I Mandala per una crescita armonica, creativa e sana dei nostri bambini

0
2925
Crescere i bambini in aromnia con i mandala

“Ho compreso sempre più chiaramente, come il mandala sia il centro, l’espressione di ogni forma di vita, la via dell’individualizzazione”. Carl Gustav Jung

Che cos’è un Mandala?

La parola Mandala deriva dalla lingua indiana sanscrita e significa “cerchio”. E’ un disegno simbolico universale e più precisamente una forma organizzata intorno ad un centro. Se osserviamo ciò che sta intorno a noi con occhio attento, ritroviamo la forma dei Mandala ovunque: nella natura, nella scienza, nell’arte, nella spiritualità. Largamente impiegato presso le scuole indù, il mandala viene usato soprattutto dalle scuole buddhiste nell’ambito del tantrismo e, in particolare, da quelle tibetane.
Carl Gustav Jung, grande studioso di Mandala e archetipi, sostiene nei suoi studi che questi simboli sono un grande esempio di archetipo universale ovvero dei temi ricorrenti in ogni essere umano di qualsiasi cultura.

Perché colorare un Mandala?

Colorare Mandala permette di intraprendere un viaggio verso il profondo per conoscersi e attingere alla propria interiorità. Questa attività si è dimostrata di grande beneficio non solo per combattere la stanchezza e la noia, ma anche per restituire energia, per ritrovare interesse per la vita in genere, per alleviare gli stati d’ansia, certi tipi di nevrosi e di psicosi. Come strumento stimolante della propria individualità e creatività favoriscono l’espressione del sé, l’equilibrio e tranquillità.

Annuncio pubblicitario

E’ inoltre un ottimo modo di stimolare la curiosità, la creatività e l’espressività. Per questo è molto utile utilizzare i Mandala soprattutto con i bambini introversi, chiusi, che hanno difficoltà relazionali o espressive. Attraverso il Mandala, il bambino si rilassa e può trovare una facile via d’accesso ai propri sentimenti e alla propria interiorità portandola fuori e concretizzandola attraverso il colore. L’insegnante, il genitore, l’educatore, o il terapeuta può così provare a comprendere meglio il bambino e a entrare in contatto con il mondo interiore anche di quei bambini che fanno fatica a relazionarsi con gli altri.

Perché intraprendere una terapia con i Mandala con un terapeuta esperto

Oggi purtroppo sono molti i bambini che si trovano in condizioni di disagio emozionale, di agitazione, con difficoltà di concentrazione e di apprendimento.

Farsi aiutare da un terapeuta esperto può essere una buona risposta per un genitore disorientato che vuol sostenere il proprio figlio in modo semplice, non troppo impegnativo, ma efficace.
Il richiamo al centro dovuto alla caratteristica forma del Mandala, unifica, riequilibra, aiuta a contenere la dispersione energetica e creativa, rilassa e permette di “ricentrarsi” ritrovando in modo spontaneo l’armonia interiore. Attraverso una lettura attenta e competente, il terapeuta può capire molti aspetti del bambino. La scelta cromatica, le eventuali correzioni, il procedere in senso orario oppure antiorario o in entrambi i sensi, la scelta delle forme da colorare e molti altri particolari possono portare alla comprensione di aspetti interiori del bambino, come la mancanza di accettazione di sé, la tolleranza di sé stessi e degli altri, gli aspetti dell’affettività, i bisogni non espressi, i talenti nascosti.

Anche i genitori possono usare i mandala con i propri bambini

Anche un genitore può aiutare il proprio bambino in un percorso di crescita armonica utilizzando i Mandala. Ci sono diversi libri in commercio con modelli pre-disegnati di Mandala e anche siti internet specializzati che mettono a disposizione disegni da scaricare e colorare. Per “giocare” con il nostro bambino basta lasciarsi guidare dall’istinto, dalla nostra sensibilità, senza però limitare o “guidare” il bambino, ma lasciandolo libero di esprimersi secondo la propria natura. Utilizzando questa tecnica il genitore permette al bambino di vivere un momento di armonia, pace, rilassamento e di sviluppare creatività, espressività artistica e  una maggiore consapevolezza di sé in modo piacevole e  divertente.

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.