Cibi dimagranti: meno peso e più salute

cibi dimagranti, frutta, verdura, peso forma

Cibi dimagranti: spesso mi viene chiesto quali sono: la prima risposta che mi viene da dare è che per dimagrire in maniera naturale, senza minare la salute non esistono cibi miracolosi.

Occorre orientarsi verso un programma alimentare sano e costante, che diventi parte delle nostre abitudini quotidiane e sia piacevole in maniera da poterlo adottare come stile alimentare, senza poi dover tornare alle proprie abitudini erronee una volta raggiunto il peso forma (anche perché in tal caso si riacquisterebbero velocemente i Kg persi…)

Cibi dimagranti, esistono

Premesso che non esistono in assoluto cibi soltanto ‘buoni’ e altri drasticamente ‘cattivi’ (tranne rare eccezioni), ci sono alcuni cibi che possiamo considerare alleati nel raggiungimento della nostra forma ideale, e soprattutto sono veri e propri ‘rimedi naturali’ amici della nostra salute. Vediamo quali sono i cibi dimagranti.

Frutta per perdere peso

Avocado

L’Avocado è ricco di grassi buoni in grado di aumentare il metabolismo, anche grazie al potassio e magnesio che contiene, previene il rischio ipertensione, aumenta il colesterolo buono. Da consumare regolarmente con moderazione, ricordando che è piuttosto calorico.

Mela rossa: questo tipo di mela in particolare, oltre ad avere le proprietà di tutte le altre mele (aiuta ad eliminare acido urico, aiuta in caso di colite, ha proprietà antinvecchiamento e preventive anticancro, protegge cuore e vene) grazie al piruvato contenuto nella buccia aiuta a sciogliere ed eliminare l’adipe. Avreste pensato di trovare l’avocado tra i cibi dimagranti?

Pompelmo

Il Pompelmo è un agrume tipico della stagione invernale, scegliamolo di provenienza il più possibile vicina a noi (Italia), utilissimo nelle diete dimagranti perché permette di assorbire meno grassi e zuccheri e calma lo stimolo della fame; inoltre favorisce la diuresi, migliora la performance atletica (mangiare un pompelmo rosa prima dell’allenamento), ricco di licopene che è un potente antiossidante, ha molta vitamina C (tutti i frutti contenenti vitamina C si possono considerare attivatori del metabolismo), si è rivelato utile anche in caso di disturbi circolatori, fragilità capillare, candidosi. Attenzione alle interazioni con pillola anticoncezionale e farmaci ipertensivi.

Verdura per dimagrire

Alghe

Le alghe sono valido complemento, aiutano a stimolare il metabolismo e la tiroide, da usarsi con precauzione se ci sono importanti disfunzioni tiroidee, preferire quelle di provenienza europea (ottime quelle della Bretagna).

Aglio

Oltre a far ridurre l’uso di grassi nei condimenti, grazie al suo potente sapore che arricchisce molte pietanze senza aggiungere calorie, l’aglio regola la flora batterica intestinale e rafforza le difese immunitarie, fluidifica il sangue e riduce i livelli di colesterolo Ldl, regola la pressione sanguigna e aiuta a ridurre i livelli di zuccheri nel sangue. Attiva le reazioni chimiche dell’organismo e favorisce i processi di smaltimento delle sostanze di rifiuto; inoltre combatte la ritenzione idrica.

Cipolla

La cipolla ha azione sgonfiante e remineralizzante, cruda può aiutare a regolare alti livelli di colesterolo e trigliceridi, è utile in caso di diabete lieve, rafforza le difese immunitarie, è antiossidante e anti cellulite, quella rossa stimola il metabolismo grazie al prezioso mix dei suoi principi attivi.

Cavolo

Il cavolo è fortemente antinfiammatorio, depurativo, antiossidante, ricco di clorofilla; il cavolfiore è riequilibrante della glicemia nel sangue, quello di Bruxelles protegge il seno e regolarizza la produzione di ormoni, la verza è ricca di clorofilla antiossidante, potenzia le difese grazie alla vitamina C, è ricco di zolfo.

Peperoncino

Il peperoncino contiene dosi alte di vitamina C, aiuta ad eliminare i catarri (spesso derivanti da un consumo eccessivo di latticini), rallenta l’assimilazione del glucosio, il suo contenuto di vitamina K aiuta a mantenere in ottimo stato le vene e i capillari, aiuta ad attivare il metabolismo e stimola le difese immunitarie. La capsaicina contenuta aumenta la temperatura corporea, accelerando il metabolismo e facendo bruciare più calorie.

Legumi

Ceci

Fanno assorbire meno grassi e zuccheri, consumiamoli anche 3 volte a settimana, ottimi per i vegetariani e vegani, alternandoli con lenticchie piselli e fagioli. Sono i più digeribili tra i legumi:

  • stimolano succhi gastrici e pancreas
  • aiutano la riduzione di colesterolo nel sangue
  • favoriscono la diuresi e l’eliminazione di acido urico
  • regolano la funzionalità intestinale.

