Come liberarsi dai giudizi per vivere leggeri

0
600
uomo felice, libertà dal giudizio

I giudizi degli altri

“ Non m’importa nulla del giudizio degli altri” quante volte mentite a voi stessi con questa frase?

La domanda è volutamente provocatoria. Io stessa mi sono ritrovata nella situazione di dirla e di accorgermi poi che il giudizio degli altri espresso con parole, sguardi o gesti ha avuto un’influenza sul mio modo di essere.

Il giudizio

Il giudizio è un’opinione, valutazione di fatti, cose o persone. Spesso, non richiesta aggiungerei!

Il giudizio arriva anche a esprimere il concetto di “decido io per te, perché so io cosa è meglio per te. Senza arrivare all’aula di un tribunale, pensiamo a quante volte uno dei nostri genitori ci ha detto “così stai male o non vai bene” il che significa che solo cambiando o facendo come lui o lei dice andiamo bene e quindi siamo accettati.

L’influenza del giudizio dipende dal rapporto che abbiamo con chi lo esprime, ovviamente quello più forte è quello dei genitori o famigliari. A seguire quello del partner degli amici, dei conoscenti. La sua “forza” dipende spesso da quanto è forte e importante il giudice interiore dentro di noi.

Il giudice interiore

Crescendo i giudizi delle persone a noi care hanno fatto nascere e crescere in noi anche un giudice interiore che interviene, spesso, nei momenti più inopportuni, avendo la presunzione di guidarci verso ciò che è meglio per noi. Le frasi preferite di questo giudice, ovviamente diverse per ognuno di noi ma in fondo con lo stesso significato sono:

  • “Sicuramente non ce la fai “
  • “potresti fare meglio”
  • “come al solito sei…timido, parli troppo, non sai affermarti”
  • “dici sempre le cose sbagliate al momento sbagliato…” e così via.

Il giudice interiore insomma interviene sabotandoci e facendoci perdere la fiducia in noi stessi.

Giudizio e giudice interiore che messaggio ci danno?

Entrambi sono nutriti dalla paura di non essere amati, accettati e riconosciuti.

Entrambi ci fanno essere chi non siamo veramente e influenzano tutta la nostra vita dalle piccole scelte quotidiane che riguardano l’abbigliamento fino ad arrivare alle più importanti scelte lavorative .

Il giudizio e l’autostima

Il giudizio influisce molto sulla nostra autostima. Le sue parole, i suoi sguardi di giorno in giorno commentano il nostro essere e il nostro fare.

Possono nutrire o denutrire la fiducia che abbiamo in noi stessi e nelle nostre capacità ed anche la fiducia nel prossimo e nel mondo.

Possiamo sentirci sostenuti oppure buttarci giù.

Accorgersi e liberarsi dai giudizi

Accorgiti, ammetti e accetta tutto ciò che nella tua vita è influenzato dagli altri.

Quante cose fai e sei per piacere ed essere amato dai tuoi genitori, dal tuo compagno/a, dai tuoi amici, dai tuoi colleghi di lavoro, dalle persone che incontri?

Osservare e quindi accorgersi, è il primo passo verso la libertà di essere noi stessi.

Può essere di aiuto porsi delle domande:

“Ho veramente voglia di fare questa cosa, di andare in quel luogo, di vestirmi così…ma anche di essere gentile, di esaudire una richiesta semplicemente…di rispondere al telefono?”

Libertà, leggerezza e… qualche suggerimento

fiori, scarpe con i fioriLiberarsi da parole, frasi e commenti che ci hanno accompagnati per gran parte del nostro cammino di vita non è facile.

Sicuramente è una delle importanti vie per trovare davvero chi siamo e dove vogliamo andare. Provate a fare caso a quante volte i giudizi sono “non richiesti”, restituiteli al mittente e vi sentirete più leggeri.

E se proprio vi risulta difficile, potete aiutarvi con un percorso di Counseling o con l’ausilio dei Fiori di Bach che riportano equilibrio e ci guidano verso il nostro sentire più intimo.

Liberarsi dai giudizi e dal giudice interiore significa essere veramente liberi.

Il giudizio degli altri ti impedisce di vivere serenamente?

Contattami per una colloquio gratuito: tel.3274745788 (Diana Cordara), e-mail  diana@benesserecorpomente.it.

 

© Riproduzione riservata.
Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.