Mascherine di protezione dal virus: come usarle e quali scegliere

mascherine di protezione, mascherine mediche, coronavirus, virus, mascherine per virus, mascherina di protezione
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis
ebook gratis

Mascherine di protezione, si tratta dispositivi che la maggior parte di noi ha sempre considerato come ausili medici e sanitari. Da quando si è diffuso il coronavirus sono diventate ricercatissime da tutti noi, anche se, ad oggi, la stessa OMS non consiglia a tutti l’uso delle mascherine di protezione. O, forse, dovrei dire non ancora.

Infatti, le cose stanno cambiando. Ieri, 3 aprile, Il Sole 24 Ore ha pubblicato un articolo dal titolo: Perché stiamo andando verso l’obbligo delle mascherine nel quale si spiega che i nuovi studi sulla trasmissione del virus non solo con le goccioline di saliva ma anche attraverso l’aerosol e le ricerche di altri istituti stanno spingendo l’OMS a rivedere le sue indicazioni. Nella bibliografia l’articolo completo e in coda a questo articolo le ultime news.

Le domande sulle mascherine di protezione

In questi primi mesi del 2020 oltre ad essere stati tutti travolti da questo evento dirompente e assolutamente in aspettato, ci siamo trovati in balia di un mare di informazioni, raccomandazioni, consigli, che hanno sortito l’effetto di disorientarci e di lasciarci con mille domande.

  • Come vanno indossate?
  • Dobbiamo indossarle?
  • Quali mascherine acquistare?
  • Che differenze ci sono tra i diversi modelli?
  • Qual è il prezzo corretto?

Anche se, al momento, non sono obbligatorie, si sono susseguite nelle settimane informazioni, anche dagli organi ufficiali, diverse e talvolta anche contrastanti.

Tuttavia, le ultime indicazioni ufficiali risalgono a febbraio 2020 e sono chiare. Qui sotto l’Infografica dell’Istituto Superiore di Sanità che dice chiaramente che in assenza di sintomi di malattie respiratorie non sono necessarie. Vi invito, però, a continuare a leggere.

mascherine di protezione, ISS

Informazioni dal Mistero della salute

Alcune sintetiche indicazioni in merito a quando indossare la mascherine sono disponibili dal 25 febbraio 2020 nella sezione dedicata al coronavirus, le trovate qui (la pagina è stata rimossa).

Le nuove indicazione pubblicate a maggio 2020 sull’uso delle mascherine sono visionabili qui, trovate anche delle nuove faq che sovrascrivono parzialmente quanto comunicato in precedenza.

Come indossare le mascherine: le raccomandazioni del Ministero

  • Prima di indossare la mascherina, lavati le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica,
  • copri bocca e naso con la mascherina assicurandoti che aderisca bene al volto,
  • evita di toccare la mascherina mentre la indossi, se la tocchi, lavati le mani,
  • quando diventa umida, sostituiscila con una nuova e non riutilizzarla; infatti sono maschere mono-uso,
  • togli la mascherina prendendola dall’elastico e non toccare la parte anteriore della mascherina; gettala immediatamente in un sacchetto chiuso e lavati le mani.

Quando indossare le mascherine?

L’infografica che segue era presente sul sito del Ministero della Salute nel momento in cui è stato redatto questo articolo (4 aprile 2020).

Quando indossare le mascherine, ministero della salute, mascherine di protezione

Altre informazioni ufficiali

Sempre sul sito del ministero della salute è presente un interessante documento molto dettagliato, datato 2009, redatto in occasione del virus H1N1 in cui vengono date indicazioni precise sull’uso delle mascherine chirurgiche e respiratori, spiegando anche le differenze tra i vari tipi di dispositivo. Se volete capirne di più vi consiglio di leggere il documento.

Un bel video sul corretto uso delle protezioni facciali

Il video che segue ha avuto una larghissima diffusione sui vari social, l’ho selezionato perché a mio avviso è ben fatto e risponde a molte domande che tutti noi ci siamo posti: l’autore, un medico, il dott. Giuseppe La Guardia, dichiara che il video è stato realizzato con l’intento di chiarire alcuni dubbi ed aiutare tante persone ad utilizzare consapevolmente i dispositivi di protezione facciali.

