Miele di melata: cos’è e le proprietà

miele di melata, miele melata, melata, prodotti dell'alveare, benesserecorpomente, cos'è la melata. cos'è il miele di melata

Il miele di melata è un prodotto dell’alveare molto simile al miele tradizionale.

Come si presenta il miele di melata

Il miele di melata non proviene dalla lavorazione del nettare. Si presenta più scuro e più aromatico delle varietà di miele più note. Il suo colore molto scuro e le sue forti note ricordano il  miele di castagno. Si tratta però di un prodotto diverso.

Cos’è la melata?

La melata è una sostanza zuccherina prodotta da alcuni insetti che si nutrono della linfa delle piante e che viene riciclata dalle api, soprattutto nelle aree o nei periodi dell’anno in cui è difficile reperire polline. A partire dalla melata le api producono un alimento molto simile al miele, che ha però caratteristiche differenti, sia a livello organolettico, sia a livello di gusto. Le api raccolgono la melata sulle foglie e sui rami delle piante.

Il miele di melata viene anche chiamato miel di bosco, in quanto è un prodotto naturale che si può trovare nei boschi e nelle foreste, anche fuori dal controllo umano, dove le api sono libere di raccogliere la melata e produrre questo meraviglioso liquido dolce.

In natura nulla viene sprecato

Afidi, cicaline, cocciniglie, metcalfa pruinosa: per ottenere le quantità necessarie di sostanze nobili di cui hanno bisogno per vivere e moltiplicarsi, questi insetti si nutrono di quantità enormi di linfa di alcune piante. Dopo avere trattenuto le componenti più preziose, producono degli scarti in cui le sostanze nutritive, in particolare gli zuccheri, sono ancora molto abbondanti. La natura non tollera un simile spreco: ecco che le le api e le formiche entrano in gioco, riciclando queste secrezioni.

Miele di melata: ora apprezzato anche in Italia

Pare che il miele di melata fino ad alcuni anni fa non fosse molto apprezzato dagli italiani. Per questo motivo è stato maggiormente esportato nei paesi del Nord Europa, dove è invece da sempre molto richiesto.

Le differenze

Il miele di melata, a differenza degli altri tipi di miele, ha una percentuale di zuccheri complessi superiore, che non gli permette di cristallizzare, una caratteristica molto apprezzata dagli appassionati. Esistono diverse varietà di miele di melata: esse prendono il nome dalle piante da cui viene raccolta la melata (abete, pino, quercia, tiglio, betulla, acero, larice…ed altri ancota).

Miele di Melata Bio
Miele Melata Bio
L’Oro del Daino

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

macrolibrarsi

Le proprietà del miele di melata

Il miele di melata è generalmente migliore del miele comune dal punto di vista organolettico in quanto contiene un altissimo numero di vitamine e amminoacidi essenziali, che ne fanno un prodotto, per quanto possibile, ancora più benefico del miele tradizionale. Il miele di melata contiene meno zuccheri semplici dei mieli di nettare, è ricco di ferro, di altri sali minerali ad alta biodisponibilità, anche in forma di oligoelementi, di enzimi.

Essendo raccolto anche dalla corteccia degli alberi può essere ricco di resine, per questo motivo possiede ottime qualità balsamiche. Ha proprietà toniche ed è anti-anemico grazie alla presenza di ferro.

Quale miele di melata acquistare

Il consiglio è di acquistare prodotti italiani, verificando bene la provenienza.

L’ideale è acquistare da apicoltori conosciuti, oppure prodotti biologici, ma non necessariamente. Alcuni piccoli produttori ubfatti, pur non disponendo di certificazione, offrono prodotti di alta qualità. Nel dubbio rivolgetevi ad un fornitore di fiducia, come negozi di prodotti naturali e biologici in grado di selezionare i prodotti per noi.

Come ulteriore verifica ricordate che se il miele di melata è puro non cristallizza.

Miele Melata - 400 g
Miele Melata – 400 g
Apicoltura Nucci Stefano
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.