Melanzane: proprietà di depurazione e bellezza

0
298
melanzane, ortaggi
sconto macrolibrarsi
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

È arrivata la stagione delle melanzane che resteranno sulle nostre tavole fino ai primi mesi autunnali.

Melanzane, solanacee

Questo ortaggio appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è originario probabilmente dell’India anche se è stato diffuso nel bacino del mediterraneo dagli Arabi da cui ha avuto origine il nome. In Italia il suo nome è stato interpretato anche come “mela non sana” poiché la melanzana non è commestibile cruda.

Il frutto si presenta in molte varietà, diverse forme: tonde, ovali, allungate e colori che sfumano dal lilla al viola scuro. Poiché l’Italia è uno dei maggiori produttori europei di melanzane scopriamo insieme le loro proprietà benefiche.

Proprietà delle melanzane

La melanzana è composta per circa il 90% da acqua e per la restante parte da fibre, proteine e carboidrati. Contiene sali minerali tra cui potassio in elevata quantità, zinco, calcio, fosforo, ferro e vitamine tra cui vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C che vengono in parte perse durante la cottura.

È un ortaggio dalle proprietà depurative, in particolare aiuta l’attività del fegato il nostro organo depuratore per eccellenza, è remineralizzante, diuretico e antinfiammatorio. Grazie alla presenza di fibre è utile per riequilibrare le funzioni intestinali e in caso di stipsi. La melanzana aiuta a combattere il colesterolo cattivo, è un buon antiossidante ed è un alimento poco calorico, a basso indice glicemico e saziante consigliato pertanto nelle diete ipocaloriche.

Le melanzane in cucina

Le melanzane, come le altre solanacee di cui abbiamo parlato nell’articolo “Solanacee: conoscerle, sceglierle, consumarle con moderazione” contengono la solanina una sostanza che può avere effetti tossici pertanto è bene consumarle con moderazione e preferibilmente cotte. Inoltre, essendo uno dei cibi che assorbe maggiormente i pesticidi è bene acquistarle da agricoltura biologica.

Dopo averle lavate accuratamente possono essere cucinate alla piastra o al forno. Si prestano a moltissime ricette, anche famose, come:

  • pasta alla Norma
  • parmigiana
  • caponata.

Tenete sempre presente che questo ortaggio assorbe molto olio e se volete mantenerne la leggerezza è meglio condirle poco.

Sebbene siano famose per queste ricette abbastanza ricche, vi suggeriamo di aggiungerle anche a piatti più leggeri come le insalate di riso, miglio o quinoa alle verdure che si consumano abitualmente durante le stagioni più calde.

Consiglio

La solanina è una sostanza tossica, specie se ingerita ad alte dosi. Per questo, mi preme ricordare il consiglio di un consumo occasionale, come per gli altri ortaggi della famiglia delle solanacee. Inoltre, fate attenzione a rimuovere le parti verdi della polpa, appena sotto la buccia. Sono presenti se la melanzana non è ben matura oppure se è vecchia, ovvero se non è fresca e ben matura.

La Melanzana
Valeria Arnaldi
La Melanzana
Dal territorio alla tavola
Iacobelli Edizioni

Più belli con le melanzane

In cosmesi la melanzana è utilizzata per preparare creme e maschere idratanti.  Un rimedio fai da te è quello di unire mezzo yogurt magro con la polpa schiacciata di una melanzana: 20 minuti sul viso e la pelle ringrazierà del buon nutrimento!

Prova la nostra Naturicetta: Millefoglie di Melanzana

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articoli
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.