Meditazione: i benefici di stare con te

0
1457
meditazione, donna seduta, mare

La parola meditazione ha diversi significati: preparare nella mente qualcosa che si intende realizzare, considerare attentamente e a lungo un’idea, riflettere (Garzanti).

Dal mondo orientale ci arriva come una pratica, un rituale quotidiano da inserire nella nostra vita per prenderci cura di noi stessi e migliorare il nostro benessere. Un modo per stare nel silenzio ed essere presenti a noi stessi.

Credo sia importante unire i concetti tra mondo occidentale e mondo orientale al fine di poter ottenere un miglior risultato anche nelle persone che non amano o faticano ad integrare qualcosa che non è parte del loro linguaggio.

Vantaggi e benefici assicurati

Oggi questa pratica è stata ampiamente studiata in tutti gli ambiti che riguardano la salute e il benessere.

I vantaggi che si hanno da una breve meditazione quotidiana sono molti:

  • l’attenzione e la concentrazione ne vengono rinforzate,
  • migliora l’umore e l’energia fisica,
  • si allevia lo stress e la tensione nervosa,
  • si impara a contattare e nutrire la sensazione della pace.

Imparare a stare con se stessi

Per chi inizia non è facile meditare, fare silenzio, spegnere la testa o, come spesso mi sono sentita dire, stare fermi immobili per 10 minuti.

In effetti gli orientali sono abituati a stare seduti immobili, in alcuni casi con le gambe incrociate, per molti minuti fin quasi a raggiungere un’ora. Molti associano questa pratica alla figura di una persona seduta immobile ma non è solo così!

Il respiro

Per meditare è necessario per prima cosa imparare a stare con stessi: sperimenta dei momenti in silenzio e solitudine con il tuo respiro, il tuo corpo. Portare attenzione per qualche minuto al respiro, rilassa la mente e lentamente spegne i pensieri: è sufficiente sentire l’aria che entra dal naso ed esce dalla bocca.

Rilassare ed ascoltare il corpo è un importante gesto di attenzione verso te stesso: ascolta semplicemente come ti senti e stai con la sensazione del momento, anche se non è del tutto piacevole. Il corpo ci parla in continuazione e troppo spesso ci dimentichiamo di ascoltarlo.

Scegli la meditazione adatta a te

Qualunque sia la meditazione con cui scegli di iniziare ti suggerisco di partire da 10 minuti i primi giorni e di aumentare fino al tempo che ritieni necessario seguendo i tuoi tempi e ritmi, come se stessi introducendo una nuova abitudine naturale alle tue giornate. Dicono che il tempo ideale da dedicarle sia 20/30 minuti al giorno.

Per scegliere a quale tipo di meditazione affidarvi vi propongo alcune modalità, tutte valide.

Come ho Imparato a Meditare
Dominique Casaux
Come ho Imparato a Meditare
Per trovare l’equilibrio interiore
Vallardi
macrolibrarsi, meditazione

Meditazione del silenzio

Puoi scegliere la meditazione del semplice silenzio, che si può fare seduti su una sedia o poltrona, l’importante è che la schiena resti in posizione eretta e le mani appoggiate sulle gambe con i palmi rivolti verso il basso. Se i pensieri disturbano, non combatterli, lasciali scorrere come le scritte della fine di un film e pazienta.

Meditazione in movimento

Se sei una persona tendenzialmente agitata puoi provare la meditazione camminata che abbiamo approfondito nell’articolo: “Meditazione camminata, passo dopo passo”.

Meditazione guidata

Se fai davvero fatica a stare in silenzio puoi sperimentare la meditazione guidata che puoi fare singolarmente o in gruppo, durante la quale vieni guidato o all’ascolto del corpo o ad un viaggio attraverso delle immagini.

Meditazione con i mantra

Se vuoi sperimentare quelle arrivate a noi dal mondo orientale puoi provare quella cantata con i mantra, parole in sanscrito che hanno un significato sacro (come la parola Om), oppure quelle che puoi apprendere attraverso la disciplina dello Yoga.

Inizia a meditare e avrai una nuova percezione della vita

Personalmente ti suggerisco di provare più di un tipo di meditazione e di imparare comunque a stare con te stesso in silenzio. Il momento della meditazione è tempo per te che ti dà la possibilità di ascoltare e ascoltarti.

È un tempo in cui hai modo di percepire te stesso e la vita in modo nuovo, più ampio e libero dai condizionamenti e la sensazione di pace e comprensione che la pratica della meditazione porta è preziosa per affrontare la vita con consapevolezza e leggerezza.

 

Grande Om
Nirodh Fortini
Grande Om
Red Edizioni
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.