Maitake, il fungo per la sindrome metabolica

fungo maitake, integratore alimentare

Il Maitake (in latino Grifola frondosa) è un fungo commestibile, attualmente tra i più studiati per le sue proprietà curative.

La sua caratteristica principale è quella di crescere in grappoli, che possono raggiungere anche i 40 cm di diametro e un peso di 2 kg.
Questo fungo era usato 3000 anni fa in Cina e Giappone come alimento ma anche come rimedio, svolgendo la sua azione benefica soprattutto a livello del sistema immunitario e metabolico.
In giapponese Maitake significa “fungo danzante” e secondo una leggenda questo nome è dovuto al fatto che le persone ballavano per la goia quando trovavano questo fungo nel bosco, in quanto  avrebbero potuto scambiare il suo peso in argento .

Fungo Maitake per combattere lo stress e prevenire le malattie

Secondo la fitoterapia orientale, il Maitake è annoverato tra le sostanze toniche ed adattogene, avente la capacità di ristabilire l’armonia dell’organismo dopo uno stress fisico e mentale.
Inoltre in Giappone è abitudine assumere  3/7 grammi di fungo Maitake 3/5 volte al giorno sotto forma di integratore, come forma di prevenzione per rinforzare le difese immunitarie, soprattutto per le persone debilitate e soggette a frequenti malanni.

Le sostanze bioattive del fungo Maitake

Annuncio pubblicitario

Valutando l’aspetto nutrizionale, il Maitake è ricco di proteine (19 aminoacidi) e fibre, ha un basso valore carico ed è povero di grassi; pertanto introdurre questo fungo nell’alimentazione quotidiana può aiutare a contrastare l’aumento di peso.
Le sostanze bioattive presenti nel “fungo danzante” sono:

  • vitamine del gruppo B (B1,B2,B3)
  • minerali (magnesio, potassio, ferro)
  • ergosterolo (precursore della vitamina D)
  • trealosio (zucchero disaccaride, la cui digestione favorisce lo sviluppo di bifidi e lattobacilli nel colon,          migliorando la flora batterica intestinale)
  • polisaccaridi (grifolano, grifolina)
  • lectine ed enzimi (amilasi, cellulasi, pectinasi etc..).

Re dei funghi grazie ai betaglucani

Ma quello che rende il Maitake il “il re dei funghi” è una miscela di betaglucani, conosciuti come Frazione-D e MD, in grado di stimolare in modo significativo il sistema immunitario, inibendo la crescita tumorale.

Azioni terapeutiche dimostrate del fungo Maitake

Le ricerche sui singoli componenti dei funghi medicinali e della loro azione sinergica e terapeutica è tuttora in corso, ma ad oggi si può vantare una copiosa raccolta di studi che attestano i seguenti benefici. Per ognuno di essi è possibile accedere tramite un collegamento a uno dei tanti studi pubblicati, disponibili solo in inglese:

  • ipoglicemizzante: un proteoglicano aumenta il metabolismo del glucosio, riducendo la resistenza all’insulina
  • antiipertensivo: la frazione SX, oltre a ridurre il glucosio nel sangue, modula anche la pressione arteriosa
  • ipolipemizzante: alcuni betaglucani favoriscono la riduzione del colesterolo LDL e dei trigliceridi nel sangue
  • immunoregolante: i polissaccaridi normalizzano il sistema immunitario Th1/Th2
    antivirale: alcuni studi condotti dal professor Nanba, hanno dimostrato che la frazione MD inibisce il virus dell’ HIV, rafforza il sistema di difesa naturale e rende l’organismo meno vulnerabile alle infezioni
  • analgesico: l’acido palmitico,oleico e linoleico del fungo inibiscono gli enzimi pro-infiammatori con effetto di diminuire la percezione del dolore
  • antitumorale: la frazione D ha dimostrato azione inibitoria sulla crescita tumorale
    Oltre a queste comprovate azioni, si può definire il Maitake come il fungo d’elezione per la
  • sindrome metabolica ovvero quell’ insieme di fattori predisponenti le patologie cardiovascolari e diabete (iperglicemia,iperlipidemia,ipertensione,obesità, insulino-resistenza).

Assunzione di Maitake: raccomandazioni

In presenza di patologie o terapie farmacologiche in atto, l’assunzione di Maitake e di qualsiasi altro integratore alimentare, deve essere effettuata sotto controllo medico, evitare pertanto “cure fai da te”.

Quando si sceglie di utilizzare il Maitake o altri funghi medicinali, è sempre bene affidarsi ad aziende che garantiscano una coltivazione biologica e un’elevata concentrazione, standardizzazione e titolazione dei principi attivi.

Nutriva Maitake - 60 Capsule
Nutriva Maitake – 60 Capsule
Nutriva
maitake fungo
© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.