olio di cocco prodotto dall’industria alimentare generalmente utilizza dei semplici processi estrattivi. La materia prima di base è la copra, la polpa essiccata, la quale viene sottoposta a pressatura per scindere la parte solida, quella liquida e quella lipidica, cioè la parte grassa.

Gli oli di migliore qualità non vengono sottoposti ad alcuni processi come: l’idrogenazione, la raffinazione, la decolorazione e la deodorizzazione. Il prodotto ottenuto dopo questi processi è un olio di scarsa qualità, che però non ha le virtù salutari dell’olio vergine, anzi lo sconsiglio vivamente.

olio di cocco in cucina, olio di cocco vergine, olio di cocco bio

Come riconoscere un buon olio di cocco

Attenzione: nel caso dell’olio di cocco, se un prezzo troppo basso ci porta ad essere diffidenti, un prezzo alto non è sempre garanzia di un prodotto di qualità. Un primo consiglio importante è il seguente: al di sotto dei 24-26°C un olio di cocco è solido, un burro. Se si presenta in forma liquida, diffidate.

Al di sopra di tale temperatura l’olio deve risultare liquido come quello di sesamo ad esempio. Se ciò non accade potrebbe trattarsi di un prodotto raffinato. Diffidate anche se il prodotto non ha ne odore ne sapore: profumo e sapore devono essere quelli caratteristici del cocco.

È possibile anche autoprodurlo in casa: nel libro di Luigi Mondo e Susanna del Principe trovate dettagliati consigli in merito.

 

L'Olio di Cocco
Stefania Del Principe, Luigi Mondo
L’Olio di Cocco
Punto d’Incontro
olio di cocco

I vantaggi dell’ olio di cocco in cucina

L’uso alimentare dell’olio di cocco è consigliato nell’ottica di un regime alimentare vario: ciò significa che è da considerare come uno dei condimenti grassi da utilizzare (olio extravergine, burro, ghi, burro di arachidi…).

Ecco i principali vantaggi dell’utilizzo di un olio di cocco vergine e biologico in cucina.

  • Può essere conservato a lungo senza rischio di deperire con facilità come avviene per altri oli, per via della presenza di alcuni grassi saturi
  • È uno dei migliori oli da usare per la frittura, in quanto ha un alto punto di fumo (variabile tra 177 e 190°C)
  • È un eccellente ingrediente per la preparazione di dolci. Il suo particolare aroma conferisce un gusto delizioso ai nostri dolci fatti in casa.
  • È un degno sostituto vegetale del burro, inoltre a pari quantità il contenuto di grassi è inferiore del 10-15%.
  • È apprezzato da chi segue un regime alimentare vegano

Un altro innegabile vantaggio di avere un olio di cocco vergine e bio nella dispensa è che lo stesso prodotto potrà essere usato per la cura di pelle e capelli.

Una curiosità

Nelle medicine tradizionali orientali l’olio di cocco è considerato un ottimo rimedio per raffreddare l’organismo: viene infatti consigliato in tutti quei casi in cui ci sia un eccesso di calore. Tenete presente questa caratteristica qualora abbiate deciso di inserirlo nella vostra dieta.

olio di cocco vergine, olio di cocco bio, cocco
Olio vergine di Cocco
Acquista, wow bio, wowbio

Studi scientifici

Ti può interessare anche: Olio di cocco per capelli: il miglior balsamo naturale”

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.