Obesità: 8 consigli e le cose da non fare

uomo obeso corre, obesità, sovrappeso, grasso corporeo, sindrome metabolica, dimagrire

Obesità: tanti sono gli studi che da tempo vengono condotti per cercare di arginare questo dilagante fenomeno.

Si è capito che ha una componente genetica e che sono importanti anche le abitudini che i nostri genitori ci “tramandano”, e questa è la notizia positiva, perché si sa anche che tutto ciò può essere ribaltato conducendo uno stile di vita sano ed equilibrato.

L’obesità è una patologia che si può contrastare con nuove abitudini

È bene ricordare che l’obesità è stata riconosciuta a tutti gli effetti come una patologia e dunque è necessario trovare una “terapia” prima che i danni siano troppo gravi o addirittura irreparabili.

Annuncio pubblicitario

Se parliamo di abitudini a cui è chiamato a ricorrere un obeso, però, c’è da dire che non sono poi tanto diverse da quelle di un soggetto che non è affetto dalla “malattia”, è solo importante attuarle al più presto ed in maniera più sistematica.

Cosa non deve fare chi soffre di obesità?

Ciò che l’obeso dovrebbe fare è cosa nota ma cosa dovrebbe assolutamente evitare di fare?

Gli obesi sono soggetti che hanno ridotto al minimo le proprie attività fisiche e quindi devono necessariamente essere rieducati fisicamente e psicologicamente alla loro ripresa.

Vediamo in sintesi alcuni consigli che comprendono anche cose che non si dovrebbe fare in caso di obesità.

Le cose da fare in caso di obesità

  1. No al fai da te. Non imbarcarsi in “avventure” autogestite, consigliate da amici o lette da “qualche parte” ma affidarsi a professionisti con esperienza nel settore;
  2. Non solo corsa. Non pensare che la corsa, nonostante sia l’attività maggiormente consigliata, sia l’unica scelta;
  3. Scegliere attività che piacciono. Non mortificarsi con attività difficili o “strane”, scegliere dunque esercizi piacevoli e che diano un senso di sicurezza durante la loro esecuzione, come ad esempio la cyclette.
  4. Camminare prima di correre.Se si è scelta la corsa come attività fisica non cominciare correndo ma solo camminando
  5. Non esagerare all’inizio e cominciate con tre sedute settimanali da 15 minuti l’una;
  6. Non rimandare. Non aspettare il “momento propizio, spesso è solo una scusa per temporeggiare;
  7. Scegliere gli orari giusti. Se si frequentano le palestre non scegliere gli orari di punta: aver meno gente intorno offrirà la possibilità di prendere confidenza con attrezzi e macchine;
  8. Non avere fretta. Non cercare di affrettare i tempi. Il nostro organismo ha i suoi tempi per adattarsi e quindi migliorare.

Conclusione: credeteci

Come vedete, si tratta di pochi e semplici consigli di buon senso che consentiranno, a chiunque abbia problemi di peso in eccesso, di trarre qualche piccolo o grande benefici per la propria salute e per il proprio benessere psicofisico. Credeteci e non abbiate fretta, i miglioramenti arriveranno.

Angelo Bramato

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.