Oli essenziali in gravidanza e per il neonato: consigli e precauzioni

0
143
aromaterapia in gravidanza, aromaterapia sottile, oli essenziali in gravidanza, oli essenziali per il neonato

Oli essenziali in gravidanza e per il neonato sono ottimi rimedi naturali, ma per utilizzarli è necessario conoscerli, in questo articolo state per leggere tantissime informazioni interessanti e alcune ricette pratiche per preparavi le miscele per ogni esigenza.

Cosa sono gli oli essenziali

Gli oli essenziali sono sostanze volatili odorose prodotte dalle piante ed estratte con distillazione o spremitura da foglie, fiori, frutti, corteccia, resina o legni.

Dal punto di vista più sottile, l’olio essenziale è la forza vitale, lo spirito, l’anima della pianta.

Non sono assolutamente untuosi e non vanno confusi con gli oli vegetali, come ad esempio l’olio di mandorle, di sesamo, di jojoba ecc… che si utilizzano invece come vettori per gli oli essenziali.

Oli essenziali: la loro azione

Questi preziosi e profumatissimi doni della natura agiscono sul sistema nervoso influenzando psiche, umore ed emozioni e molti possono essere sia stimolanti che rilassanti, a seconda del dosaggio e della sinergia con altri oli.

L’azione degli oli essenziali si manifesta anche sul corpo con proprietà

  • antisettiche,
  • espettoranti,
  • antidolorifiche,
  • cicatrizzanti,
  • antiparassitarie,
  • antireumatiche,
  • drenanti,
  • depurative,

Oli essenziali in gravidanza: quali evitare assolutamente sul corpo

Per l’utilizzo sul corpo o per via interna, sono da evitare quasi tutti gli oli essenziali, in particolar modo è importante evitare di utilizzare quelli di

  • salvia,
  • timo,
  • basilico,
  • finocchio,
  • issopo,
  • maggiorana,
  • origano,
  • rosmarino,

La via migliore per utilizzare gli oli essenziali durante la gravidanza è quindi l’aromaterapia tramite diffusione nell’ambiente.

L’utilizzo consigliato in gravidanza: aromaterapia sottile

L’Aromaterapia Sottile in particolare si riferisce all’effetto degli oli essenziali sulla sfera psico-emotiva e spirituale della persona. Le essenze grazie alla loro capacità di produrre cambiamenti nel sistema endocrino, nervoso, e in corrispondenza dei punti energetici, distendono, riequilibrano e armonizzano emozioni e sensazioni.

Talvolta portano in superficie le esigenze e i desideri personali più inconsci e profondi. Grazie alla via dell’odorato, hanno un accesso immediato al cervello producendo modificazioni su tutto il sistema psico-emozionale.

Miscele utili in gravidanza da utilizzare nel diffusore

  • Miscela per alleviare lo stress: 3 gocce di olio essenziale di bergamotto , 3 di salvia sclarea, 2 di sandalo, 2 di neroli e 2 di lavanda.
  • Miscela per l’armonia, per i momenti in cui ci si sente con il morale a terra: 3 gocce di bergamotto, 2 di salvia sclarea, 2 di ylang
  • Mix per liberare la mente e per la concentrazione:
    3 gocce di salvia sclarea, 3 di menta, 2 di timo, 2 di rosmarino.
  • Miscela per l’apertura verso gli altri, l’amore incondizionato e per migliorare le relazioni: 3 gocce di ylang ylang, 3 di patchouli, 2 di neroli, 2 di rosmarino.
  • Mix per la fiducia in se stessi e per l’autostima:3 gocce di yang ylang, 3 di mirra, 2 di maggiorana, 2 di vetiver.
  • Mix per combattere l’ansia: 3 gocce di neroli, 3 di melissa, 3 di camomilla blu

Piccolo prontuario di oli essenziali per aiutare l’equilibrio psico-emotivo

  • Alloro: sostiene quando si sta vivendo un momento difficile, per superare una prova, aiuta a mantenere l’imparzialità e a non lasciarsi coinvolgere emotivamente.
  • Arancio dolce: porta luce, apre l’intelletto alla conoscenza, conforta, riscalda il cuore, apre all’affettività.
  • Basilico: tonico e stimolante, rischiara la mente, di grande aiuto in situazioni in cui serve molta lucidità mentale.
  • Bergamotto: utilissimo in caso di ansia, nervosismo. Aiuta a ritrovare il buonumore, la speranza e la gioia di vivere.
  • Camomilla blu: stimola la compassione, la risoluzione dei conflitti, calma gli stati di agitazione, riporta in equilibrio le emozioni negative.
  • Vaniglia: consola, conforta, coccola, porta fiducia e calore.
  • Geranio: antidepressivo e antistress, utile in tutti i casi di affaticamento fisico e mentale.
  • Lavanda: libera dai conflitti emozionali, ristabilisce l’equilibrio psichico, favorisce Da usare quando si vuol intraprendere un nuovo percorso personale interiore.
  • Neroli: eccellente calmante e rilassante. Riporta all’infanzia, ci rimette in contatto con il bambino interiore, aiuta a scoprire la bellezza intorno a noi.
  • Rosa: apre all’amore spirituale, puro e incondizionato.

