Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Lupini: cosa sono e le proprietà nutrizionali

lupini, legumi

Cosa sono i lupini e le origini

I lupini sono i semi della pianta annuale Lupinus albus (famiglia Fabeacee). Alle sue sommità nascono molti bellissimi fiori e dei semi tondi e schiacciati solitamente di colore giallo: si tratta dei legumi conosciuti con il nome di Lupini.

In antichità venivano coltivati, soprattutto nell’area del Mediterraneo, poiché crescono bene su terreni acidi ed hanno la proprietà di fertilizzare il terreno. Già Ippocrate, il medico greco considerato il padre della medicina, ne decantava nei suoi scritti le importanti proprietà. Scopriamole insieme.

Lupini: proprietà nutrizionali

I lupini contengono vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C. Inoltre forniscono gli importanti acidi grassi omega 3 e omega 6, sali minerali tra cui calcio, ferro, zinco, potassio, fosforo e magnesio e aminoacidi essenziali importanti per la sintesi proteica.

I lupini possono dare un importante contributo alla nostra alimentazione grazie anche al notevole apporto di proteine, fibre e al loro potere saziante, che può essere d’aiuto se si vuole perdere peso.

Favoriscono la digestione, aiutano a combattere i radicali liberi, hanno proprietà energizzanti e contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario.

Aiutano ad abbassare il colesterolo LDL, o colesterolo cattivo. Qui uno studio scientifico in merito al potere ipocolesterolemizzante dei lupini (fonte: PubMed).

Possono essere utili anche in caso di stipsi.

Lupini di Puglia al Naturale
Ricchi di proteine vegetali
Biorganica Nuova

I lupini sono ancora in fase di studio sia in medicina che in fitoterapia. Tra le proprietà finora accertate in fitoterapia ci sono quelle  diuretiche, vermifughe, emmenagoghe. Inoltre, fin dall’antichità vengono usati per combattere eczemi e scabbia.

Lupini in cucina

La cosa più importante da sapere sui lupini è che contengono alcaloidi, sostanze tossiche e velenose.

In commercio li troviamo “ pronti all’uso” oppure secchi, in questo caso devono essere lavati più volte in acqua e sale, lasciati in ammollo per almeno 10 giorni e preferibilmente cotti prima di essere consumati.

Sulle nostre tavole sono poco conosciuti, invece sono una valida alternativa all’utilizzo della soia. Grazie al potere saziante sono un valido alimento per chi sta facendo una dieta ipocalorica ma la quantità va sempre commisurata all’effetto che si vuole ottenere. Sono ottimi per chi svolge attività sportiva.

Come gli altri legumi, lenticchie, fagioli e ceci, sono privi di glutine e possono essere consumati da chi soffre di celiachia.

Il modo ottimale per consumarli è come spuntino di metà giornata, ma oggi li troviamo anche sotto forma di hamburger, crocchette vegane, oppure sotto forma di farina come ingrediente nella preparazione di prodotti da forno.

Se optate per le preparazioni vegan come hamburger e crocchette verificate bene la lista degli ingredienti, capita spesso che contengano additivi, conservanti e glutine di frumento che sconsigliamo a tutti.

Farina di Lupino
Herboris orientis

INFORMAZIONI UTILI

Un e-book per te!

Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy

Attiva il tuo coupon sconto

Categorie

Condividi su:

Potrebbe interessarti anche