Molluschi della pelle, tutto quello che c’è da sapere

Molluschi della pelle

I molluschi della pelle sono una condizione che colpisce la cute e che può alle volte anche infiammarsi. Si tratta di una patologia che venne identificata per la prima volta nel lontano 1817: fu il dermatologo Thomas Bateman a dare per primo un nome a queste papule rossastre e tondeggianti. Poi, arrivando al 1886, si ebbe la conferma del fatto che il mollusco è fortemente contagioso. Infine, nel ‘900 vennero fatte ulteriori scoperte su questo virus, come ad esempio la sua natura virale e non sebacea.

Di cosa si parla, dunque? Oggi scopriremo tutto quello che c’è da sapere sul mollusco della pelle, dai sintomi alla trasmissione, passando per le cure.

Mollusco contagioso: definizione e sintomatologia

Il mollusco della pelle non è un organismo ma una vera e propria patologia, che può infettare diverse zone del corpo dando luogo alla nascita di piccole escrescenze tondeggianti e rosacee. Come possiamo leggere anche qui, i molluschi della pelle vengono causati dall’infezione portata da un particolare virus – Molluscum Contagiosum appartenente alla famiglia dei poxvirus, che tende a colpire sia gli adulti che i bambini.

Questa malattia ha una caratteristica incubazione che può protrarsi per diversi mesi, prima di sfociare in una sintomatologia visibile ad occhio nudo: nello specifico, i sintomi sono l’apparire di piccole papule sulla pelle, la cui colorazione può variare dal roseo al perlaceo. Queste papule, con il trascorrere delle settimane, tendono a diventare molto dure e ad allargarsi: inoltre, si moltiplicano nel numero e diventano successivamente più morbide.

Come avviene il contagio da mollusco della pelle?

È molto facile cadere preda del mollusco della pelle, in quanto il contagio si sviluppa attraverso due modalità: o con l’atto sessuale oppure tramite il contatto epidermico diretto. Naturalmente, lo stato di salute del sistema immunitario incide non poco sulla sua trasmissione: non a caso, in circostanze come la gravidanza risulta essere più semplice per il virus attaccare i potenziali ospiti. Anche il grado di igiene può essere responsabile di questo contagio, così come il clima umido e caldo. Infine, persino gli oggetti possono diventare un veicolo utile al poxvirus per completare la sua diffusione.

Quali sono i rimedi contro il mollusco contagioso?

Ci sono diverse tipologie di soluzioni, che possono essere adottate per debellare il poxvirus. Innanzitutto va detto che si tratta di un’infezione che si risolve spontaneamente, la durata però è molto variabile. Fra i rimedi per i molluschi della pelle più efficaci troviamo i gel e le creme a base di acido salicilico, che hanno il vantaggio di essere poco invasivi. Inoltre, è possibile ricorrere ad alcune terapie come ad esempio il curettage e la crioterapia: in questi casi, però, è sempre obbligatorio passare da un consulto medico. Vanno citate anche le soluzioni sistemiche come gli integratori: qui non si va ad agire sulle zone affette da mollusco della pelle ma sul sistema immunitario, rafforzandolo così da consentirgli di sconfiggere autonomamente il poxvirus.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.