Con la farina di ceci si possono fare molti piatti appetitosi e passando i ceci secondo la ricetta si ottiene l’Hummus che è una deliziosa alternativa salutare a creme per crostini, stimolante per il metabolismo.

Radici e spezie per accelerare il metabolismo

Pepe

Il pepe  contiene piperina e altri alcaloidi che stimolano il calore soprattutto nel tessuto adiposo e muscolare, facendo sì che il metabolismo acceleri. Mezzo cucchiaino al giorno è indicato, soprattutto in abbinamento con la curcuma.

Zenzero

Lo zenzero è un potente antiossidante, usato fin dall’antichità contro le fermentazioni intestinali (Galeno) nell’antica Grecia veniva considerato afrodisiaco, stimola la digestione e contiene un cocktail di vitamine e minerali tra i quali la C e il complesso B, calcio, fosforo e ferro, è un potente antiossidante, ottimo aggiunto nei passati di verdura e per dare un tocco particolare a molti piatti che insaporisce (buono e benefico anche in tisana e nei frullati, estratti o centrifugati). I suoi acidi stimolano l’aumento del dispendio calorico (termogenesi) così il metabolismo brucia più calorie. Meglio consumarne due cm della radice ogni giorno.

Cannella

La Cannella è ottima per l’inverno, tra le proprietà principali:

  • riscaldante e antidepressiva
  • combatte le infreddature
  • abbassa colesterolo e trigliceridi
  • allevia i dolori da artrite
  • aiuta ad inibire la crescita di batteri e funghi come Helicobacter Pylori e Candida.

Molto importante il suo principio attivo noto come Mhcp che mimando l’attività dell’insulina, riduce la glicemia ed evita quindi che il metabolismo rallenti. Ne basta un cucchiaino al giorno.

Cardamomo

5 – 6 semi di cardamomo al giorno aiutano a ridurre i gonfiori addominali e accelerando il metabolismo favoriscono un effetto snellente. Il gusto è particolare ma se potete, includetelo nella vostra lista dei cibi dimagranti.

Curcuma

La curcuma è  considerata indispensabile nella medicina Ayurvedica, anche nella nostra cultura è considerata una pianta medicinale, soprattutto antiossidante e antinfiammatoria, è antiallergica, riduce il colesterolo Ldl, favorisce la depurazione del fegato e il processo digestivo. Si può aggiungere in polvere a minestre e passati di verdure, ma è ottima anche aggiunta a polpette vegetali e risotti di pesce o con legumi. Se ne consiglia almeno un cucchiaino al giorno.

Coriandolo

Poco utilizzato, il coriandolo è uno stimolante per la circolazione sanguigna e linfatica, favorisce una miglior ossigenazione dell’organismo e l’eliminazione dei ristagni di liquidi e dell’adipe. Consumiamone un cucchiaino al giorno.

Cumino

Come i semi di finocchio, riduce le fermentazioni intestinali causate dal consumo di cereali e farine raffinate, soprattutto se miscelati a lieviti e/o zucchero (dolci da forno, pizze, focacce) Se il sapore non disturba consumiamone un cucchiaino al giorno.

Altri cibi dimagranti, non meno importanti

Aceto di mele

L’aceto di mele è molto alcalinizzante, aiuta a sgonfiare ed ha anche la proprietà di placare l’appetito. Consiglio: provate a diluire un cucchiaio in un bicchiere di acqua prima di ogni pasto, per almeno 15 giorni.

Sale rosa

Sale dell’Himalaya: questo sale rosa contiene ben 84 minerali. Ha un effetto benefico sull’apparato digestivo e sulla pelle, a differenza dell’altro sale tradizionale da cucina non è dannoso per i reni e non espone a rischio di osteoporosi. Usiamolo alternandolo con sale marino Integrale.

Inulina

L’ìnulina non è un cibo ma una sostanza (fibra) contenuta naturalmente in alcuni alimenti, tra cui carciofi e radici di cicoria, e si può considerare un ottimo integratore snellente e anti-stipsi e aiuta a ridurre il carico glicemico.

Té verde

Ilté verde contiene una sostanza, la EGCG (Epigallocatechina-3 gallato) che permette al cervello e al sistema nervoso di funzionare più velocemente, bruciando più calorie. I ricercatori hanno osservato che 90 mg di EGCG assunti tre volte al giorno possono far bruciare 80 calorie extra al giorno. Inoltre dona un senso di sazietà e diminuisce l’appetito, permette di ridurre l’assorbimento degli zuccheri e dei lipidi nell’intestino e combatte il tasso di colesterolo dei trigliceridi.

E’ un vero e proprio toccasana da assumere durante le diete dimagranti, per questo è un importante componente della lista dei cibi dimagranti. Anche perché è efficace contro la ritenzione idrica. Consiglio: consumiamone da una a tre tazze al giorno.

Articolo del 13 Maggio 2015, aggiornato ad Agosto 2019

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.