Aromaterapia per il neonato

Essenze per il bagnetto (bagno aromatico)

I bagni aromatici sono generalmente molto graditi ai bambini e possono rivelarsi di grande utilità soprattutto per calmarli e infondere loro tranquillità. È importante sapere che quasi tutti gli oli essenziali non sono idrosolubili ma liposolubili, quindi, non sciogliendosi nell’acqua, è necessario diluirli con latte, panna o miele.

Questo accorgimento è necessario per evitare che le goccioline di essenza, galleggiando nell’acqua, entrino in contatto con la pelle, con le mucose o con gli occhi creando irritazioni.

Per i neonati si possono utilizzare 2 gocce nella vaschetta del bagno, mentre per bambini fino ai 6 anni si possono utilizzare 4-5 gocce nella vasca da bagno. Per un bagno rilassante e piacevole utilizzare lavanda, neroli, arancio dolce, melissa.

Essenze per il massaggio

Per i neonati, ma anche per i bimbi più grandicelli, il massaggio è un modo per infondere loro sicurezza, tranquillità, amore, serenità e benessere attraverso il contatto fisico, che è la via migliore per “comunicare” con loro fin da piccolissimi.  

Il massaggio può essere fatto anche tutte le sere. L’olio vettore di base più utilizzato è l’olio di mandorle dolci, perché è un olio molto delicato, emolliente e nutriente.

L’olio essenziale va diluito nell’olio di mandorle con una percentuale che va dall’1 al 3% a seconda dell’intensità dell’olio.

In pratica sono circa 2 gocce in un cucchiaio da cucina o 20 gocce in una boccetta da 50 ml di olio di mandorle. Per un massaggio rilassante miscelare 1 goccia di olio essenziale di lavanda, 1 di geranio e 1 di camomilla romana in 2 cucchiai di olio vettore.

Un’altra miscela ottima per i bimbi è con gli oli essenziali di lavanda, palmarosa1\ e mandarino mettendo sempre 1 goccia di ciascun olio.

Miscele da diffondere nella cameretta

Diffondere gli oli nella cameretta è un ottimo modo per

  • purificare l’aria,
  • favorire il rilassamento e il sonno e
  • aiutare i bimbi in caso di malattie infettive, da raffreddamento o altre affezioni dell’apparato respiratorio.

Ecco alcuni esempi di miscele efficaci e adatte ai neonati:

  • Purificare l’aria: limone, menta, eucalipto solo per bimbi dai 6 anni.
  • Per Rilassare: lavanda, camomilla, neroli, arancio dolce.
  • Per il sonno: neroli, melissa, arancio amaro, lavanda.
  • Miscela espettorante: timo, mirto, limone.

Ti può interessare anche: Aromaterapia sottile per l’equilibrio psico-emozionale

Consigli per le principali problematiche del neonato

Dermatite da pannolino

Mettere 1 goccia di lavanda e 1 di camomilla blu in una bacinella con acqua, imbibire del cotone e passarlo sulla zona arrossata ad ogni cambio. Utilizzare, poi, sul sederino una pomata alla calendula a cui si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di mirra. Fai attenzione a mescolare bene in modo che gli oli si amalgamino alla crema.

Coliche

1 goccia di olio essenziale di camomilla in un cucchiaio di olio di mandorle e massaggiare il pancino. Oppure, preparare 30 ml di olio di mandorle con 9 gocce di olio essenziale di aneto e 6 gocce di geranio e poi massaggiare il pancino al bisogno. Si consiglia di diffondere nell’ambiente l’olio essenziale di aneto.

Difficoltà ad addormentarsi

Fare un massaggio serale con olio essenziale di mandarino e palmarosa, oppure camomilla romana e geranio diluiti in olio di mandorle.

Aromaterapia
Francesco Padrini, Maria Teresa Lucheroni
Oltre 60 oli essenziali per ritrovare energia e benessere psicofisico
Fabbri Editori
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.