Malattie esantematiche: cosa sono e rimedi

malattie esantematiche, morbillo, scarlattina

Cosa sono questo gruppo di malattie?

Si tratta di malattie che si manifestano con una eruzione cutanea, detta Esantema appunto, fatta di pustole, vescicole e bolle, che si localizzano diversamente sui corpicini dei nostri bambini, e di eziologia per lo più virale.

Sono lesioni, quelle dell’esantema, dermiche ed epidermiche associate tra loro, che differiscono dall’ Enantema, dato da lesioni mucose (chiazze e aree iperemiche) e dal Rash cutaneo a carattere eritematoso, con elementi simil-orticaria.

Comunque gli esantemi hanno due modi di propagarsi, o per attiva moltiplicazione dell’agente patogeno nella cute o nei vasi dermici raggiunti dal flusso ematico, o per liberazione di una esotossina (per esempio tossina eritrogenica della scarlattina) dal focolaio infettivo.

Diagnosi delle malattie esantematiche

Si osserva la lesione sulla pelle, e si calcola quando è comparsa e se è cambiata nel tempo oppure no. Questo perché ogni malattia esantematica ha il suo “esantema “, cioè l insieme delle lesioni sulla pelle,con inizio, evoluzione e fine diverso. Alcune addirittura si annunciano con una pre-lesione detta “enantema “.

Le malattie esantematiche

Proveremo ad elencare quelle più comuni che si manifestano nei nostri piccoli, e poi ad aggiungere anche le altre malattie considerate esantematiche:

  • morbillo
  • rosolia
  • varicella
  • scarlattina
  • megaloeritema infettivo (quinta malattia)
  • esantema critico (sesta malattia)

In realtà di questa famiglia fan parte anche gli herpes, l’erisipela.

Trattamento

Ognuna di loro verrà trattata in maniera esauriente singolarmente, però le linee guida riguardano: una terapia naturale per l’abbassamento della febbre, che di volta in volta sarà specifica, come Aconitum o Rhus Toxicodendrum, ma che conterrà sempre come ingrediente molta vitamina C per le difese immunitarie, durante la malattia. Per la fase successiva un complesso multivitaminico e multi minerale per la ripresa dei piccoli.>

I trattamenti locali saranno con del semplice talco mentolato per togliere il prurito o con dell’olio di mandorle addizionato di oli essenziali (mirra, lavanda) per la cura delle lesioni.

Una dieta utile ad eliminare il calore che si manifesta come febbre con alimenti di natura fresca: orzo e riso, con carote e sedanomele, pere, arance e in stagione melone. Utili anche tisane di menta, camomilla, tiglio, liquirizia e bardana.

Manovre terapeutiche

  • Avambraccio del piccolo, lato interno, quello che prosegue dal dito mignolo, noi siamo al gomito, e da qui lungo la linea descritta spingiamo fino al polso a velocità sostenuta e ripetiamo almeno 50 volte, aiuta sia per febbre che per esantematiche.
  • Palmo della mano del bimbo aperto, noi partendo dal polso spingiamo fuori andando verso la punta delle dita, le nostre mani devono sempre essere bagnate con acqua fredda, ripetere anche qui 50 volte.
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.