Obesità: le cause documentate: ne parla il dott. Berrino

0
2065
obesità, obesita. obeso, obesa, sovrappeso, junk food, obesity day

Obesità, un problema reale: in Italia è obeso l’11,2% degli adulti, ed il dato è in crescita, lo ha rilevato uno studio dell’Istat dal titolo Condizione di Salute e ricorso ai servizi sanitari reso noto a Luglio (2014). Non ci consola il fatto di non avere il primato – rilevato da un altro studio dell’Ocse (fonte Il Sole 24 Ore)  – che lasciamo volentieri ad americani, australiani ed islandesi.

Obesità : quali le cause ?

La domanda è ricorrente, cosi come il ricorso a diete ed a rimedi presentati come miracolosi, che miracolosi non sono. La risposta invece è semplice e ce la racconta con un linguaggio semplice ed alla portata di tutti il prof. Franco Berrino, che descrive  le cause note dell’obesità, collegate direttamente al tipo di alimentazione, tutte scientificamente ben dimostrate.

Eccole.

Patatine fritte

Le patatine, l’alimento più “ingrassante” in assoluto, causano obesità: una delle ,cause di obesità.

Coca-cola e altre bibite

Coca-cola e bevande zuccherate (compresi i succhi di frutta industriali, leggete le etichette) causano obesità. L’organismo non si accorge che sta assumendo delle calorie, se le bene liquide. La probabilità di diventare obeso per un bambino aumenta del 60% per ogni lattina di bevande zuccherate aggiunta al cibo quotidiano.

Alimenti proteici e iperproteici

Gli alimenti molto proteici causano obesità: carne (fresca e conservata) e formaggio. Ciò che fa aumentare di peso non sono tanto i grassi, quanto le proteine. In tutti i paesi le persone che mangiano più proteine sono quelle che ingrassano di più. Può sembrare strano, ma non ingrassano di più le persone che si cibano di carboidrati. Le diete iperproteiche consentono di perdere peso velocemente ma al termine del periodo di dieta, si ingrassa più di prima. La dieta infantile ricca di proteine (omogeneizzati di carne) favorisce l’obesità. Una dieta ricca di proteine fa aumentare i fattori di crescita, fa aumentare l’IGF1 che a sua volta favorisce la proliferazione cellulare, compresa la proliferazione delle cellule del tessuto adiposo.

Alimenti industriali molto calorici

I cibi ad alta densità calorica causano obesità: merendine, snack, brioche, nutella.

Burro

Il burro causa obesità

Cereali raffinati: pasta bianca, riso bianco…

I cereali raffinati (pasta bianca, pane bianco, farina tipo 0 e tipo 00, biscotti, grissini, prodotti da forno…) causano obesità.

I cibi dei fast food

La frequentazione dei fast food causa obesità (vedi il nostro articolo dedicato alJunk Food).

La sedentarietà

  • Il tempo passato davanti alla tv, al computer, sul tablet, è causa di obesità

Un legame tra peso in eccesso e cancro

E’ dimostrato che c’è un legame diretto tra peso in eccesso e probabilità di ammalarsi di cancro. Nel video che segue il prof. Franco Berrino spiega molto bene perché si ingrassa e quali sono le errate abitudini. Aggiunge poi cosa è bene mangiare e cosa dar da mangiare ai nostri bambini.

Guarda il video

Altre dichiarazioni del dott. Franco Berrino

Mangiamo troppo

Nella nostra civiltà tutti mangiamo troppo. Il cibo vegetale è ampiamente sufficiente per quanto riguarda l’apporto proteico e di ogni nutriente, purchèési mangi un’altra varietà di vegetali. Con solo un punto interrogativo riguardante la vitamina B12.

Latte materno, miglior alimento per il neonato

“L’alimento migliore per il neonato è il latte materno.”

Curiosità: il decalogo della salute in forma

L’ADI, Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica ha messo un punto il decalogo Salute in Forma, che è possibile visionare al link indicato. Evidenzio solo che, purtroppo, il documento è sponsorizzato da aziende multinazionali non certo di riferimento per alimentazione sana e salute. Seppure con la dicitura “Con il contributo non condizionante“. Lascio ad ognuno le proprie riflessioni.

Consigli di lettura

 

La Dieta non Dieta
Debora Rasio
Mondadori
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.