Quanto spiegato nel video frutto di:

  • una ricerca bibliografica di articoli validati a livello internazionale,
  • consigli del primario di Igiene e Tecnica del S.Andrea di Roma, dott. Gianfranco Tarsitani,
  • le indicazioni che OMS e Ministero della Salute pubblicano sui loro siti,
  • le opinioni in questi giorni espresse sui media da virologi e studiosi italiani,

ed infine anche delle personali conoscenze acquisite in tanti anni di professione Medica. L’importanza di questo tipo di informazione è comprensibile se ci rendiamo conto che se la mascherina viene utilizzata in modo scorretto è più pericolosa che protettiva.

Ecco gli argomenti trattati nel video che vi consiglio di guardare con attenzione:

  • Mettere o non mettere la mascherina? Cosa dice l’OMS e cosa dicono molti virologi e medici
  • Quando indossare la mascherina. Ad esempio: non è necessario quando si guida, quando si cammina da soli all’aria aperta, ma…
  • Chi le deve indossare? Tutti dovrebbero indossarle, nel modo giusto e nei momenti giusti
  • Perché vanno usate
  • La differenza, importante, tra mascherine FFP2 e FFP3. Le FFP2 servono a tutti, le FFP3 sono da riservare al personale sanitario
  • Quanto durano le mascherine
  • Come smaltirle e cosa fare dopo aver utilizzato una mascherina protettiva
  • Consigli in caso in cui si possieda una sola mascherina.

Quali mascherine acquistare

In commercio ce ne sono davvero tanti tipi e di diversi prezzi, tuttavia, al momento non è facile fornire indicazioni precisi e consigli per l’acquisto di questi dispositivi di protezione.

Il mio consiglio è quello di rivolgersi al proprio farmacista di fiducia, mentre per gli acquisti online, dedicate del tempo a

  • verificare attentamente da chi acquistate,
  • leggere le recensioni, se ci sono,
  • verificare l’esistenza di certificazioni.

Le mascherine più economiche sono le cosiddette mascherine chirurgiche, il loro prezzo dovrebbe essere compreso tra 0,5 e 1,5 euro.

Meglio le FPP2?

Dalle informazioni raccolte sembrerebbe che il prodotto utile alla maggioranza delle persone, teoricamente non infette dal virus, siano le mascherine FPP2, indicate a chi è esposto a un rischio medio-basso e utilizzate anche dagli operatori sanitari che assistono individui positivi o potenzialmente positivi, mentre le FPP3  dovrebbero essere più indicate a medici e operatori sanitari, figure professionali a più alto rischio di contagio per via delle pratiche mediche che gestiscono per assistere pazienti infetti o potenzialmente infetti.

Le mascherine con la valvola

Ultima annotazione: la presenza della valvola non determina la classe della mascherina e non ha alcun effetto sulla capacità filtrante del dispositivo.

Tuttavia la valvola assicura un comfort maggiore quando è necessario indossare la mascherina per molte ore. Infatti,  la valvola di espirazione consente all’aria calda di fuoriuscire dal dispositivo, riducendo l’umidità al suo interno ed evitando la formazione di condensa.

Fonti

Aggiornamenti e news

Ho appena letto la notizia che il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha emesso un’ordinanza che impone l’utilizzo della protezione facciale a tutti. Il provvedimento, in vigore dal 5 al 13 aprile, è, a mio avviso, discutibile per tutti i motivi che si possono evincere anche da questo articolo, e non solo. Lo stesso responsabile della Protezione Civile, Borrelli, si è dichiarato scettico. Qui il testo dell’ordinanza della Regione Lombardia del 4 aprile 2020.

Qualche giorno dopo anche la Regione Toscana ha deciso di rendere obbligatorio l’uso delle mascherine.

Aggiornamento del 29/4. Ormai è certo che nella fase di ripartenza, denominata fase 2, che inizierà con gradualità e, probabilmente, con possibilità di regolamentazioni diverse nelle singole regioni, l’uso della mascherina sarà d’obbligo in tutti i contesti di pubblica socialità.

Importante: mascherine e ambiente

In considerazione del fatto che la maggior parte dei dispositivi di protezione sono monouso, uno degli importanti temi di cui, pare, pochi si stiano preoccupando, è l’impatto che le mascherine avranno sull’ambiente se non verranno smaltite correttamente.
Riprenderemo questo tema in un nuovo articolo, tuttavia vi invito a leggere l’articolo pubblicato da greenme: Mascherine contro il coronavirus peggio delle buste di plastica: l’impatto sull’ambiente è devastante.

Abbiamo trattato anche noi l’argomento del corretto smaltimento dei dispositivi di protezione individuali in collaborazione con l’associazione Marevivo Onlus, in questo articolo.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.
Annunci pubblicitari e articolimacrolibrarsi, eshop, libri, shop online

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.